CONFEDERAZIONE DI IDEE, COMUNITA’ DI UOMINI.

Gentili lettori delle nostre pagine, Voi che ci seguite da tempo sapete anche che é da tempo che perseguiamo da sempre un obiettivo ambizioso ed é quello di unire Volontà Ribelli al pensiero unico che da oltre 65 anni si é impadronito delle coscienze e della dignità degli italiani attraverso una guerra mondiale, l’aggressione alla nostra Terra, l’occupazione manu militare che é rappresentata ancor oggi dalla presenza ingombrante di più di 130 basi che pur insistendo sul territorio in realtà sono giuridizialmente enclaves non sottoponibili ad alcun controllo nazionale (Cermis insegna tanto per fare un esempio pratico), la parzialità di una “sovranità” che di fatto ci é scippata dovendo sottostare ancora ai diktat (in parte pure secretati) del vergognoso trattato di pace badogliano.

Ebbene siamo convinti che grazie all’incontro con altre realtà di Uomini Liberi che insieme a noi hanno fortemente voluto dare avvio alla “Confederatio” il progetto é veramente partito.

Dunque un “progetto” innanzitutto che lega tante Idee-Forza in una Comunità di Uomini che hanno stretto un patto d’Onore per salvaguardare quel poco che resta di Italianità in mezzo al pantano dell’italiotismo che é parimenti rappresentato da Berlusconi ed i suoi compagni di merende (in primis la Lega e poi le variegate destre-terminali), filo-atlantiche a comando con venature teocratico-conservatrici,  come quello rappresentato dagli anti-Berlusconi a gettone e/o a soggetto che sono semplicemente degli stagisti al servizio dei soliti noti apolidi usurai orfani come sono dei sogni infranti del sol dell’avvenire e della scelleratezza dell’universalismo popolar-clericale.

Tutte insieme capaci solo di portare la nostra Nazione al totale disfacimento, alla totale disgregazione, alla totale morte sociale, alla devastazione mercatista del nichilismo materialista che praticamente consegna ad ogni nostro figlio la morte di ogni speranza e di ogni futuro (e lasciamo perdere la deprimente pantomima di chi si richiama al “futuro ed alla libertà” quando rappresenta endemicamente il peggio dei mali sopra citati nel suo machiavellismo rinnegatorio e servile).

Quel poco d’Italianità, che pure ancora esiste e resiste, che vive geneticamente attraverso il fiume carsico della Storia di quel sentimento e spirito che é il Sangue ed il Suolo; no, non ci hanno definitivamente annientato prima e blandito poi. Siamo rimasti in piedi sopra le rovine tra le pietre di Berlino in fiamme, siamo rimasti in piedi nei contrafforti dei reparti della R.S.I. che non hanno mai firmato alcuna resa, siamo rimasti in piedi nel corso degli anni seguenti tra le piazze e le università e gli scontri per determinare una volta di più la nostra Volontà di Essere contro ogni cedimento all’avere.

Siamo rimasti ancora sdegnosi a osservare i venduti ed i rinnegati della prima come della venticinquesima ora e siamo oggi più che mai intransigenti e decisi a essere presidio di sopravvivenza delle Idee e degli Uomini e Donne che rimangono testardemente convinti che la vera Libertà é in Esse;  che uniche hanno saputo dare risposte concrete e tangibili di un modello di sviluppo possibile sociale e nazionale in tutte le declinazioni dei Popoli d’Evropa.

Non barattiamo la nostra intransigenza per qualche “sdoganamento” – che non abbiamo chiesto e vogliamo – con “vuoto a perdere”. Siamo tolleranti nel credere che ci si può ritrovare – se sarà la battaglia comune – anche a fianco di chi ha vissut0 erroneamente nella speranza di trovare sintesi rivoluzionarie in filosofie ingannevoli (sempre che la buona fede sarà pari a quella integra che noi offriamo).

Non ci aspettate come simbolo elettorale da qualche parte perché rimarrete delusi; ritroverete le nostre Comunità di Uomini nelle forza della sopravvivenza quotidiana contro ogni avversità esterna ed interna e saprete che lì batte ancora l’incudine il martello folgorante della Vittoria.

Veterano

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a CONFEDERAZIONE DI IDEE, COMUNITA’ DI UOMINI.

  1. ivan ha detto:

    noi uomini fedeli ad un ideale.amanti del italia e dei nostri soldati caduti per rsi
    visto che trammite confederatio ci stiamo trovando uniamoci e quando il branco
    ingrossera come un fiume travolgeremo questo sistema che non ci appartiene.

  2. Antonio Faro ha detto:

    PRESENTE!

  3. Il Ghibellino ha detto:

    Sempre limpido e cristallino il nostro Veterano. Ormai il momento della verità è alle porte…….chi si svende per quattro baiocchi pur di puntellare un sistema destrosinistro in agonia non ha capito proprio una beata minchia. Il fiume carsico prima o poi riemergerà con tutta la sua forza e noi dobbiamo essere lì a guardare i cadaveri putrefatti che passeranno. Mai deflettere……mai abbassare la guardia.

  4. Maurizio Canosci SN ha detto:

    Ci si prova Ghibellino, Ivan e Antonio…., ci si prova !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...