I CAMPERISTI DEL NULLA

Anche i più neri incubi si possono realizzare nell’Italia del 2012: il destino dell’Italia è in mano a due camperisti: Renzi e Grillo. Questi due signori, degni eredi del panorama politico italiota, saranno quelli che probabilmente rappresenteranno quasi un 45/50% dell’elettorato italiano. Analizziamo un breve profilo. Da una parte, nelle primarie al veleno della Banda Disney PD, si presenta il rottamatore Fiorentino ossia la mera caricatura dell’Obama de Noattri. Agli osservatori più attenti non saranno certo sfuggite le lezioni di marketing estetico che il sindaco di Firenze ha preso durante i suoi soggiorni “ameregani”: dieta ferrea, camicia arrotolata lentamente in Obama Style, cuffietta microfonata, grande proclama sul palco “Adesso!”. Il tutto contornato da un’aggressività tipica delle battaglie elettorali americane, con l’aggiunta della “berlusconite acuta” ossia del delirio pre elettorale.

Guardate queste 2 foto: foto 1 e foto 2. Sono eloquenti. Noi italiani siamo capaci di scimmiottare tutto: dalle code ai centri commerciali per acquistare l’ultimo modello di cellulare, fino alla piena emulazione del Presidente degli Stati Uniti. Se non è “fedeltà all’alleato” questa?!. A tal proposito notavamo con attenzione come gli spot elettorali di Renzi degli ultimi 2 mesi sono il “NULLA POLITICO”. Siamo riusciti in questo a superare perfino il Papi arcoriano che in quanto a supercazzole dimostrava notevole abilità. E’ nostra intenzione proporre la medaglia al valore per coloro che riusciranno a percepire nei discorsi del Rottamatore una qualsiasi proposta di politica economica, di politica sociale, di geopolitica (dottrina sconosciuta al clan di Renzi); oltre all’Elogio al Liberismo (come se fossimo tutti rincoglioniti) l’unica tiritera che si sente ripetere nei comizi renziani è il supporto alla disastrosa proposta lavorativa di Ichino, quella che “legittima la precarietà a vita”, tanto cara al Marchionne Klan. Vi immaginate Renzi al G8 ? Il riferimento a Blair o Cameron è qualcosa poi di palesemente improponibile vista la posizione di privilegio di cui gode il Regno Unito nei confronti del globo. Rendiamoci conto che gli USA si son potuti permettere di eleggere una persona “dubbia” come Bush, o la Russia ha tenuto per anni in piedi un pittoresco fantoccio di nome “Eltsin”. Ma l’Italia non gode di tale potere ma è soltanto una colonia asservita ai diktat atlantici (ed in tal senso un clone potrebbe fare comodo ai padroni d’oltreoceano). Tanto per far capire con chi ci troviamo di fronte: “Candidato premier del centrosinistra? “Assolutamente no. Ho detto in tutte le salse, e lo ripeto, che voglio continuare a fare il sindaco, anche per il secondo mandato: Firenze vale più di qualsiasi ministero”.  «Rispetto il giudizio di chiunque, ma non è insultando gli altri che si risolvono i problemi del Pd e, soprattutto, dell’Italia». (Fonte CERTISSIMA: http://www.matteorenzi.it/rassegna-stampa/22-stampa/101-renzi-tagliero-lo-stipendio-ai-dirigenti-guadagnano-troppo)

Veniamo a Grillo e al Movimento 5 Stelle: il partito mellifluo. Soprassediamo sui legami che intrattiene col gruppo dei Casaleggio su cui son stati spesi ormai fiumi d’inchiostro. Soprassediamo sui 2 video fatti dal medesimo gruppo denominati “Gaia” e “Prometeus” su cui attendiamo ancora spiegazioni visto che non riteniamo che si siano limitati ad uno curioso esercizio in stile Nostradamus.  Riteniamo anche che le percentuali “stimate” di cui gode ora il M5S siano “sopravvalutate all’uopo“. Le oligarchie sicuramente preferiscono un arco parlamentare spezzettato in 10 partiti sotto il 20%, ossia un parlamento meno “sovrano” e più facilmente controllabile nel pieno stile “Divide et Impera”. Grillo e la sua fantozziana truppa (vedasi le esperienze amministrative) sono perfetti per incarnare la figura del “buffone di turno”, anche involontario (siamo generosi), che riesca a catalizzare tutto il movimentismo irrequieto, come nel 1992 la Lega Nord riuscì ad attrarre consensi nel dopo Tangentopoli.

E così, a noi poveri amanti della politica vera, noi che ancora crediamo in una Nazione Sovrana, noi che crediamo in Istituzioni che sappiamo guidare lo Stato per il perseguimento del benessere dei suoi cittadini…proprio noi poveri “romantici” siamo costretti ad assistere giornalmente a questi teatrini da basso impero, a questi lupanari della politica, a questi Sciuscià del Nuovo Millennio, che oltraggiano giornalmente le aspettative dei Gabellati. Perchè, sia chiaro, quella che stiamo vivendo è una Monarchia Assolutistica in cui il popolino è chiamato a rimpinguare le casse dello Stato disastrato dopo la guerra Turbocapitalistica. E al popolino spettano le Gabelle…

Per questo noi Socialisti Nazionali ripeteremo con costanza ed assiduità il nostro NO AL VOTO AI LUDI CARTACEI. Non siamo disposti a diventare COMPLICI DEL MALE. Non siamo disposti a barattare la nostra dignità di Comunità Politica e di cittadini per dei rappresentanti fantoccio in mano al Nemico.

E’ curioso come la battaglia politica dei due sopra menzionati si svolga col medesimo mezzo di locomozione: il Camper. Segno dei tempi: quella sarà la casa di molti italiani nei decenni a venire, decenni che prima o poi chiederanno il loro tributo. Adesso sono i cittadini a pagare; il futuro è una ruota che gira. La legge del Contrappasso.

J.G.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a I CAMPERISTI DEL NULLA

  1. wids72 ha detto:

    Come in altri interventi ripeto con spontanea espressione che mi viene dall’animo…tutto ciò provoca soltanto conati di vomito nauseabondo!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...