FINALMENTE: UN GOVERNO ANTIFASCISTA D.O.C. !

Dal dopoguerra in poi abbiamo attraversato periodi di crisi, di rottura di equilibri consolidati, di gravi tensioni sociali, di scontri fra gli “opposti estremismi” (utili al sistema ?) per non parlare degli “anni di piombo”, una fase questa, le cui trame sono rimaste ufficialmente oscure nelle cause, negli obiettivi e nei protagonisti, ma che adesso possiamo tranquillamente affermare che la regia e la sceneggiatura sia individuabile nei servizi legati agli interessi della politica estera degli Stati Uniti. Tutto ormai fa parte di un unico disegno perché, per gli Stati Uniti, il nemico era e rimane qualsiasi governo, movimento, o anche individuo, che si frapponga all’espansione dell’ “impero americano”, qualsiasi sia il nome che gli si affibbi: comunista, fascista, stato canaglia, trafficante di droga, terrorista.

Dal 1945 fino alla fine del secolo scorso gli Stati Uniti hanno tentato di rovesciare e, spesso ci sono riusciti, più di 40 governi stranieri e di sedare più di 30 movimenti popolari che lottavano per liberarsi da regimi asserviti agli americani.

L’Italia è stata utilizzata come laboratorio di tutte le schifezze “atlantiche”, perché è l’Italia dell’8 settembre, l’Italia del “to badogliate”. Ce lo dicono in faccia con arroganza: “Lo sapete che possediamo il vostro paese e il vostro spazio aereo. Siamo noi che dettiamo il vostro modo di vivere e di parlare e questo è ciò che, al momento, considerate grandioso parlando dell’America.”

Gli italiani sono ancora sotto l’effetto del “grande sogno americano”. Un popolo indebitato e inebetito, incapace ormai di valutare allo stesso tempo i problemi legati all’economia, alla tutela sociale, all’assistenza sanitaria, al punto tale che considera l’attuale governo una “salvezza”, solo perché paludato da referenze accademiche ( oltre che di loggia ? ). Un governo di garanzia ( per chi ?) che, finalmente – udite, udite – ha scoperto che a Palazzo Chigi sopravviveva una scrivania con le impronte digitali di Benito Mussolini, ALL’ARMI, SIAM FASCISTI ! E’ la riprova che, nell’era del sovraccarico informativo, alcuni fatti vengono alla luce con immensa difficoltà perché evidentemente la rete della “reazione in camicia nera” è ancora in agguato.

Adesso dovranno essere attivate tutte le agenzie investigative per rilevare se nei palazzi e negli arredi istituzionali sopravvivano tracce del “male assoluto”, responsabile dell’attuale situazione di crisi che rischia, addirittura, di far saltare gli equilibri europei.

Saranno demoliti palazzi, scuole, biblioteche, centri sportivi, interi quartieri urbani, in alcuni casi intere città e bruciati in piazza gli arredi. L’operazione di “derattizzazione” totale sarà sicuramente coordinata dal presidente della Camera e dai suoi cortigiani al grido di: “fascisti, carogne, tornate nelle fogne !”

No, faranno saltare anche quelle.

(Stelvio Dal Piaz)
giornalista di “Radio Fogna”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a FINALMENTE: UN GOVERNO ANTIFASCISTA D.O.C. !

  1. Anonimo ha detto:

    SE DISTRUGGONO QUELLO CHE HANNO COSTRUITO GLI ITALIANI “PARIA” IN CAMICIA NERA ALLORA BISOGNA RIPARTIRE DA SOTTO ZERO…….ALTRO CHE DEFAULT!!!

    Fernando Volpi

  2. Anonimo ha detto:

    Grande articolo, provino pure a toccare un solo tombino e gli salta il culo. Questo e’ un governo contingente, e’ arrivato, e se ne andra’ presto. Cio’ che loro vogliono distruggere davanti alle telecamere, invece, rimarra’ per sempre, nei cuori e nelle menti di tutti i Veri Italiani.

    A.S.

  3. Anonimo ha detto:

    Noi duri a morire, voi merde nel vivere

    Giovane dalle fogne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...