COMUNICATO 23.11.2011

In data 23 Novembre 2011 presso la sede nazionale si sono riuniti i seguenti organi:

  • la Dieta nazionale
  • il Collegio Territoriale nazionale
  • la Presidenza nazionale

Dopo attenta ed approfondita analisi della situazione Italiana e Mondiale, alla luce anche dei recenti accadimenti che hanno riguardato il nostro paese, gli organi di Socialismo Nazionale hanno approvato all’unanimità di utilizzare per la propria attività i 10 punti strategici proposti dall’Ufficio Politico che qui di seguito sono sintetizzati: 

  1. ATTIVITA’ DI INFORMAZIONE E CONTROINFORMAZIONE SULLA RETE
  2. INDIVIDUAZIONE DEL NEMICO SISTEMICO
  3. PRESTARE ATTENZIONE ALLE ATTIVITA’ DEI “NOVELLI SAVONAROLA”
  4. COMUNICAZIONE CAPILLARE SUL TERRITORIO
  5. ESTETICA COMUNICATIVA
  6. ATTIVITA’ DI RISVEGLIO DELLA POPOLAZIONE LASSISTA
  7. DIFFUSIONE DI MESSAGI CHE RIGETTINO LA PAURA SOCIALE
  8. UTILIZZO DI STRUMENTI LEGALI
  9. ATTIVITA’ DI CENTRALIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE
  10. RIFIUTO ASSOLUTO DI PARTECIPAZIONI AD ELEZIONI POLITICHE

La situazione è grave…molto grave. Ma è nostro dovere non arrenderci e non considerare irrimediabile il momento che stiamo vivendo, che potrebbe rivelarsi epocale, anche in un’ottimistica visione di rinascita. La Comunità Nazionale non è in grado autonomamente di autotutelarsi e sta lentamente andando verso una deriva morale e sociale che permetterà al “Sistema” in maniera più o meno violenta, più o meno subdola, di mantenere il controllo della situazione, pur passando attraverso eventi tragici o confusionari.

Il 28 Ottobre 2011, la formazione politica “Unione per il Socialismo Nazionale” ha tolto le ancore e si è messa totalmente a disposizione della Comunità Nazionale per la sua tutela, la sua salvaguardia, la sua difesa e la sua LIBERAZIONE. Abbiamo fino ad oggi sentito troppe chiacchere e troppi “giardinetti” autoreferenziali, specialmente all’interno dei partiti politici del vecchio Sistema. Ai movimenti antagonisti che invece si sono giustamente tenuti fuori da questa palude diciamo NON C’E’ PIU’ TEMPO DA PERDERE. In giro ci sono risorse e capacità che non vanno disperse. Tra qualche anno potremmo pentircene amaramente.

Il nostro motto è sempre stato e sarà sempre:

LIBERI, SOCIALI, NAZIONALI.

 A questo adesso vogliamo affiancarne un altro:

RESISTENZA, LIBERAZIONE, RINASCITA.

NESSUNA RESA, NESSUN GRAZIE.

La Presidenza

UNIONE PER IL SOCIALISMO NAZIONALE – R.S.I.

Maurizio Canosci

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a COMUNICATO 23.11.2011

  1. wids72 ha detto:

    Da ieri più che mai data storica per il nostro movimento, là nella patria da cui nascque l’idea socialista naziaonale, unioamo il popolo nella forza degli intenti nella luce di una nuova comunità fautrice di giustizia e verità. In alto i cuori!!!!

  2. dextrus ha detto:

    Penso che si debba accogliere l’appello di Gaudenzi e costituire un unico Fronte Socialista Nazionale, e partecipare a tutte le elezioni, finanche a quelle di condominio. Ritengo possibile unificare voi, FN, No Euro e Bene comune. Prpongo che andiate al congresso di FN a dicembre e rilanciate questa porposta di unità.

  3. POPVLARES ha detto:

    Vero perchè non si crea un unico Fronte Socialista Nazionale? Presentatevi alle elezioni no? Cosa serve stare a guardare?

  4. lupoalfa ha detto:

    Abbiamo voluto denominarci non a caso UNIONE per il Socialismo Nazionale nella plausibile ipotesi che cresca un “fronte comune”; abbiamo da subito dato disponibilità ma certamente non attendiamo…..gli eventi ed intanto andiamo avanti nella nostra marcia. Chi si affiancherà sarà sempre il benvenuto. Ho parlato di “affiancamento” e non di “annessione” o altro perché riteniamo correto e giusto che ognuno mantenga – anche all’interno di un “fronte comune” – la sua specificità ed identità di fondo mirando soprattutto ad una convergenza di PROGETTO più che di sigle. Detto questo se saremo invitati ufficialmente andremo a qualsiasi congresso di qualunque realtà politica che – come noi – vede prioritario il fine strategico della Sovranità nazionale (militare, economica, politica) e del raggiungimento di una reale alternativa alla democrazia liberista che significa avere lo scopo ultimo di una Quarta Società nel modello dello Stato Organico del Lavoro.
    Il tema elettorale non ha senso se non si ha una organizzazione strutturata in maniera tale da poter andare al tavolo dei “bari” pronti e capaci di “far saltare il banco del gioco”……Il resto altrimenti diventa solo una partecipazione inutile e dannosa a “ludi cartacei” inefficaci ed inconcludenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.