IL FALLIMENTO DELL’AREA DE COUBERTIN

338145_347989715314285_522027507_oNon faremo torto al Barone De Coubertin, se usiamo la sua frase “L’importante non è vincere ma partecipare” per commentare l’esito delle elezioni politiche per i partiti della Destra Radicale.  I risultati elettorali della cosiddetta “Area” (termine che preferiremmo non usare ma altri non ne abbiamo al momento) sono davanti agli occhi di tutti: UNA CAPORETTO. Se sommiamo i voti dei partiti in questione arriviamo ad un totale di 0,53 per un numero di preferenze intorno ai 180,000 voti. Forse non una Caporetto, ma una Stalingrado. Mentre tali partiti “antagonisti” (che ancora non hanno capito che non si è mai visto l’antagonismo elettorale!!!) erano occupati nel cabaret dell’onanismo da ludi cartacei, noi Socialisti Nazionali, oltre che impegnarci sul territorio nella campagna di Astensione, abbiamo gettato le basi per Sinergie Comunitarie e Territoriali che adesso dovranno prendere il posto delle masturbazioni elettorali. Auspichiamo infatti, che DA SUBITO, sia portata avanti un’attività di sinergia sui territori che permetta una resistenza efficace contro il mondialismo omologatore e le oligarchie transnazionali, e ciò non può che passare dalle realtà territoriali e comunitarie.

Il nostro MANIFESTO PER LA RESISTENZA NAZIONALE parla chiaro.

Noi Socialisti Nazionali abbiamo l’immodestia e il pregio di volerci occupare del bene della Comunità Nazionale, e di non farlo con palestre autoreferenziali dedite al votificio ma cercando di creare delle Sinergie che portino alla creazione di un vero Fronte di Liberazione, che non abbia i ludi cartacei come ambizione finale ma bensì il varo di una

ASSEMBLEA COSTITUENTE PER LA “RINASCITA NAZIONALE”

In tale circostanza sarà costituita una DIETA nazionale che dovrà rappresentare il laboratorio di idee e di proposte con il fine di elaborare e presentare un progetto politico-istituzionale alternativo all’attuale sistema liberaldemocratico asservito alla cupola usurocratica, un progetto capace di indicare le linee guida per RIFONDARE  lo Stato sovrano italiano su base autenticamente popolare, nazionale e sociale. La DIETA nelle sue componenti umane e di gruppo dovrà risultare  svincolata da ogni tipo di rapporto e di contiguità con l’esistente sul piano politico e sindacale e dovrà esprimere al suo interno un esecutivo paritetico rappresentativo delle varie componenti anche in funzione delle competenze.

Tale esecutivo assumerà funzioni di “governo ombra”e assumerà la denominazione di

ESECUTIVO DI LIBERAZIONE NAZIONALE

In fase di prima assemblea costituente  sarà elaborato lo Statuto della DIETA  e il regolamento dell’ESECUTIVO. L’esecutivo, oltre alle funzioni specifiche, dovrà promuovere e curare i rapporti culturali e di amicizia con le rappresentanze consolari degli Stati sovrani che stanno combattendo contro  l’imperialismo predatore.

Questo dovrà passare da un’attività che sarà lunga e porterà sacrifici, ma non ci sono alternative. Siamo stufi di giardini autoreferenziali e di “manifestazioni muscolari” che non ci sono state e che mai ci saranno in queste condizioni politiche e sociali.

Analizzare come la situazione politica si sarebbe evoluta dopo il voto era esercizio prevedibile fino ad arrivare al blocco istituzionale attualmente in corso; ad uopo, sarebbe stata efficace una manifestazione in piazza a Roma con migliaia di partecipanti, che dopo essere stati fuori dalle urne, avrebbero potuto dare “un volto” ad un fascio sinergico di energie politiche che sarebbe stato mille volte volte più efficace del baraccone elettorale. Invece si è preferito per l’ennesima volta coltivare l’orticello dello zerovirgola e andare alla conta. In questo momento storico particolare, che spesso abbiamo definito Prerivoluzionario (e possono volerci anche anni, sia chiaro) andare a farsi contare in un parlamento screditato come non mai (altro che aula “sorda e grigia” !) è stato un errore strategico madornale di cui speriamo i soggetti in questione si renderanno conto (la speranza è l’ultima a morire ma dubitiamo, viste le prime reazioni, della bontà strategica delle dirigenze in questione).

Se invece la volontà sarà quella di coltivare di raccogliere la Questua dei poveri allora i nostri interlocutori saranno ben altri.

E se non ci saranno interlocutori “cum grano salis” continueremo ad avanzare, certi (come sempre dimostrato) che le nostre analisi e le nostre scelte politiche (referendum, petizioni ANTI NUCLEARE USA, astensione come prassi di lotta) sono quelle giuste.

Sic et simpliciter.

Viceversa, come facciamo da anni, siamo sempre disponibili, nella mora delle nostre convinzioni politiche, del nostro programma e della nostra Tavola dei Valori, di dialogare con tutti; dialogo che peraltro cerchiamo da anni con le realtà antagoniste di ogni dove, che però puntualmente cadono nella pozzanghera melmosa del votificio.

Chi ha orecchi intenda.

Chi non ha orecchi continui a fare il giardiniere.

L’unico soddisfatto adesso è De Coubertin che vede nel 2013 ancora numerosi epigoni.

La Bella Morte piace a tutti ma ancora preferiamo rimandarla e cercare di resistere in questo momento assai delicato.

A chi ha tentato di sollevare il mondo come Atlante e invece si è fatto venire l’ernia da sforzo, diciamo di fare un umile Autodafè (ahimè l’umiltà cos’è per alcuni ?!) e veramente decidere di perseguire il benessere della comunità nazionale e non quello della propria comunità militante.

Anche gloriosi generali d’armata indietreggiavano e venivano sconfitti con onore.

Ma alle belle sconfitte preferiamo le brutte vittorie.

Di farci chiamare “vinti” siamo stufi da oltre 67 anni…

J.G.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a IL FALLIMENTO DELL’AREA DE COUBERTIN

  1. Egeo Francois ha detto:

    Condivido in toto l’articolo,ma ritengo che dovrà esserci un fotrte terremoto per far crollare il sistemo demoplutocraticomassonico,che ci governa dalla sconfitta dovuta alla cricca dei noti lerci traditori.
    Io comunque sono pronto a fare la mia parte per qualsiasi iniziativa vogliate prendere per la liberazione dell’Ialia e dell’Europa.

  2. Daniela Roccella USN ha detto:

    …Ho appena letto l’articolo!….Che dire! … Avanti… e Procediamo con l’Opera di Rinascita Nazionale …In Alto i Cuori! … Nobis….

  3. Lupo di Selva USN ha detto:

    DINNANZI ALLA GROTTESCA FARSA ALLA QUALE ABBIAMO ASSISTITO DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE E CHE SI STA ANCORA PROTRAENDO, TROVARE UNO “SPAZIO VIVO” COME IL SOLCO DI SOCIALISMO NAZIONALE CHE, AL DI FUORI DI OGNI OPPORTUNISMO, STA OPERANDO PER LA “CREAZIONE DI UN VERO FRONTE DI LIBERAZIONE”, MI FA COMPRENDERE CHE C’E’ ANCORA SPERANZA, SOPRATTUTTO PER LE COSCIENZE DI COLORO CHE VORRANNO CONDIVIDERE CON NOI QUESTO IMPEGNO DI VALORI, DI VERITA’, DI GIUSTIZIA SOCIALE, DI CONCRETEZZA E DI MISTICA IDEALE.
    LIBERI, SOCIALI E NAZIONALI, A NOI! E A CHI INSIEME A NOI VORRA’ PROCEDERE!

  4. wids72 ha detto:

    Sono anni ormai un solido zoccolo di anime libere predica la trasversalità del messaggio di liberazione nazionale cotituitosi poi in movimento di pensiero e d’azione. Ad ogni débacle si rinnova questa esisgenza inpellente ormai di costituire un fronte comune sociale e nazionale. Il messaggio è chiaro, la Linea Retta è tracciata. La storia del demoplutocratismo ha sempre temuto l’avanzare di questo fronte e ha sempre, con ogni mezzo ideologico, creato divisioni interne fratricide. La storia la scrivono gli uomini, quelli liberi nella fede, di quelli che credono strenuamente nella verità sociale politica ed econoimica di una Patria libera e sovrana…In alto i cuori!!!!

  5. patriotarosso2013 ha detto:

    Le ali “estreme” ,sinistra e destra, sono state severamente punite dalla farsa elettorale e questo è sotto gli occhi di tutti. Mi auguro solo che i giovani militanti dei due schieramenti aprano una volta per tutte gli occhi: nè l’antifascismo nè l’anticomunismo sono parole d’ordine attuali,anzi sono concetti che fanno il gioco del sistema, soltanto il concetto di Resistenza Nazionale può essere l’unica strada per contrastare l’ordine vigente. E’ notizia di oggi ,che secondo i “famigerati” 007 nostrani ,si possano verificare scontri fra le ali “estreme”, che nessuno faccia il loro gioco,ma invece si cerchi la massima collaborazione affinchè Bandiere Rosse e Bandiere Nere marcino insieme! Adelante!

  6. WERWOLF ha detto:

    CONCORDO CON PATRIOTA ROSSO…HO LETTO L’ARTICOLO ANCHE IO STAMANE E CI PROVANO ANCORA A METTERE IN MOTO….LA MACCHINA DEGLI OPPOSTI ESTREMISMI…NON CADIAMO NEL TRAPPOLONE! AVANTI DA LIBERI SOCIALI E NAZIONALI!

  7. Augusto ha detto:

    Perfetto, adesso siete arrivati al punto di considerare equivalenti antifascismo ed anticomunismo… Il prossimo passo sarà considerare equivalenti Pavolini e pertini? Il primo anticomunista ed il secondo antifascista…secondo la vs visione…. D’altra parte il termine comunismo è scomparso dalle vs elucubrazioni dottrinarie, il demonio è SOLO il liberal-capitalismo…. I socialista nazionali VERI (quelli che presero oltre 12 milioni di voti nel 1933 per intenderci), lottarono in primis contro GIUDAISMO e BOLSCEVISMO….. E, soprattutto, non si autocastrarono disertando le urne!!!! Con la vs diserzione sarete sempre i vincitori…che dire…complimenti per la vittoria!!!!
    P.S. senza l’infame “sbarramento” e con il proporzionale puro i voti dei partiti identitari che non si rinchiudono a “far cultura” sarebbero milioni, come da tutti i sondaggi (a Nov. 2012 F.N. era data al 3,9%)!!! Io stesso non ho votato FN pur riconoscendomo totalmente nel suo programma di RINASCITA NAZIONALE semplicemente perchè era un voto sprecato ed ho votato turandomi il naso… e lasciatemi aggiungere che molti di voi pontificanti vi siete presentati più volte in passato al giudizio degli elettori!!! Senza offesa, ma è grazie ad elementi come voi che avremo nozze gay e sindaci…africani!!!!

  8. Cursus Honorum ha detto:

    e per chi hai votato Augusto…turandoti il naso….?

    FN al 3,9% c’era solo sul Corrierino dei Piccoli…

    Si augusto è colpa nostra anche se il papa si è dimesso…

  9. augusto ha detto:

    Dal sito identità.com, in data 22/10/2012, trascrivo:
    “nella giornata di ieri le maggiori testate italiane hanno pubblicato il sondaggio SWG sulle intenzioni di voto nazionali. Tra il dato sensazionale di Grillo al 21% ed il crollo di molti partiti tradizionali, ci ha incuriosito un dato anomalo, la voce “altri di centro destra” data al 4.7, dato anomalo perché i partiti di destra sono tutti elencati. Allora ricordando di avere un amico all’interno della SWG, lo abbiamo contattato, ed in via tutta informale ci ha riferito che il dato riguarda Forza Nuova data al 3,9%, mentre il restante ad alcune microformazioni della destra radicale inchiodate allo “zero virgola”, inoltre ha aggiunto che la SWG ha preferito mettere Forza Nuova tra la voce generica per alcune non precisate pressioni esterne”.
    Tra la facile invettiva ed il sereno argomentare ce ne passa di differenza….un mio compagno di scuola esultava compiaciuto quando non veniva interrogato, la considerava una vittoria….

  10. lupoalfa ha detto:

    Intanto Augusto dovresti almeno dirci grazie per lasciarti commentare liberamente le tue frustrazioni (cosa che non accade in nessun altro sito compreso quello FN….).
    Nel merito due considerazioni:
    1) occorre sempre contestualizzare le azioni e ciò che poteva avere una valenza ieri non può averla oggi e questa si chiama “tattica”. Abbiamo ritenuto da tempo che la “tattica” dei ludi cartacei allo stato attuale non é utile perché é semplicemente….suicida !
    2) Contano i dati certi e non le elucubrazioni sondaggistiche ed i numeri parlano chiaro.
    La nostra organizzazione politica ritiene non di mettere sullo stesso piano Pavolini e Pertini ma semplicemente indica che é necessario concentrarsi nella lotta contro il liberal-capitalismo in quanto é l’unico Nemico rimasto da combattere nelle sue mille sfaccettature.
    Non siamo compiaciuti di nulla, siamo fermamente realisti sul fatto che gli usurai mondiali ci stanno strozzando definitivamente e non siamo disposti per nulla a lasciare il nostro collo alla loro corda !
    Eja.

  11. augusto ha detto:

    Rispondo volentieri con altrettanta pacatezza, ringraziando per lasciar sfogare le mie frustrazioni (tale termine mi onora, significa che ho colpito nel segno… ma anche se mi tappate la bocca fa lo stesso, mi accade quotidianamente in molti forum dei giornali di regime):
    – ma cosa cavolo vuoi contestualizzare, le battaglie si combattono!!!! Non vuoi partecipare alle elezioni? Allora scendi in piazza ed affronta i nemici a viso aperto, cosa fecero le camicie nere dal 19 al 22? Pensiero e azione!!!
    – ripeto l’argomentazione, i dati certi, senza sbarramento sarebbero diversi!!!!
    – ah il comunismo non è un nemico attualmente? Mai sentito parlare di centri sociali, magistrati rossi, coop rosse, banche rosse, testate giornalistiche ultracomuniste, libri di scuola che negano le foibe, onlus cattocoministe (caritas in primis), ANPI, antifascisti militanti, black block (liberal-capitalisti anche loro?)? Potrei continuare con altri centri di potere rossi sedimentati nella società italiana…
    A proposito chi voleva sopprimere l’Ist. Storico RSI qualche mese fa non era liberal-capitalista, ma…post-comunista, con appoggio di ANPI e melma simile…
    Detto tra noi, alcuni tra i vs massimi pontificatori del non voto anni addietro hanno sostenuto candidati di “area” nel partito di B E R L U S C O N I…. persone degnissime intendiamoci ma non dotate di coerenza….

  12. lupoalfa ha detto:

    Forse non ci siamo spiegati; il fatto che siamo ospitali non significa che permettiamo a qualcuno di scrivere un sacco di corbellerie. Per cui pacatamente ti ringraziamo per i tuoi contributi e se hai tanta sete di sangue rosso, giallo, bianco, verde ecc.ra ecc.ra puoi cominciare da subito a far la rivoluzione con chi ti pare ma é inutile che provocatoriamente ci tiri per la giacchetta…..non siamo dei grulli ! Per il resto goditi una buona serata e passa pure su altri forum. Qui da noi lo spazio ne hai avuto abbastanza.
    Eja

  13. francesco ha detto:

    La fase storica che stiamo vivendo e’ di completamento di pianificazioni nate con il secondo conflitto mondiale, e portate avanti con scientifica regolarità’ , fino, appunto, alle attuali conseguenze. Gli spazi di manovra sono ormai ridottissimi, anche e soprattutto grazie ad una ” opinione pubblica” resa inerme ed infantilizzata come dimostrano gli osceni dati elettorali. Non bisogna spaccare l’ atomo, ma arrivare ad una sintesi di interesse comune a partire dalla nostra ” area” per estendere il fronte contro il nemico unico e spaventosamente forte che abbiamo di fronte. Ulteriori sterili divisioni sono funzionali al sistema che sta per vincere definitivamente. In alto il nostro spirito libero di socialisti nazionali!

  14. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Augusto afferma: se la legge elettorale fosse stata diversa FN avrebbe raggiunto il 3,9%. Ma la legge elettorale è quella che è e chi vuol partecipare ne deve tener conto e non vivere nel sogno. Con i “se” non si fanno né le conquiste sociali del Fascismo né la cronaca. Tirare fuori Pavolini e pertini in questo contesto è fuori luogo. Da volontario RSI affermo con cognizione di causa e di storia vissuta che il Duce fino all’ultimo momento ha tentato di lasciare in eredità ai socialisti la “socializzazione” e la Repubblica ai repubblicani, ma ormai le loro dirigenze erano ormai vendute a “mammona”. I residui comunisti italioti senza il riferimento sovietico sono adesso consapevolmente o meno al servizio della CIA americana. Cerchiamo di capire chi comanda in Italia e in Europa in questo momento.

  15. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Purtroppo il computer ad un certo momento è andato per i fatti suoi e c’è una frasen incomprensibile. Chiedo scusa ma penso che il succo del ragionamento sia comprensibile.

  16. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Mi rivolgo ad Augusto perchè c’è una sua affermazione che non sopporto e deve chiarire, anzi lo sfido a chiarire: fuori i nomi dei nostri “pontificatori” che hanno sostenuto berlusconiani. Tale affermazione senza denunciare i nomi e un compoprtamento da democristiano. Fuori i nomi !

  17. WERWOLF ha detto:

    Augusto….te affermi se la leggere elettorale fosse diversa…….sarebbe stato un’altro risultato……questo è da vedere con i se non si fa la storia…….avete accettato il sistema elettorale attuale e i numeri sono questi… vi siete presentati su 14 collegi su 26…..poi ognuno pur rigirare le cose come vuole……ma almeno la dignita di dire abbiamo fallito totalmente e dobbiamo cambiare strategia…….EJA

  18. Cursus Honorum ha detto:

    caro Augusto, non gradisco essere preso per il c…
    il sito a cui fai riferimento nel sondaggio è http://www.identità.com
    sufficiente cliccare e visionarlo per capire dove sia diretto.
    Questa eterodirezione antislamica e antibolscevica (SIC !) capisco da dove venga…
    Altrimenti anche noi domattina pubblichiamo sul sito che USN è data al 10% su scala nazionale…e siamo tutti contenti

    Punto secondo non rivolgerti a noi in questo modo e non parlare di RSI e di ISTITUTO STORICO RSI perchè siamo gli ultimi a dover dimostrare qualcosa in tal senso…

    Punto terzo: abbiamo pazienza ma non è infinita. E se ti censuriamo, pensa che ti facciamo pure un favore viste le minchiate che dici.
    I dati certi sono 180,000 voti presi tra 3 fazioni che hanno fatto una figura barbina all’ennesima potenza. Inutile che rivomitiate le vs frustrazioni su di noi…gli unici o quasi ad aver sempre mantenuto una linea retta.
    E non fare paragoni fra il 2013 e il 1919 sono impietosi per chi si è presentato ai ludi cartacei.

    Attendiamo la Marcia su Roma degli zombidestri….ah..ricordati di portarti dietro le fionde…per l’ultimo assalto alla Bastiglia.

  19. DBSN ha detto:

    Rispondo ad Augusto in merito all’antifascismo e all’anticomunismo.

    Benito Mussolini era socialista, ho se vogliamo socialista nazionale.
    Il Fascio rappresenta anche l’unione del Popolo, i legni che lo compongono presi singolarmente potrebbero essere spezzati, ma legati insieme fanno un unico corpo più forte del singolo fuscello.
    La Repubblica SOCIALE Italiana nel suo nome e nei fatti parla chiaro.
    Nicola Bombacci fu uno dei fondatori del Partito Comunista Italiano. Capì in seguito ciò che tutt’ora stanno capendo molti compagni…seguì Mussolini nell’RSI e rimase col Duce fino all’ultimo giorno. Le sue ultime parole furono “Viva l’Italia! Viva il Socialismo!”

    Il NazionalSOCIALISMO altro non era che socialismo tedesco.
    La croce uncinata sta su uno sfondo ROSSO.
    “…I camerati uccisi dai Rossi e dalla Reazione marciano nello spirito dei nostri ranghi…” dice una certa canzone tedesca http://it.wikipedia.org/wiki/Horst-Wessel-Lied e i ROSSI erano indubbiamente comunisti ma la REAZIONE è la DESTRA CONSERVATRICE.
    Correggimi ovviamente se sbaglio.
    Anarchici e comunisti confluirono nell’NSDAP perchè riconobbero che il SOCIALISMO a cui aspiravano in buona fede veniva attuato con i fatti (e non in chiacchiere) dal nuovo governo nazionalsocialista.
    Ti chiedo: in nome dell’anticomunismo Adolf Hitler avrebbe dovuto rifiutare tutti i comunisti che finalmente avevano aperto gli occhi?
    Circa un milione di russi si offrirono volontari per combattere a fianco dei tedeschi per liberare la Russia. Non erano forse stati comunisti fino a qualche giorno prima? Erano socialisti che avevano finalmente capito dell’inganno comunista perpetrato ai danni del popolo russo.

    Detto questo non significa che voglio fare il comunista, ma semplicemente non identifico nel NEMICO quel socialista italiano che è comunista solo perchè gli hanno insegnato a scuola la solita storietta sui cattivoni fascisti e nazionalsocialisti, storietta imposta dal sistema vincitore per occultare l’azione sociale svolta da chi si è ritrovato il mondo contro.
    Badi bene però il comunista che continua a fare il sordo ad oltranza, se non vuole sentire, se fa il gioco del sistema, se fa l’antifascista, sarà considerato colluso col NEMICO e trattato come tale.

    Spero di averti dato spunti di riflessione sul motivo per cui oggi, nel 2013, in questa fase prerivoluzionaria, è totalmente inutile e sbagliato continuare il gioco degli opposti estremismi.

    Ora una piccola parentesi sul voto: hai notato a cosa sono servite le elezioni del 2013?
    Ci stanno prendere in giro, ci dicono che l’Italia è ingovernabile, forse si potrebbe riandare alle elezioni, dicono i servi del sistema…ovviamente anche dopo un altro carosello elettorale il paese continuerà a essere ingovernabile…e quindi cosa proporranno? Quale sarà la magia che questi stregoni furmuleranno mentre agitano la bacchetta dell’usura? Un altro simpatico governo tecnico con il quale stringere ancora di più la cravatta al collo degli italiani. Questo vogliono e questo faranno in un modo o nell’altro. Allora se un ITALIANO capisce questo, se si rende conto che questa democrazia non è altro che una PLUTOCRAZIA, deve andare alle urne a legittimare il prossimo governo dell’USURA? Oppure può riscoprirsi un UOMO LIBERO e compiere un atto di protesta facendo ASTENSIONISMO ATTIVO?
    http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/cronaca/2013/02/25/news/l-astensionismo-attivo-paralizza-i-seggi-1.6598308

  20. DBSN ha detto:

    Ho dimenticato di riportare un link interessante dove viene raffigurata una delle medaglie commemorative del 1 Maggio, festività che diviene nazionale in Germania grazie al governo nazionalsocialista.
    Come vedi Augusto la FALCE e il MARTELLO sono simboli del POPOLO CHE LAVORA PER ESSERE LIBERO DALL’USURA.
    http://www.jessensrelics.com/GEPT/GEPT-095.html

  21. Johnd373 ha detto:

    Some genuinely prize content on this internet site, bookmarked. fkedeeffeaeb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...