TRA RESPONSABILI ED IRRESPONSABILI TUTTI SONO INAFFIDABILI !

Quello che colpisce in questi giorni di frenesia parossistica del parlamentarismo italiota, da semplici osservatori (schifiti da tempo della prassi democratico-assembleare) come siamo, non é valutare quanti sono i “responsabili” e gli “irresponsabili” ma comprendere fino in fondo come tutti i rappresentanti della “casta partitocratica” siano assolutamente ed effettivamente INAFFIDABILI. Inaffidabili non solo per la parte politica a cui si dedicano, salvo ripensamenti e giravolte varie, ma soprattutto per coloro che, votandoli (o meglio votando il polo che li ha “nominati” non essendoci nemmeno la possibilità del voto di preferenza !), li hanno voluti ancora come loro “rappresentanti”.

Figurarsi se non sono poi inaffidabili per chi, come noi e qualche altro milione di concittadini, in realtà neanche ci ha provato a perdere il proprio tempo per fare l’analfabeta alle urne apponendo una X su qualche simbolo logoro del supermercato dei ludi cartacei.

Ed é proprio una pena accorgersi che nonostante le premesse ci sia già una gran corsa per affollare ancor di più il prossimo parco buoi con gli arruolamenti delle “bande” che si posizioneranno di quà e di là in stile tifoseria curvaiola per appoggiare le “balene bianche” del centro sinistra e del centro destra che – é bene ricordarlo – con sigle e colori diversi in realtà rimarranno comunque referenti della cupola usurocratica apolide.

Sarà per questo e non solo che di fronte alla marea di inaffidabili siamo ben orgogliosi di rimanere impresentabili secondo qullo schema sistemico che definisce ciò che é “bene” e ciò che dicesi essere “male assoluto”;……perché non rinunciamo ad essere coerentemente NazionalRivoluzionari e ribelli all’omologazione della destra e della sinistra. E NON NELLA FORMA. MA NELLA SOSTANZA !

Lupo Alfa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a TRA RESPONSABILI ED IRRESPONSABILI TUTTI SONO INAFFIDABILI !

  1. Luka78 ha detto:

    Semplice e diretto, Lupo Alfa.

    A volte credo che i cosiddetti politici, pur essendo vissuti in un mondo tutto loro ( la maggioranza non ha fatto nient’altro in vita loro ), abbiano, non so se – a mio avviso – nell’ultimo decennio o inizio millennio, accelerato nel distaccarsi dalla realtà quotidiana.
    Ma quello che vedo, me lo fa sempre più pensare come reale. Ma non si rendono conto di quanto sono ridicoli? Ma è possibile che non si accorgano che lo spettacolo che danno è desolante e umiliante anche per loro stessi?

    Ripeto: è gente che, chi più e chi meno, ha sempre vissuto una vita distaccata, capisco pure che ora come ora la loro funzione, molte volte, è una mera comparsa visto che devono riportare le decisioni di Bruxelles ed entità sovrannazionali varie, ma un minimo di decenza, dove ce l’hanno? Un minimo di senso dello Stato, ce l’hanno?
    Forse no, dato che fanno una politica all’italiana.

    Purtroppo molti connazionali continuano a credere a loro e questo, a me, fa veramente ribrezzo. Casomai si fa a gare a fregare il proprio simile, ma il voto al partito e il solito scambio al veleno sul politico ( che ti mangia in testa e non fa nulla per nasconderlo – visto i comportamenti ) , non manca mai. E così, si dà a loro la possibilità di perpetuarsi ( quasi ) all’infinito.
    E le alternative…o non ce ne sono o muoiono sul nascere. Speriamo almeno che questa possa vivere un po’ più a lungo e vedere qualche risultato.

    A presto.

    Luca D’Amico

  2. Lupo Alfa ha detto:

    Luca, se é necessario un comico, e per di più di chiara estrazione comunista, per ricordare il senso di appartenenza ad una Stirpe (questo il contenuto che é emerso, al di là di tutto dal monolgo sanremese) che viene da lontano e prescinde dall’unità geopolitica di 150 anni fa, vuol dire che la classe politica é proprio ormai fuori contesto.
    E sarebbe ora di levarcela dagli zebedei……………..

  3. Antonio Faro ha detto:

    Che bello camerati, che bellezza, oggi ho avuto la sventura di assistere alla sintesi dell’intervento del sempre più allineato benigni, sappiamo tutti tra l’altro che basta accaparrarsi la simpatia dei sionisti con un film becero che le porte ti si spalancano, ma non è di questo che voglio parlare, piuttosto di quanto possano essere marcescenti interventi come quelli del comico toscano, che fino a qualche anno fa prendeva pure per il culo il milite ignoto (l’episodio era, se non ricorda male la “Signorina Tumiturbi”). Ieri votato all’antiitalianismo e oggi portabandiera dei valori unitari. Ieri mangiapreti ateo, oggi estimatore convinto del messaggio cristiano della Divina Commedia. Sembrerà strano, fratelli miei, ma è da questi palco(o)scenici, che si può misurare il grado di decadenza di una nazione, poichè la soglia che li divide da quelli soliti della politica è sottilissima. Gli uni fanno spettacolo nei salottini televisivi con prese di posizione fluttuanti (da Mussolini grande statista a male assoluto, da antiatlantisti a tirapiedi dei filoamericani, e l’elenco potrebbe continuare per tutti gli schieramenti) gli altri con satira politica pseudo-pungente, salvo poi mangiare nello stesso piatto e ingrassare senza scalfire minimamente nessuno. Gli unici che si sentono scalfiti sono quelli come me (e credo siano in tanti), obbligati a osservare uno scempio mediatico rivoltante…. fancazzisti di professione che beccano quattrini, giornalisti di casta che hanno il coraggio di rivendicare la libertà di stampa (o ci sono o ci fanno), finti Savonarola che sbandierano scandali e scovano oscure manovre, di solito organizzate da elementi fascisti, ma che non parlano mai di signoraggio bancario o socializzazione. Non paghiamo più il canone rai (io non lo faccio), combattere mediaset è facile, basta cambiare canale e non comprare prodotti “brandizzati”. Per svagarci credo ci siano modi più creativi ed educativi e sicuramente più piacevoli ( ricordiamoci che l’Italia e in crisi demografica) che guardare la tv, e se vogliamo avere notizie sempre obiettive e scevre da condizionamenti esterni, internet è un pozzo senza fondo. Forza camerati, bastano pochi e semplici gesti per mandare a puttane questo sistema, serve solo iniziare ed essere tenaci e serve innanzitutto non andare a votare.
    Vi abbraccio

  4. antonio ha detto:

    Salve a tutti cari amici socialisti nazionali! :-)
    Schiavi di tutto noi, Noi Popolo! Schiavi dell’informazione pilotata dai Veri Potenti usurocratici e plutocratici, schiavi di quattro politichetti immorali nelle mani di Banchieri Usurai, schiavi dei grandi lobbisti sionisti Rothschild, schiavi del clericalismo oscurantista Vaticano.
    W la Nazione! W la Rivoluzione! W il Socialismo!

  5. Fernando SN ha detto:

    Dopo l’incontro di ieri è sempre più chiara ed ineluttabile la nostra volontà di rimanere in piedi in questo mondo fatto di rovine umane e materiali. Siamo tornati, o meglio, abbiamo rafforzato la nostra determinazione nel voler essere padroni ed artefici del nostro destino di uomini liberi. Avanti per la retta via……SENZA PADRINI E SENZA PADRONI.

  6. ivan ha detto:

    ieri 27-02-2011 da fonti certe la fiamma tricolore si allea col pdl per il candidato sindaco
    di milano. anche questi cercano la poltrona ,tradendo il significato di onore.fedelta.
    bisogna capovolgere il sistema come…. facile con rivoluzione.onore.fedelta
    saluti a noi ivan

  7. istorian ha detto:

    tutto previsto
    grazie per la preziosa informazione ivan.
    le fiammelle da camposanto avranno quello che si meritano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...