QUANDO LA NAVE AFFONDERA’ COME BALLERANNO I TOPI ?

Riceviamo dalla mailing list di Merimar questo commento che volentieri pubblichiamo:

L’epoca Berlusconi ha oramai i mesi contati (difficile numerarli visto che l’animale ferito può ancora assestare qualche colpo di coda) ed ancora una volta l’ingerenza di una certa Magistratura, unita al lavorio dei mass media, ha finito per dargli il colpo decisivo. Ovviamente il berlusca ci ha messo del suo, visto che il suo, oltre a non essere stato di certo un buon governo, si è anche sputtanato con i vari bunga bunga.

Il segnale più evidente che si sta già preparando la successione politica, a prescindere da quanto ancora possa durare l’attuale governo, è  dato dalla visita di Bersani a Gerusalemme.

Se ben ricordate è da poco meno di una diecina di anni che importanti esponenti del mondo politico italiano, in previsione di una imminente ascesa al potere si recano in Israele, a prescindere dalla ragioni del viaggio ufficiale in Medio Oriente, evidentemente a ricevere il placet e  prendere ordini.

L’andazzo venne inaugurato da Gianfranco Fini in procinto di diventare ministro degli esteri, ma poi si è esteso anche ad altre cariche, persino a quelle di importanti Enti Locali.

L’iter viene poi ripetuto, dai nuovi esponenti della classe politica italiana che subentra nelle stanze del potere (di solito Presidente del consiglio, ministro degli esteri, ecc.).

Un tempo si svolazzava a Washington, oggi si va a Gerusalemme segno evidente che il centro della politica mondiale sta pian piano manifestandosi in quella capitale futura di una certa Repubblica Universale a cui la massoneria mondialista e l’ebraismo internazionale stanno da tempo lavorando.

Ora si faccia attenzione: in previsione del cambiamento profondo della politica italiana, nell’area di centro destra ci sarà sicuramente un terremoto. Lega a parte,  visto che ha la forza per reggere l’urto ed andare da sé.

Sarà allora interessante vedere cosa faranno tanti personaggi, già ex neofascisti, poi ex alleanzini (sia dell’entourage di Fini che quelli rimasti nell’area di Berlusconi) che in questi ultimi anni hanno avuto la ventura di “assaggiare” il potere, alcuni in prima persona, altri magari come portaborse, ecc., ovviamente pagandone un certo sputtanamento.

Come si ricicleranno? Come penseranno di “passà a nuttata” che si preannuncia alquanto lunga, pluriennale e rischia di spazzarli via dal panorama politico nazionale?

Ho l’impressione, impressione che mi deriva da certi “spifferi”, che sia già in atto una leggera brezza, a cui non sono estranei certi ambienti massonici, al fine di veicolare una specie di “chiamata a raccolta” di tutto un certo ambiente e vedere poi se ci sarà ancora un retroterra su cui lavorare e deambulare con una nuova faccia.

Può darsi che mi sbagli, ma spesso il mio istinto ha visto giusto.

Staremo a vedere. Una cosa è certa: per il sottoscritto quel certo “nostro ambiente” non esiste più, ammesso che sia mai esistito, ed oggi può, anzi deve essere considerato un irriducibile nemico. Senza mezzi termini.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a QUANDO LA NAVE AFFONDERA’ COME BALLERANNO I TOPI ?

  1. wids72 ha detto:

    Mentre l’ebete classe politica nostrana si asserve al potere mondialista per un ennesimo passaggio di consegna, il popolo bue italiota, si accontenta di vivvacchiare al soldo della propaganda in un democraticismo cancrenoso su tutti i fronti. Noi non ci adeguiamo allef attezze sempre più evidenti del nuovo ordine mondiale massonico….In alto i cuori!!!

  2. nazionalista.xxxxxx ha detto:

    Perchè temere l’ordine massonico giudaista, pur essendo il più grande male del mondo? Perchè ci governa da oltre 100 anni o forse 2000! STOP THE JUDAISM!!!!
    Io non lo temo assolutamente. Ci sono una miriade di problemi da risolvere in Italia dei quali il giudaismo non entra nel merito. Non credo che bersani sia a gerusalemme a discutere delle aliquote delle tasse italiane, o delle pensioni minime, o dei lavoratori clandestiti cinesi che ci rubano i posti di lavoro e il lavoro stesso! Altri stati che sono indirizzzati per non dire governati dallo stesso clan massonico stanno meglio di noi! O mi sbaglio?
    Dipendiamo si da gerusalemme e da washington ma il futuro del paese è nelle mani della nostra massa e non degli sciaccalli della globalizzazione. Un esempio chiarificatore: per risolvere i problemi della nostra economia la medicina non è di certo la neo proposta sulla maggior trasparenza proposta dalla Consob! I nostri mercati sono crollati si, le banche ne risentono si, ma sono diminuite o aumentate le pensioni in termini economici??? No. Dobbiamo partire da molto più in basso!!!
    Se dovessi porre in essere una campagna “elettorale” in questo momento ovvero la battaglia che tutti aspettiamo per il risorgimento del nostro Paese, nemmeno mi porrei il problema che bersani allora se ne stia a gerusalemme a pigliare ordini. Hai nostri concittadini serve una più concreta spinta e una valida alternativa all’ennesimo rimpasto che avverà al crollo del “MURO DI BERLUSCONI”, che avverrà fisiologicamente con il termine della legislastura poichè l’alternativa attuale è i-ne-si-sten-te.
    Il famoso Uomo Nuovo guiderà il popolo tra palazzi del potere italiano, lo sconfigerrà con lo stesso popolo. Ricostruirà la NAZIONE con il popolo e restituirà la NAZIONE al suo popolo.
    Che vengano i giudei a dirci che non funziona così!!!!! I giudei nemmeno entreranno nel nostro paese. Ci sono tante tantissime riforme da fare.
    Ma la prima, la prima in assoluto è creare l’alternativa per il nostro paese che trasformi le necessità del paese in riforme concrete.
    Non vogliamo che i topi ballino? Derattiziamo questa cazzo di nave!
    Salus Iuvare
    Manzoni

  3. Antonio Faro ha detto:

    La linea da seguire la conosciamo benissimo, non credo che certe sirene attireranno i veri nazional rivoluzionari. Ci saranno i soliti caproni, convinti nella creazione di una Grande Area di Destra, pronti a seguirne le tracce e a obbedire ai dictat dei loro capoccia.
    Alea jacta est
    In alto i cuori
    Antonio Faro

  4. Manzoni ha detto:

    Per Antonio Faro:
    E dato che le linea la conosci benissimo e il tuo positivismo nell’intraprendere una battaglia :” non credo che certe sirene attireranno i veri nazional rivoluzionari…” cosa proponi.
    Se tu che credo ti ritenga un vero nazional rivoluzionario rinunci alla creazione dell’esercito, allora che speranze nutri in un nuovo mondo?
    Se non l’hai già fatto e dubito che tu lo abbia fatto leggiti Nietzsche e poi torna all’attacco!
    Ti indirizzo…

    La volontà di potenza è per Nietzsche il modo d’essere proprio del superuomo. È la volontà di potenza che porta l’uomo a ergersi al di sopra del caos della vita.

    Se quindi la volontà di potenza permette al superuomo di accettare e vivere veramente la vita, allora la volontà di potenza è “volontà di vita”. Tale concetto è espresso in modo esauriente nello Zarathustra ove è scritto: “Dove ho trovato la vita, ho trovato anche volontà di potenza”.

    Salus Iuvare

  5. lupoalfa ha detto:

    Manzoni, qui da noi non attacca proprio l’idea di inciuciarsi in qualche “grande armada” pro-pdl con la scusa di una grande destra……mi spiace.

  6. Antonio Faro ha detto:

    Caro Manzoni, è il momento di avere le idee chiare e precise… per molto, troppo tempo ho, abbiamo, assistito alla degenerazione di idee e valori da sempre ritenute sacri e per le quali, non poteva essere ammesso nessun tipo di compromesso. Come disse tempo fa uno dei nostri portavoce, la battaglia che si combatte adesso non ha connotazioni che vanno a destra e a sinistra, vi è un sistema e chi ha deciso di combatterlo. In soldoni, personalmente, e come me credo tanti altri, non abbiamo bisogno di pulcinella che gonfiano i muscoli, cercando nemici virtuali, una volta pescando tra i musulmani e l’altra impalcando un anticomunismo di cartapesta, salvo poi genuflettersi al vero e unico nemico che rimane il pensiero globale e ai suoi portavoce (USA, NATO, BANCHE, ISRAELE). Credo con questo di essere stato abbastanza chiaro e ben lungi dal fare sterile polemica. posso condfessarti di avere letto Nietzsche, di avere letto Junger, Codreanu, Evola, Guenon, Giani, Mussolini e dei essere in linea di pensiero con Nostri Grandi uomini del calibro di Stelvio Dal Piaz, Maurizio Canosci, e tutti i ribelli che militano tra le file di Socialismo Nazionale.
    In alto i cuori

  7. Manzoni ha detto:

    Ad Maiora!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...