IL GOVERNO DEL DOPPIO PAPA RE.

169453_206171402850389_1247427175_oIl ministro del papa del vaticano nel governo del massone Monti, Riccardi, fondatore della “comunità di Sant’Egidio”, cioè praticamente la comunità che ha dettato i tempi del nostro ministero degli esteri in questi ultimi anni ( tutto minuscolo volutamente !), ha ammesso che  in Sicilia il non voto ha delegittimato il sistema.  La cosa è talmente evidente che non c’era bisogno di questa conferma, ma la riportiamo volentieri perché – viceversa – i tarantolati dalle elezioni appartenenti a tutti i vari gruppuscoli della cosiddetta “area destronza” stanno esaurendo le loro ultime energie intellettuali nella raccolta delle firme per provare l’orgasmo di vedere il loro simbolo nella scheda elettorale. Il loro grido di battaglia è: “un fascista nel nuovo parlamento !”. Roba da neurodeliri ! Comunque ognuno è padrone del proprio destino e non torneremo più su questo argomento, salvo lanciare l’avviso agli italiani  che ancora vogliono usare il proprio cervello, del pericolo mortale che stiamo correndo nel cadere in una prossima nuova forma di dittatura che sarà la sintesi dell’incontro tra l’incenso e lo zolfo, una specie di “gas nervino”  paralizzante di ogni volontà reattiva. Gli italiani si ritroveranno sul collo la pesante presenza del papa del vaticano e del papa di loggia in una comunione d’intenti sadicamente antinazionali come non si era mai verificato finora. Il nostro appello al “non voto” non è una resa, non è una fuga, non è una rinuncia, ma rappresenta il progetto per delegittimare il regime usurocratico e  creare isole di resistenza dove gli ITALICI, i cosiddetti rappresentanti della STIRPE che non muore mai, forgeranno culturalmente i quadri delle legioni che saranno artefici e  protagoniste della necessaria ribellione per tornare ad essere padroni del proprio destino, il destino di un’Italia geograficamente immersa nel mare mediterraneo che è tornato storicamente ad essere il punto geostrategico più importante per la sopravvivenza della stessa civiltà romanamente intesa.

La presenza di tante liste che non riusciranno comunque ad ottenere il quorum necessario per ottenere una rappresentanza, porteranno sicuramente più persone ai seggi alzando così la percentuale dei votanti, che è ciò che vuole il sistema usuraio che ci sta soffocando. Rappresenta la vittoria di “mammona”  e noi vi abbiamo messo sull’avviso com’era nostro dovere. Il resto, tutto il nostro destino di italiani, rimane nelle mani del “FATO”.

Che il Dio dei nostri Padri ci salvi almeno dagli stolti !

Stelvio Dal Piaz

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a IL GOVERNO DEL DOPPIO PAPA RE.

  1. Maurizio Canosci ha detto:

    Questa é la posizione ufficiale dell’organizzazione politica UNIONE per il SOCIALISMO NAZIONALE – R.S.I. , e saremo in questa “campagna elettorale” presenti nel domandare agli Italiani che ancora si sentono tali di respingere le tante sirene che proveranno suadenti a prenderli ancora per il fondo dei pantaloni. Non faremo sconti a nessuno, soprattutto a certe realtà che intenderebbero dichiararsi “antagoniste ed identitarie” ma che con il tatticismo elettoralistico perdono irrimediabilmente questa specificità; convinti come siamo pure che certe “tattiche” non sono finalizzate seriamente alla strategia di fondo che dovrebbero avere coloro che con troppa leggerezza si richiamano alla Dottrina – che noi invece non temiamo di avere ben delineata sin dal nome – che ha da sempre uno scopo non negoziabile: LO STATO NAZIONALE DEL LAVORO.
    Questo scopo potrà essere raggiunto solo partendo da una rivolta civile che riconduca gli Italiani a poter eleggere una NUOVA VERA REALTA’ COSTITUENTE in cui siano rappresentate tutte le competenze e la categorie del popolo italiano, al netto di ogni “casta partitocratica”.
    Maurizio Canosci
    Presidente USN-RSI

  2. nuovorisorgimentoblog ha detto:

    Apprezzo molto i suoi articoli, perchè li trovo sempre genuini e sinceri. E’ vero, viviamo in un paese allo sbando dove la povertà invece che diminuire aumenta; le persone faticano a comprarsi un cibo sano e gli unici “aiuti economici” o vengono erogati dalla chiesa sotto forma di alimenti targati EU (una vergogna) o dallo stato (una miseria) in carte di credito, la nuova social card, l’ultimo regalino del governo ai banchieri. Urge una Rivoluzione, pacifica,v

  3. lupoalfa ha detto:

    Ultima ora; riduzione del 75% delle firme necessarie a presentare le candidature: il sistema teme IL NON VOTO e aiuta anche le micro liste……! Chiaro il concetto !!! Abbiamo proprio ragione.

  4. Avanguardia ha detto:

    Massoneria e Chiesa si sono scontrate per ragioni di potere, in alcuni momenti della storia, ma gli obiettivi non sono dissimili, come la società universale, hanno avuto come nemici sempre le nazioni, eccettera.
    Ho visto su internet un opera che tratta questa analogia:
    http://www.macrolibrarsi.it/libri/__chiesa-romana-cattolica-e-massoneria-libro-mauro-biglino-libro.php

  5. Daniela Roccella Usn ha detto:

    E’ arrivato per la collettività il tempo di innescare il risveglio di Valori quali Dignità, Giustizia Sociale e Coraggio…Il nostro Paese (insieme ad altri) si sta trovando intrappolato tra le maglie delle ingerenze usurocratiche della dittatura finanziaria atlantico/europea e di un arco politico italiano ormai interamente connivente ai poteri forti e dimostratamente inefficace….Il vaticano sovrasta sovrano le loro mosse con la sua coltre protettiva….

    Noi di USN….siamo e saremo “Altro e Oltre”!….La nostra posizione sarà netta ed intransigente: NON VOTO…ASTENSIONISMO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...