L’ETICA DEI PADRONI DEL MONDO.

La guerra in Iraq è ufficialmente conclusa.

Strano, sempre ufficialmente, la guerra all’Iraq non è mai stata dichiarata, quindi, non c’è mai stata. Gli USA, insieme ai vassalli della NATO, hanno semplicemente invaso il paese per combattere il “terrorismo”.

L’invasione è stata preceduta da sanzioni durissime che hanno provocato soltanto un milione di morti tra la popolazione infantile (fonti UNICEF). Tutto ciò ha un senso ?

Hanno scatenato una guerra in assenza di un conflitto. E’ la nuova etica degli sceriffi nord-americani. In compenso ci hanno raccontato un sacco di storielle sul perché l’Iraq rappresentava un pericolo, una minaccia imminente, una minaccia nucleare, una minaccia sempre più pericolosa ogni giorno che passava.

Ci hanno detto che l’Iraq era uno stato terrorista che possedeva armi di distruzione di massa, che aveva legami con Al Qaeda ( creatura della CIA ! ), ma tutte queste sono poi risultate storie senza fondamento.

Ci hanno detto e ripetuto a lungo che l’Iraq doveva concedere il rientro degli Ispettori agli armamenti e poi, quando l’Iraq ha acconsentito, hanno detto no, non è abbastanza.

C’era poi da sconfiggere Saddam Hussein, dittatore crudele e sanguinario, una riedizione di Adolf Hitler.

Noi socialisti nazionali, vogliamo viceversa ricordare al popolo tenuto all’oscuro di tutto, che nel corso dell’inverno 2002, l’Amministrazione Bush accusò l’Iraq di incompletezza nelle dichiarazioni sull’arsenale del paese, il tutto per giustificare i bombardamenti.

Eppure la verità vera è che gli Stati Uniti eliminarono più di 8.000 pagine delle 11.800 dal rapporto originario, guarda caso, con la complicità dell’ONU.

Ma anche tutta la stampa europea aveva copia integrale del rapporto originario. E allora ? Continuiamo con la storiella della stampa occidentale libera ? Lasciamo perdere !
Adesso la guerra è terminata, e noi europei dobbiamo ufficialmente piangere sugli oltre 4.000 soldati USA morti in Iraq, un Iraq disastrato nelle sue strutture civili, sociali e ambientali, con un territorio devastato dall’uranio impoverito, le falde acquifere inquinate e gli iracheni che continuano a morire di cancro, di guerra civile e di democrazia nord-americana. E gli italiani ? Meglio sorvolare !

In compenso, a seguito dei loro criminali bombardamenti, gli USA hanno acquisito, oltre al controllo dei pozzi di petrolio, basi militari in Arabia Saudita, Kuwait, Bahrein, Qatar, Oman e negli Emirati Arabi.
La guerra è finita, anzi, non era mai cominciata !
In una prossima puntata ci ripromettiamo di pubblicare l’elenco dei criminali che hanno la responsabilità di questo ennesimo “crimine contro l’umanità”.
(Stelvio Dal Piaz)

Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’ETICA DEI PADRONI DEL MONDO.

  1. Giovanni ha detto:

    L’errore fu la guerra in Russia si dovevano attaccare gli inglesi il 25 Aprile e’ la nostra sconfitta il mediterraneo non e’ più europeo magreb e medio oriente che ci riguardano da vicino sono sotto controllo americano e i nostri interessi calpestati. Ciao Giovanni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.