SOLIDALI CON LA PROTESTA.

COMUNICATO 14.XI.2012

I Socialisti Nazionali sono solidali con la protesta in atto da parte di tutte le componenti della cittadinanza attiva che rifiutano la macelleria sociale ordita ai danni della Nazione Italiana e delle Nazioni d’Evropa da parte della tecnocrazia, dei “banksters” (banchieri gangster) e degli usurocrati apolidi internazionali – appoggiati dalla casta partitocratica servile – che intendono far pagare i danni della loro arrogante avidità criminale alle Comunità di Popolo.

Ci avviamo verso un periodo di incertezza assoluta in cui si tenterà inopinatamente di mescolare ambiguamente in un frullatore le sensibilità di ognuno di noi confondendole nel falso problema dell’ “ordine” contro il “disordine” mentre il vero problema di fondo é il cambiamento epocale  necessario per passare dalla “società del profitto” al recupero primordiale del sentimento cameratesco di un “bene comune”.

Come Unione per il Socialismo Nazionale invitiamo quindi tutti gli Uomini Liberi di “buona volontà”  a decidersi finalmente di “cacciare i mercanti dal Tempio” attraverso una consultazione costituente di tutte le categorie sociali capace di riprendersi la propria dignità, indipendenza e sovranità comunitaria nazionale.

Ricordiamo infine, altresì, a coloro che sono definiti “servitori dello Stato” (e alludiamo direttamente agli operatori FF.OO.) che LO STATO SIAMO (TUTTI) NOI ed é alla loro Comunità che devono garantire la sicurezza, e non a chi cerca di gestirli – malamente – dall’alto di una satrapia non legittimata e senza “demos”-crazia (rappresentanza del Popolo).

Altrimenti li dovremo considerare “contractors” (come si usa dire ora con eufemismo anglofilo per definire chi é……. “al soldo”) con tutte le conseguenze del caso.

Responsabilmente USN-RSI si ritiene baluardo della Comunità Nazionale e responsabilmente cerchiamo il risveglio civile delle coscienze ma se il “Nemico” vorrà distruggere ogni legalità il principio dell’autodifesa sarà per noi legittimabile.

M.C.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a SOLIDALI CON LA PROTESTA.

  1. WERWOLF ha detto:

    AVANTI DA LIBERI SOCIALI E NAZIONALI CONTRO LA MONARCHIA BANCARIA NAZIONALE E I SUOI SGHERRI!

  2. Anonimo ha detto:

    MI ASSOCIO ALLA PRESIDENZA CON TUTTE LE RESPONSABILITA’ UMANE E POLITICHE CHE NE DERIVANO.
    Fernando Volpi – Vicepresidente USN

  3. wids72 ha detto:

    Il tempo delle scelte è giunto ormai tempo immemore, la cosienza di chi ha una fede comprende dove vige il marcio e riconosce la verità intrinseca che rende l’uomo libero. Il male assoluto è là dove decantano pacifinte libertà costruite eterodrettamente da loschi figuri i quali nella storia hanno determinato gli eventi per il conseguimento del loro malaffare. In alto i cuori!!!!!

  4. Egeo Francois ha detto:

    Le rivolte di oggi in europa speriamo che siano solo l’inizio della presa di coscienza dei popoli europei contro la dittatura giudodemoplutocratica impostaci dagli americani servi del popolo eletto con il pisello tagliato.
    Oggi ,se è vero ciò che hanno detto i telegiornali di regime i manifestanti di Roma le hanno cantate anche ai figli del popolo eletto.
    La parola d’ordine dovrà essere una sola dalla Norcegia alla Sicilia rivoluzione Fascinazista per liberare l’Europa da 69 anni di schiavitù.

  5. Daniela Roccella Usn ha detto:

    Sottoscrivo ogni capoverso dell’articolo…Ottimo!…..Contrapposti all’usura internazionale e di Stato: “Noi siamo Liberi, Sociali e Nazionali!”

  6. Daniela Roccella Usn ha detto:

    …e approfitto per aggiungere: “Le elezioni politiche si terranno tra appena cinque mesi….Nelle città (e sui media) non si osserva traccia di propaganda elettorale fine a se stessa….è la dimostrazione che le prossime elezioni saranno una farsa, i giochi verranno stabiliti a tavolino (compresa la riforma elettorale), monti (o un filomontiano) regnerà sovrano a perpetrare la svendita della sovranità nazionale….IO NON VOTERO’!!! L’ASTENSIONE E’ LA PRIMA VERA FORMA DI RIVOLUZIONE!!!
    SIGNIFICA “IO NON RICONOSCO COME LEGITTIMO QUANTO STA AVVENENDO SULLA PELLE DEL MIO PAESE”!

  7. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Il regime getta i proletari in divisa contro i proletari in borghese. E’ un vero crimine ! L’attuale ministro della difesa ha addirittura silenziato una delibera presa dal Co:Ce.R delle FF.AA. Il Signor Di Paola non va considerato un ufficiale italiano ma un ufficiale NATO cioè di quella associazione a delinquere serva della cupola usurocratica e responsabile delle guerre di aggressione. La ribellione è legittima e il popolo in divisa e in borghese si deve ritrovare unito per la liberazione della Patria italiana dall’occupazione statunitense. Viva i popoli che lottano per la propria libertà. Viva il SOCIALISMO NAZIONALE !

  8. nuovorisorgimentoblog ha detto:

    Prendersela con la polizia ha poco senso (comprendo il disagio dei giovani/meno giovani in quanto lo sto vivendo in prima persona da anni), però bisognerebbe cercare di coinvolgerli nella protesta………Non dimentihiamoci che un militare/carabiniere di truppa guadagna 1100/1200 euro mensili (una miseria)…..Inoltre senza Forze Armate difficilmente ci potrà essere un vero cambiamento ….Quindi spero che anche loro comprendano la situazione e smettano di difendere uno Stato criminale……Io sono stato arruolato per alcuni anni e quando qualcosa andava contro i miei principi morali mi sono sempre rifiutato di eseguire gli ordini……..potrebbero fare cosi’ anche loro, tanto per una denuncia non è mai morto nesuno!

  9. Anonimo ha detto:

    protestano magari avessero delle proposte…che vadano al di là degli insulti ai politici(che se li meritano) e dove la massima analisi politica sia inveire al vento,quello che intendo è che se la rabbia non è incanalata in un progetto politico e in un obbiettivo comune,in delle proposte politiche rimane solo rabbia identica a quella di chi si sfoga allo stadio.La massa che sta manifestando è identica a quella che non manifesta entrambe sono vuote e senza un progetto.

  10. lupoalfa ha detto:

    Se vogliono il progetto prendano pure il nostro socialista nazionale; non siamo invidiosi, anzi. Noi siamo semplicemente al servizio della NAZIONE.

  11. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Come giustamente già detto il progetto istituzionale SOCIALISMO NAZIONALE è IN RETE A DISPOSIZIONE DI TUTTI E ANCHE DI EVENTUALI CONT RIBUTI. PERO’ OCCORRE USCIRE DALLA LOGICA “BORGHESE” MODERATA. sENZA PROTESTA IN PIAZZA E SENZA MOBILITAZIONE NESSUN TIRANNO SI E’ FATTO DA PARTE VOLONTARIAMENTE.

  12. Davide Benvenuti ha detto:

    CONDIVIDO OGNI RIGA DELL’ARTICOLO
    Aggiungo che se il Popolo tornerà ad essere unito come un Fascio non ci sarà guerra civile (come il Nemico vorrebbe) ma la semplice distruzione dell’Usura.

  13. Patriota Rosso ha detto:

    Ottimo articolo!
    Il principio dell’Autodifesa va concretizzato più velocemente possibile!
    Viva il Socialismo Nazionale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...