LA MOZIONE DEI RICORDI…………

La mozione dei ricordi………. opportunamente revisionati dai “berlusconidi”. Affermo questo perché mi è giunto in questi giorni il giornale “Realtà Nuova” sottotitolato “periodico di confronto politico, pensiero, cultura”. L’editoriale a cura del direttore politico porta come titolo “E’ ora di chiarezza ” e inizia con una frase che è tutta un programma e voi capirete il perché quando svelerò il nome dell’autore che scrive: “Molta confusione, a volte anche voluta, in chi non avendo idee è pronto a barattare le sue.”

L’autore di cotanta riflessione è il senatore PDL Domenico Gramazio, per cui mi è venuto spontaneo esclamare: Lui sì che se ne intende ! Un uomo che ha dimostrato di conoscere (si fa per dire !) il significato etimologico ed etico della parola: COERENZA. Nelle pagine interne, a corollario di tale emblematica e significativa  presentazione, interventi “pensati” di destristri e destrorsi del PDL in massima parte provenienti dal caravanserraglio “alleanzino”; oltre ad un intervento titolato “carta d’identità dell’uomo di destra” a cura del giornalista Franco Rosati.

Ovviamente la conferma della nostra assoluta e completa diversità ;  noi socialisti nazionali siamo orgogliosamente ALTRO. Nella mozione dei ricordi che caratterizza questo giornale non poteva mancare all’interno il “ricordo” di un prestigioso reparto della Decima della RSI, a conferma che, avvicinandosi periodi elettorali, è necessario rispolverare anche la “mozione degli affetti” nei confronti dei vecchi “repubblichini” sopravvissuti titolari di scheda elettorale. Operazione patetica oltre che offensiva, ma tale è la sensibilità della cosiddetta “fascisteria” che sopravvive nell’ “area di destra”.

A pagina 12 scopriamo che è stata creata una “fondazione” dal nome prestigioso e carico di significati e ricordi: RIVOLTA IDEALE, presieduta – udite, udite – sempre dall’onnipresente Domenico Gramazio. Cosa è, cosa vuole, e cosa rappresenta, ce lo dice il suo Segretario Generale, prof. Pier Giorgio Franci:  “Rivolta Ideale, la fondazione nata dall’unione di associazioni che perseguono gli stessi obiettivi morali , etici, politici, meglio l’appartenenza ai valori della cultura di destra, è stata costituita dalle associazioni: amici della Giovane Italia, amici del FUAN, Fronte della Gioventù, Donne per la Fiamma tricolore, Raggruppamento Giovanile Studenti e Lavoratori,  Associazione Volontari Nazionali, CIS (Centro Iniziative Sociali), e la LAUT – per la Difesa del Consumatore”.

Cioè la raccolta di un reducismo politico missino che, per noi militanti d’epoca, rappresenta ancora un pezzo di storia lacrime, sangue, persecuzione, galera, sacrifici , tradimenti, lotta proletaria antisistema, gestito adesso dai “voltagabbana” impaludati da intellettuali e al servizio della plutocrazia liberaldemocratica. Ladri anche della memoria, oltre che patetici e meschini.

Pensate,  tra le iniziative già intraprese dalla “fondazione”, una Tavola rotonda dal tema: “Attualità di Beppe Niccolai“, cioè del missino che costantemente denunciava in Comitato Centrale la presenza infame all’interno del movimento del “partito amerikano”, cioè del fascista che dopo il colpo di stato in Cile organizzato dalla CIA, denunciava come criminale Pinochet, cioè dell’uomo integrale mai sceso a compromessi durante tutta la sua esistenza.

Non è finita qui: è prevista prossimamente l’uscita di una rivista quale organo ufficiale della Fondazione. Il titolo: “LA VERITA’ “, cioè la rivista fondata da Nicola Bombacci nel 1936, XIV E.F. Non c’è limite all’indecenza di queste cariatidi destrorse malamente invecchiate con al seguito giovani virgulti nati vecchi e allevati all’ideologia del pensiero unico. Aria, aria, sentiamo il bisogno dell’eresia, della ribellione, della rivoluzione contro questi ladri e mistificatori, servi del capitalismo plutocratico, imbottiti di falsa retorica patriottarda.

Stelvio Dal Piaz

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a LA MOZIONE DEI RICORDI…………

  1. Fernando volpi ha detto:

    Non c’e’ limite all’umana schifezza! Secondo me dovremmo inviargli il nostro manifesto e mandarli letteralmente a fanculo! Scusate il francesismo!!

  2. WERWOLF ha detto:

    …LA DIGNITA’ NON L’ HANNO MAI AVUTA E LO SCRITTO DI STELVIO LO DIMOSTRA..AVANTI CON COERENZA DA LIBERI SOCIALI E NAZIONALI….LA PALUDE DESTROIDE LASCIAMOLA AGLI INSETTI!

  3. Egeo Francois ha detto:

    Condivido tutto l’articolo tranne lò’attacco al Generale Pinochet,il quale forse sarà pure stato sostenuto dalla cia,ma ha fermato il comunismo ed in quel periodo l’america non aveva il potere che ha ora perchè era bilanciato dal blocco sovietico.
    Quindi Pinochet aveva una sua autonomia e nel pèeriodo del suo governo l’economia del Cile era tra le più floride dei paesi dell’America Latina.

  4. francesco ha detto:

    Gramazio e’una delle tante figure di politicante da sottobosco “editorial-intellettuale” al servizio del ciarpame della destrina delle fiammelle e delle alleanzine varie che vogliono magari “fare futuro e liberta’” nella speranza di conservare i posti al sole. Anche perche’tengono famiglia. Ovviamente

  5. wids72 ha detto:

    Stantii personaggi che si riciclano nel parolismo partitocratico ora destroide poi sinistroide; le alichimie sono sempre le stesse, figlie di un democraticismo resistenzialista che sta mostrando tutto il suo ciarpame…In alto i cuori!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...