BIOGRAFIA DI UN CONGIURATO.

Inizieremo da oggi, mano a mano, a scorrere sui nomi dei cosiddetti “volti nuovi” la nostra penna rossa………

A noi socialisti nazionali le congiure non piacciono e, ai congiurati poi, riserviamo tutto il nostro disprezzo. Veniamo da una storia antica di arditismo e ai ghetti e alle sacrestie preferiamo la piazza e la lotta a viso aperto.

Questo tanto per chiarire le idee a chi ci segue da vicino con l’intento di coglierci in fallo.
Il congiurato di oggi si chiama Giuseppe Pisanu; lo abbiano visto parlare, con aria seriosa, dal palco del fantomatico “terzo polo”  da dove ha proposto la sua ricetta salvifica per il paese Italia.

Il soggetto in questione è nato a Ittiri ( Sassari ) il 2 gennaio 1937. Ha iniziato la sua attività lavorativa come V.direttore di una società sarda, la SFS. Entrato in politica, ha esordito come dirigente provinciale della democrazia cristiana. Capo della segreteria politica, dal 1975 ai 1980, con Zaccagnini. Deputato della D.C. dal 1972 al 1992, è stato anche sottosegretario al Tesoro ed alla Difesa. Entra in Forza Italia nel 1994 ( ai momento giusto, ovviamente ! ) e dal 1996 ha ricoperto l’incarico di membro della presidenza di Forza Italia. Eletto deputato in Forza Italia dal 1994 fino a questa attuale legislatura. In uno dei governi Berlusconi è stato addirittura il ministro dell’interno.

Ma pochi sanno che Pisanu è stato anche grande amico di Armando Corona, quello che diverrà poi Gran Maestro della massoneria. Nel 1981, il nostro, conosce in Sardegna nientemeno che Roberto Calvi (tessera P2 1624). Questo incontro è propiziato da Flavio Carboni (chi si rivede, il grande amico di Ciriaco De Mita !), faccendiere sardo tornato recentemente alla ribalta della cronaca, e che, all’epoca, teneva i contatti con un altro massone, Silvio Berlusconi (tessera P2 1816).

Al magistrato incaricato dell’indagine su Calvi, Pisanu dichiarò che: “Calvi era interessato alle TV private in Sardegna e ad una stretta collaborazione con il circuito di Canale 5 che è di Berlusconi… . il quale aveva interesse ad espandersi nell’isola. Gli affari di Carboni e Berlusconi non si limitavano alle TV, ma spaziavano anche all’edilizia con il progetto di un centro turistico denominato Olbia 2.”

Pisanu dichiarò poi al magistrato…di aver seguito egli stesso gli sviluppi delle varie attività di Carboni. Per Carboni iniziarono più tardi dei guai giudiziari, con assegni al Banco Ambrosiano girati agli usurai della “banda della Magliana”, ci furono arresti e condanne. Intanto i rapporti con Pisanu continuarono. Pisanu incontra Calvi più volte, sempre accompagnato dal fido Carboni.

Il 6 giugno 1982 Pisanu, allora sottosegretario al Tesoro, deve rispondere in parlamento a diverse interrogazioni sulla banca di Calvi, ma Pisanu tranquillizza tutti e non accenna minimamente alla gravissima situazione debitoria in cui versa il Banco Andino, controllato dal Banco Ambrosiano. Al momento dello scandalo sulla loggia massonica P2 ed il fallimento dell’Ambrosiano, gennaio 1983, Pisanu è costretto a dimettersi da sottosegretario al Tesoro.

Restò fuori dalla scena per un pò di tempo (intanto Calvi era stato suicidato a Londra nel luglio del 1982), per ritornare poi alla ribalta della politica con il partito di Berlusconi, quello che aveva fatto affari con il suo amico Carboni. Questa, in sintesi, la biografia del “congiurato”  arruolato dal terzo polo, quello che dovrebbe ridare credibilità al paese Italia e che si propone per curare gli interessi nazionali del popolo italiano.

Pisanu ha fatto la scelta giusta: sostenere il trio Casini-Fini -Rutelli, un trio di “sparacazzate” che se le canta e se le suona e che, forse, aveva bisogno di trasformarsi in “quartetto”  per trovare l’impresario giusto per allestire una nuova commedia all’italiana.

(Stelvio Dal Piaz)

Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a BIOGRAFIA DI UN CONGIURATO.

  1. Anonimo ha detto:

    Grande Stelvio……per curare questa nuova rubrica dovrai darti da fare molto e di più!!! Di gente così ne abbiamo a vagoni e spuntano fuori ogni giorno come funghi……ma sono i funghi che nascono in mezzo al letame, non quelli nobili che crescono nei boschi.

    Fernando Volpi

  2. wids72 ha detto:

    Sono la mondezza nauseabonda che riempie le nostre cronache e che ci vengono propalati ed eterodiretti da quei signori oscuri del democraticismo usocrate e burocratico che stanno distruggendo con il debito sovrano intere nazioni….In alto i cuori!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.