NON CHIEDETECI DI PIANGERE !

SN BURQANon chiedeteci di piangere per l’attentato di Boston. Non ce lo potete chiedere ! Giornalmente ci sono attentati terroristici in Iraq, in Afghanistan, in Siria, nel vicino e medio oriente, nei paesi africani, con decine e centinaia di morti civili, donne, vecchi, bambini. Sono paesi dove gli statunitensi hanno portato a suon di bombe la loro “democrazia”, dove hanno imposto la loro presenza militare diretta o per interposti terroristi al loro servizio, dove hanno devastato il territorio, inquinato l’aria e le acque, il tutto motivato da un istinto predatorio che non rispetta alcun principio di umanità e di civiltà. Sono incivili e decadenti, sono arroganti e insopportabili, sono i responsabili del genocidio più devastante pianificato con freddo cinismo nella storia dell’umanità, sono coloro che hanno utilizzato le armi di distruzione di massa, sono la causa prima delle crisi economiche che stanno strangolando popoli e nazioni.   E’ arrivato il momento in cui gli Stati Uniti debbono interrogarsi sul perché sono i più odiati  al mondo.  Noi non sappiamo chi possano essere i responsabili  dell’attentato;  noi non condividiamo questi mezzi di lotta. Non  appartengono alla nostra Storia, che è storia nobile di lotta aperta, a viso aperto, alla luce del sole. Ma non chiedeteci di piangere !

Stelvio  Dal Piaz

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a NON CHIEDETECI DI PIANGERE !

  1. wids72 ha detto:

    Pagano sempre gli ultimi, gli innocenti le stragi di ogni natura e matrice. Noi ci opponiamo alla radice dell’unico male che ha generato il sistema liberal democratico mondialista e i suoi autori di ogni tempo…in alto i cuori!!!

  2. WERWOLF ha detto:

    Chi semina vento raccoglie tempesta!

  3. L’attentato che coinvolge civili e’ tatticamente controproducente e in linea di principio detestabile. Esistono intorno alle basi militari di occupazione coloniale decine di luoghi di ritrovo di personale strategico…..solo una riflessione si intende che include un sospetto che tutti abbiamo.

  4. luca pozzi ha detto:

    Ricordiamo il povero bambino , Caduto vittima per mano di coloro che lanciano il Sasso e poi nascondono la mano ” bravi Vigliacchi ” . La sua MORTE deve essere testimonianza per quei poveri fanciulli caduti per colpa dell’ uomo ” Adulto ” in ogni attentato e non SOLO……Colpe loro non ne Hanno ….. SBAGLIO ?
    UN CORDIALE SALUTO A TUTTI .

  5. lupoalfa ha detto:

    luca pozzi, purtroppo quello che dici é vero soprattutto se mi vengono in mente i bambini palestinesi per mano omicida piuttosto che i bambini sfruttati in un lavoro sottopagato per i godimenti di fanciulli più agiati. Compiangiamo molto anche i piccoli figli dei suicidati italiani per colpa dell’usura che proviene da oltre atlantico….e l’elenco sarebbe ancora più lungo.

  6. pierleone ha detto:

    Io piango le vittime innocenti
    Queste ultime come tutte quelle che ci sono sempre state a causa dell’odio umano

    Ma quest’odio non appartiene solo a pochi, ed è bene che molti si interroghino su questo.

  7. lupoalfa ha detto:

    Noi infatti non odiamo; noi però ci riconosciamo tra coloro che non temono parlare di “Nemico” quando esso esiste.

  8. Daniela Roccella Usn ha detto:

    ….le vittime di Boston? Omicidio di Stato…Strategia della tensione atta a veicolare l’opinione pubblica verso un fantomatico “nemico nell’ombra” …e sviarla dall’indignazione che sta maturando nei confronti delle ingiustizie del governo e dell’economia….
    (naturalmente: Onore ai morti innocenti…di tutte le Terre)

  9. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Io non riesco a dimenticare che giornalmente muoiono centinaia di bambini di fame, straziati dalle bombe, sfruttati nel lavoro minorile, violentati nelle periferie povere del terzo e quarto mondo, e tutto ciò nell’indifferenza generale perchè l’informazione mediatica è drogata. Ecco perchè non riesco a piangere per la gente di Boston protetta dalla bandiera a stelle e strisce, la bandiera di quel nemico responsabile di tutte le altre morti del mondo.

  10. Fernando Volpi ha detto:

    Scrive bene Stelvio…..le bombe su civili inermi sono il marchio di fabbrica di un sottobosco che difficilmente verrà smascherato, altrimenti si scoperchierebbe l’immondo vaso di Pandora. A buon intenditor …….

  11. Arrigo ha detto:

    Con lo stesso metro dovremmo non piangere in caso di attacco terroristico all’Italia,visto che siamo i compari degli USA.I civili innocenti vanno lasciati fuori,ovunque siano nati.

  12. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Caro Arrigo, se permetti io uso un metro etico di origine nazionale. Gli italiani non sono “compari” degli USA, sono dei vinti che si ritrovano ancora sotto occupazione militare. Vogliamo ricordarcene qualche volta ?

  13. luca pozzi ha detto:

    Forse il problema dei problemi e che non esistono Popoli ” Compari “, ma solo uomini ” compari”
    La massa delle persone in qualsiasi nazione il più delle volte allo scuro di tutto….. .E la peggiore delle cose per un popolo e perdere la propria CULTURA . Allora quel popolo non è solo
    PERDENTE , ma è un POPOLO VINTO……
    buon lavoro .

  14. Avanguardia ha detto:

    Nessuna felicitazione per l’ attentato (ancora poi bisogna capire cosa c’è dietro, chi è stato ecc.). Tuttavia di gente nel mondo per attentati o altre ingiustizie ne muore tutti i giorni. Nella stessa America tutti i giorni muore molta gente per mano violenta, si vedano le famose stragi della follia. Non è che piangiamo giusto perchè è successo durante una cerimonia sportiva importante.

    *** forum “socialismo nazionale” su http://www.termometropolitico.it ***

  15. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Non mi interessa chi ci sia dietro; siamo abituati a conoscere solo verità drogate dal sistema. Ma una cosa è certa: dietro tutte le stragi e le infamie del mondo in questo periodo storico cè sempre la bandiera a stelle e strisce. E questo mi basta per affermare con forza: NON CHIEDETECI DI PIANGERE per cosa possa succedere nel territorio marcato dalla bandiera a stelle e strisce. Mi si contesti con un ragionamento logico questa mia posizione radicale S, ma legittima sul piano etico. I

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...