IL PADRONE HA DECISO: IL POPOLO BUE OBBEDISCE.

sn contro montiFinalmente fra sette giorni sapremo di quale morte soccomberà l’Italica Nazione e terminerà questo squallido teatrino pre-elettorale. In compenso finalmente sapremo se sancire immediatamente la vittoria dell’accoppiata ROSA (Monti + Bersani), o se ci toccherà assistere ancora al “balletto coercitivo” dello Spread in modo da poter assistere all’ultima performance del Presidente della Repubblica che si assumerà l’onore (ndr. non onere) di formare il governicchio nazionale da affidare a Mario Monti.

A tal proposito, due giorni fa, proprio Giorgio Napolitano è andato a prendere le ultime direttive a casa del padrone a stelle e striscie:  “Giorgio Napolitano è stato un leader straordinario, non solo per l’Italia ma anche per l’Europa… Napolitano è stato «un leader visionario» che ha reso «uno straordinario servizio». Il presidente Usa ha quindi ringraziato gli italiani per «l’enorme contributo dato alle missioni internazionali», come quello essenziale fornito in Afghanistan. (…) In questi 14 mesi l’Italia ha fatto progressi con la collaborazione e il contributo di diversi partiti politici – ha detto Napolitano a Obama – e questi progressi devono continuare». Napolitano ha poi precisato che, insieme al presidente Usa, «ho ricordato che ci sono ancora le consultazioni per il nuovo governo che io dovrò fare: c’è ancora questo pezzo di strada abbastanza in salita che mi toccherà fare». Sul tema delle elezioni italiane Barack Obama «è stato assolutamente impeccabile», ha detto Napolitano al termine dell’incontro, precisando: «Che si debba andare avanti e non indietro è stata una preoccupazione sua e mia, ma è stato distaccato e rispettoso». Avete letto bene.

Obama parla di: “leader visionario che ha reso uno straordinario servizio” !!!

Secondo il lettore chi è il beneficiario di tale “servizio” ?

Gli ultimi sondaggi disponibili, ed anche il “sentore” fra la cittadinanza, danno un Movimento5 stelle in grande spolvero, e talune percentuali che farebbero pensare che l’accoppiata Bersani-Monti, insieme al recupero del sempiterno ducetto di Arcore, non riesca a formare un governo “stabile”. Molto probabile. E qui si darà inizio alle danze.

A quel punto potrebbero intervenire le “ali sinistre”, se non addirittura lo stesso PDL che qualcosa deve aver “odorato” visto anche gli strani movimenti che ci sono intorno a Mediaset e a LA7.

E se per non interpellare Berlusconi, non fossero sufficienti nemmeno i voti di Vendola e di Ingroia c’è sempre un Grillo pronto in suo soccorso. O forse c’è qualcuno che pensa che Casaleggio, Sassoon & Co. siano dei formidabili statisti a cui interessa le sorti del Popolo Italiano ?

Per chi maneggia la lingua inglese si legga questa interessante intervista sul Guardian UK dove a parlare è lo stesso Casaleggio: http://www.guardian.co.uk/world/2013/jan/03/italy-five-star-movement-internet?INTCMP=SRCH

Ci limitiamo a riportare questa frase: “It’s like Jesus Christ and the apostles,” said Roberto Casaleggio. “His message, too, became a virus.”

Come hanno mostrato recenti interviste televisive all’elettorato “grillino” c”è stata la palese dimostrazione che il serbatoio dove attingerà il Movimento5Stelle è molto “sinistro”, e anche se riuscirà ad intercettare anche molti voti di coloro che una volta si professavano di destra (specialmente fra i giovani), il suo imprinting politico, una volta arrivato in parlamento, non sarà quello di “dar fuoco al parlamento” (piu o meno metaforicamente) come lui stesso dice, ma semmai quello di “assecondare” come sta succedendo con Pizzarotti a Parma, che dopo aver promesso sfaceli, si sta lentamente adeguando alla burocrazia territoriale senza nessun movimento tellurico di tipo rivoluzionario.

Sarà un’altro puntello orwelliano alla nuova Terza Repubblica Atlantica…sic et simpliciter.

Ricordiamoci, in tal senso, le parole dello stesso Grillo pronunciate a dicembre: “Se noi non entriamo a quel punto arrivano le ‘Albe dorate’, gente che emula Hitler. Entrano i nazisti in Parlamento con il passo dell’oca”, ha detto il leader del M5S a Firenze per il firma-day. “Sta tornando la destra che non discute. Se arriva Hitler vai, a parlargli del comma 5. Stiamo tenendo in piedi la democrazia. Noi – ha aggiunto – siamo il cuscinetto. Siamo necessari alla democrazia“.

Queste parole hanno un senso, soprattutto se rapportate alle dichiarazioni sopra menzionate dove Napolitano si è già autoassegnato il ruolo di arbitro: “Napolitano ha poi precisato che, insieme al presidente Usa, «ho ricordato che ci sono ancora le consultazioni per il nuovo governo che io dovrò fare…”

usa

E qualche ora dopo, se ancora gli Italiani non lo avessero capito, ha aggiunto (fonte Corriere della Sera): “Ho un po’ deplorato che dopo 13 mesi di sostegno al governo Monti qualche partito dia ora giudizi liquidatori sulle sue scelte», il presidente della Repubblica ha aggiunto di rispettare la scelta compiuta da Monti di salire in politica. Anzi, a suo avviso l’impegno del Professore in prima linea è una «novità» assoluta.  Ad eccezione di Monti, gli altri schieramenti rappresentano «il fenomeno di un movimento populista non diverso da quelli di altri Paesi europei che sono espressione di una insoddisfazione» per la crisi che ha colpito l’Ue.”

Se ancora qualcuno non “riuscisse a vedere nella nebbia” riportiamo le dichiarazioni dell’ambasciatore USA in Italia lo scorso 12 dicembre: “Nel 2012 «il governo italiano ha avviato un processo di riforme che ha creato le basi per la crescita economica – ha esaltato l’economista l’ambasciatore degli Stati Uniti a Roma David Thorne – Il premier Monti ha dimostrato grande leadership e coraggio durante il suo mandato, rafforzando la posizione dell’Italia in Europa e nel resto del mondo”. Thorne ha prima guardato alla sua Patria sottolineando l’importanza della rielezione del presidente Barack Obama, poi ha speso lodi per un governo che «ha avviato un processo di riforme che ha creato le basi per la crescita economica»“.

Lo stesso giorni Angela Merkel tenne a precisare: “gli italiani «sceglieranno in modo tale da garantire che l’Italia resti sul cammino giusto»…«appoggiare le riforme lanciate dal governo Monti, che hanno consentito un ritorno della fiducia degli investitori nell’Italia».”

Non meno accomodanti le parole del ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble “Con il governo Monti l’Italia ha fatto grandi progressi, che non abbiamo visto con il suo predecessore»… «L’Italia – ha osservato Schaeuble – è un grande paese ha avuto un governo che ha fatto bene ma ora ci saranno le elezioni. Come governo non commentiamo gli affari interni dei paesi, ma tutti sanno che con Monti l’Italia ha fatto grandi progressi»“.

Cristalline anche le recenti dichiarazioni di Herman Van Rompuy che «ha già detto che il prossimo governo italiano non ha altra scelta che continuare le stesse politiche del governo Monti».

Mi sembra non ci sia altro da aggiungere.

Tutte queste dichiarazioni devono essere un monito anche per i furbi (!) “partiti d’area” che hanno deciso di provare a spartirsi le briciole del pasto usuraio e che ammiccano a Grillo, non si sa per quale “pseudostrategia” da marescialli di campo.

Chi si assume ora la responsabilità di presentarsi alle urne deve sapere che probabilmente queste saranno le elezioni dove sarà sancita la nascita della “Terza Repubblica Atlantica”, che successivamente opererà in modo che il dissenso popolare sia cancellato.  A buon intenditore…poche parole.

Se così non andrà e ci sarà l’auspicato blocco istituzionale ossia una nuova Weimar…a noi non dispiace…sia chiaro…ma a quel punto tutti faremo la nostra parte.

Ma legittimare ADESSO il Gran Ciambellano, partecipando al suo Gran Gala, non appare una scelta azzeccata, se non nell’ottica autoreferenziale di cui molti (specialmente nella cosiddetta AREA) hanno sempre dato prova di mirare.  E’ sintomatico, come in un clima pre-rivoluzionario come questo, i micropartiti d’area siano ancora più interessati a coltivare il proprio orticello invece di “pensare in grande” e porsi in azione per costituire un VERO FRONTE DI LIBERAZIONE NAZIONALE.

L’unità dell’AREA (per quanto questa parola possa essere foriera di incomprensioni) STAVA…e STA…FUORI DALLE URNE.

Non sappiamo ancora se il “PIANO MONTI” dovrà passare da una o due tornate elettorali ma quello sarà il “tristo destino italico”: un GOVERNO DI SALUTE (sic) NAZIONALE. Tradotto. Un GOVERNO DI OCCUPAZIONE per portare a compimento quelle riforme (privatizzazione totale, riforma del lavoro, dissoluzione dello Stato, appoggio alle leggi di dominazione transnazionale quali MES-ERF-TRATTATO DI VELSEN) che sanciranno la fine della Sovranità Nazionale italiana ed europea.

Intanto chi va a votare si assume la responsabilità di partecipare al gioco del nemico.

Partecipare ai ludi cartacei significa voler partecipare “alla spartizione del bottino”.

Nè più…nè meno.

Ed in questo momento è un ERRORE STRATEGICO INCOMPRENSIBILE.

J.G.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a IL PADRONE HA DECISO: IL POPOLO BUE OBBEDISCE.

  1. Fernando ha detto:

    Chi va a votare convinto e’ cieco e sordo! Chi ci va pur non avendo un riferimento certo ma lo fa solo per un insensato “dovere” civico e’ semplicemente idiota!

  2. francesco ha detto:

    Grillo Casaleggio sono perfetti come simboli della decadenza. Spero ancora che il popolo si risvegli prima di combinare il disastro dei ludi e laidi cartacei.

  3. Patriota Rosso ha detto:

    Il movimento grillino è nato soltanto per cercare di contenere la protesta e l’indignazione, e ancora una volta la massa italiota ha abboccato all’amo. Se tale contenitore non fosse stato creato ad hoc, forse ci ritroveremmo con una massa ribelle per le strade pronta a divenire Popolo, come in Grecia! Unica strada dunque ,per il momento, rimane quella dell’ASTENSIONE ATTIVA!

  4. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Il regime studierà ogni mezzo possibile per sopravvivere a se stesso. Queste elezioni rappresentano una vera e propria prova di forza del sistema usurocratico. Solo gli italiani che si asterranno dal voto dimostreranno di aver compreso la situazione. La cosa che amareggia è soprattutto il fatto che tanti giovani in buona fede continuino a seguire “cattivi maestri” ai quali non possiamo più concedere la buona fede. Questo era il momento di superare il reticolato del piccolo orticello per FARE FRONTE COMUNE PER LA LIBERAZIONE NAZIONALE. Noi abbiamo mostrato la massima apertura verso tutti, addirittura a 360°. Bastava solo capire l’uomo che ha gestito tutta l’operazione: Napolitano!

  5. Lupo di Selva ha detto:

    GRILLO E’ ORGANICO AL “SISTEMA”, SERVE A PIAZZARE SACCHI DI SABBIA IN QUELLE POLTRONE DOVE ALTRIMENTI IL POTERE AVREBBE RISCHIATO DI TROVARE VOCI REALMENTE OPPOSITIVE. GRILLO E’ UN’OPPOSIZIONE MEDIATICA SAPIENTEMENTE COSTRUITA, CASALEGGIO DOCET.

  6. Daniela Roccella Usn ha detto:

    …io diffido fortemente del “progetto M5S”…e l’effetto nefasto che avrà su quel poco che rimaneva della politica italiana….è un arma di distrazione di massa…grilllo urla impigrendo il popolo…forse qualcosina qui e li fanno (territorialmente) ….ma le vere teste pensanti dentro al movimento le epurano (mesi addietro ne abbiamo avuto notizia)…grillo non è un esempio e non è un guerriero…non prende soldi pubblici perché i soldi gli arrivano abbondanti dai circuiti casaleggio….lui veicola la gente in uno spazio controllabile dal potere….

    “FARE FRONTE COMUNE PER LA LIBERAZIONE NAZIONALE”….ASTENSIONISMO!!!…
    IO NON VOTO!!!

  7. Davide ha detto:

    Mi presenterò alle urne, mi farò registrare e RIFUTERO’ LA SCHEDA ELETTORALE PER PROTESTA, con la FEDE che chi vedrà il mio gesto, si svegli dal sonno profondo e lo rifaccia.
    Se poi sarò l’unico ME NE FREGO, tornerò a casa soddisfatto per aver bloccato per 10 minuti questa lurida pagliacciata elettorale.
    Non posso rimanere a casa, non posso lasciare la scheda bianca o annullarla, non posso tradire lo SPIRITO RIBELLE che sento crescere in me giorno dopo giorno.
    NESSUN COMPROMESSO CON LE ELEZIONI DELL’USURA!
    ASTENSIONISMO ATTIVO!
    http://www.facebook.com/pages/Elezioni-2013-Astensionismo-Attivo-Delegittimare-il-sistema-plutocratico/478533645537079

  8. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Napolitano, l’uomo che nel 1956 applaudiva i carri armati sovietici che schiacciorono la rivolta del popolo unbgherese. L’uomo che ha favorito l’installazione dei missili statunitensi a Comiso, installazione che ha comportato l’arrivo in Sicilia di una massa di denaro spartito tra la mafia e i politicanti attraverso la CIA. Questa operazione ha lasciato in eredità una lunga scia di sangue (magistrati, carabinieri, uomini politici, e perfino il comunista Pio La Torre che si opponeva ai missili americani. L’uomo, Napolitano che adesso è andato in America a prendere ordini: la prova, come dicevano i nostri antenati è data da exusatio non petita accusatio manifesta. Andare a votare significa legittimare tutto ciò.

  9. Valter Melchiorri ha detto:

    Lasciamo che il destino faccia il suo corso, che le pecore continuino a pascolare in attesa di essere macellate. Iniziamo, Noi a prepararci per un’integrazione capillare nel territori, con azioni concrete. Quando tutto crollerà niente ci troverà impreparati, svegliare le coscienze spetta a Noi. Il tempo ci darà ragione.Niente voto. V.M.

  10. Avanguardia ha detto:

    Io rispetto qualunque scelta, eccetto il voto a Bersani, Monti, Berlusconi: chi si attarda a votarli ancora, dopotutto, è un collaborazionista.
    Io personalmente non andrò a votare, non c’è la faccio proprio, come non c’è la feci nel 2008, malgrado le forti pressioni in famiglia.
    I motivi della mia scelta astensionistica sono tanti.
    Riguardo a Grillo, in estate ed autunno ero propenso a votarlo, poi ho capito che molto probabilmente è uno sfogatoio per evitare che il dissenso si sposti verso forze veramente cazzute e determinate.

    *** forum “Socialismo Nazionale” su http://www.termometropolitico.it ***

  11. wids72 ha detto:

    I veri ribelli sono quelli che credendo in quel patrimonio valoriale che ci contraddistingue come Patria e Nazione e di cui in questi ultimi anni se ne è costituito un movimento, si astengono dal votificio e danno senso a una battaglia ideologico culturale in opposizione al vero nemico, male aasoluto di quest’epoca, il potere usocratico atlantista che fa capo alle oligrachie sovranazionali economoco-bancarie…in alto i cuori!!!!

  12. Egeo Francois ha detto:

    Non riesco a capire perchè si parli di seconda ed ora di terza repubblica.
    Dal 1948 ad oggi della costituzione cattocomunista non è cambiato quasinulla se non l’aumento del potere delle regioni su alcune materie.
    Siamo ancora nella prima repubblica nata dalla lercia resistnza anzi fondata dalle bombe dell’invasore , bombe considerate benedetti da questi maiali colaborazionisti
    Io non voto e non voteranno nemmeno i miei familiari.
    Viva Tito Flavio Imperatore Romano delizia del genere umano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...