L’ALIBI !

1078702_147862445414598_1584447733_oNon ne possiamo più ! Berlusconi è divenuto l’alibi per non affrontare alcuno dei problemi che sta affondando il paese Italia. Berlusconi è il bersaglio sul quale una sinistra frustrata, impotente e priva di ogni idealità sta scaricando la sua congenita incapacità di realizzare un progetto politico che sta inseguendo da oltre un secolo. Berlusconi e la sua perversa personalità sono il paradigma sul quale la magistratura costruisce la sua difesa  di casta privilegiata che ha perso il suo ruolo di garanzia per i cittadini che, così, non hanno più la “certezza del diritto”. Siamo arrivati al punto che Berlusconi è ormai vissuto, nell’immaginario collettivo, come la “croce” che il popolo italiano deve portare come espiazione di non sappiamo quali delitti pregressi e futuri. Quanto deve ancora durare questa commedia all’italiana ? Sia chiaro, nessun equivoco per quanto riguarda questa nostra riflessione. Noi siamo e siamo stati da sempre avversari, sia in sede politica che etica,  del signor Berlusconi.  Ma diciamocelo francamente: un sistema politico-istituzionale che, in un contesto emergenziale quale quello attuale,  non riesce ad andare oltre, che non riesce a superare un personaggio come Berlusconi, che non riesce a considerare le vicende giudiziarie del signor Berlusconi per quello che sono, e cioè i vizi privati di un piccolo “borghese” corrotto e corruttore che una parte malata di elettori continua ad eleggere, è un sistema politico fallito e fallimentare. Vogliamo continuare su questa strada masochistica ?

La divisione di una massa elettorale incolta politicamente tra “berlusconisti” ed “anti-berlusconisti” vanifica ogni concezione di democrazia partecipata, vanifica il significato del momento elettorale ( come sosteniamo noi Socialisti Nazionali da tempo ! ) e pone il paese Italia nella condizione di essere terra di conquista di tutti gli speculatori usurai che, come squali in agguato, bramano la preda che si trova geograficamente distesa al centro del mediterraneo, che è tornato ad essere il punto geostrategico più importante al mondo.

La vita dei cittadini italiani deve continuare ad essere condizionata dalle vicende personali, giudiziarie, umorali, affettive, ormonali del signor Berlusconi ? Il problema degli italiani – secondo voi – è sapere dove Berlusconi sconterà la sua pena ? Tutto ciò è paradossale e, sinceramente, non si ha ricordanza di una situazione simile. Ormai è chiaro: i politicanti di questo paese ( a partire dalla presidenza della repubblica ),  non vogliono  e non possono trovare soluzione a questa situazione; è comoda ed utile per tutti  perché garantisce loro la sopravvivenza.

Ma a questo è ridotta la “politica” ? Siamo seri: questi sono i momenti in cui il popolo – se ancora esiste come comunità nazionale legata ad un comune destino – prende direttamente in mano la situazione iniziando una “insorgenza” guidata dalla minoranza che, nel frattempo, ha elaborato il progetto politico-istituzionale autenticamente originario e nel solco della tradizione di una nazione dalla civiltà millenaria. Noi socialisti nazionali siamo degli utopisti ? E allora, ai nostri critici diciamo: quale altra alternativa suggeriscono ? Siamo pronti ad un sereno confronto dialettico con tutti coloro che – in buona fede – giudicano improponibile la nostra alternativa.

Stelvio  Dal Piaz

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a L’ALIBI !

  1. Anonimo ha detto:

    Condivido al 100%

  2. Fernando Volpi ha detto:

    Dire condivisibile è dir poco……

  3. Sampo ha detto:

    Non ci sono alternative!

  4. Berlusconi deve essere sconfitto politicamente,come anche l’altra faccia della medaglia plutocratica.
    Non ci interessa se ha evaso o se fa le orgie,ma ci interessa perchè non abbiamo i soldi per vivere,perchè ha concesso basi italiane per attaccare un paese fondato da noi italiani,perchè ha mandato i nostri soldati a muorire per gli americani e per i sionisti.
    Perchè non funziona la sanità ,la giustizia ,la sicurezza,perchè gente di altri contenenti con il voto di Berlusconi decide che noi dobbiamo diventare meticci e ci sarebbe ancora un mare di cose da scrivere,ma è chiaro a tutti noi tutto il marcio del regime collaborazionista con l’invasore americano.

  5. Pikatrix ha detto:

    Oramai siamo diventati una massa informe dedita alla ricerca di fare quadrare il pranzo con la cena se si riesce e questo per ogni giorno che il dio ci manda sulla terra chiusi in noi stessi senza dignità senza orgoglio estero guidati completamente dal punto di vista politico, economico, monetario siamo diventati l’ombra di noi stessi traditi svenduti dediti oramai soltanto al gossip pettegolezzo circa questo o quel politico o riccastro ladro o banchiere corrotto o giudice comprato siamo alla dissoluzione della entità Italia oramai non siamo più padroni neanche del nostro corpo siamo oramai nulla . Da qui dobbiamo ripartire prima ricostruendo in noi stessi e a seguire tutto ciò che ci circonda per ritornare ad essere Italiani riappropriandoci della nostra dignità della mostra cultura del nostro territorio della nostra comunità con una nostra politica una nostra economia una nostra moneta la Nostra Italia……

  6. WERWOLF ha detto:

    Condivisibile in ogni riga….sta a NOI continuare a lanciare messaggi propositivi……e ricostuire territorio per territorio comunita Italiche militanti libere sociali e nazionali! NESSUNA RESA!

  7. Solitorompiscatole ha detto:

    Approfitto ancora della vs ospitalità per rispondere all’interrogativo di Stelvio, con franchezza e pacatezza, sperando di non urtare la vs suscettibilità (ma non è mia intenzione)…. “il progetto politico-istituzionale autenticamente originario e nel solco della tradizione di una nazione dalla civiltà millenaria” , così come impostato nei 18 punti di Verona aggiungo io, è indiscutibilmente il punto di arrivo a cui dobbiamo aspirare. Nessun dubbio od incertezza in proposito. Calato nel ns tempo, ovviamente. Il problema, caro Stelvio, e sono obbligato a citarti quanto detto da un noto Romagnolo, è che per realizzarlo ci vuole una vera rivoluzione, forse ancor più profonda di quanto necessario nel 1919 o nel 1943. E le rivoluzioni, come detto dal Predetto, non sono affari per popoli sedentari, disperati, meticci od involuti!!!! Per venire al sodo, in questi decenni sta avvenendo qualcosa che VOI Socialisti nazionali, perdonate, state grossolanamente SOTTOVALUTANDO. Nell’Europa di oggi sta avvenendo una SOSTITUZIONE ETNICA. Sono stati fatti arrivare, dalla ben nota cricca finanziaria-massonica che pretende di dominare il mondo, DECINE di milioni di ALIENI afro-musulmani che, pian piano, si stanno impadronendo, con la complicità dei salotti radical chic ed élites catto-comuniste, di TUTTI i gangli vitali della ns società. E’ la realizzazione del piano Kalegi, la globalizzazione mondialista della sostanza meno globalizzabile di tutte, l’essere umano, al fine di avere a disposizione una massa sterminata di meticci uniformati alle direttive politicamente corrette delle caste dominanti, che continuerebbero a gozzovigliare nell’abbondanza, in mezzo al degrado, al crimine, allo schifo sociale (basta guardare un qualunque paese meticcio o africano o musulmano per rendersi conto), alla sopraffazione delle minoranze più deboli (donne ed anche gay, ironia della verità!!!) a cui avrebbero costretto i popoli instupiditi dalle minacciate pene per gli psicoreati (come la cosiddetta “omofobia” o l’obbrobriosa legge Mancino) e dalla sfilza di balle politically correct sgranate giornalmente dai media assoggettati al regime. Perchè vedi Stelvio, la bieca ideologia marxista che tanto ci detesta e si fa detestare, pur nella sua perversità storica, come dire, “proviene” da un ns sviluppo storico, la rivoluzione industriale, da cui origina Illuminismo ed a sua volta il marxismo (che altro non è che una degenerazione del liberalismo), ma rimane pur sempre uno sviluppo “interno” al nostro mondo, alla ns cultura. Non so se riesco a spiegarmi. Il musulmano che sbarca con migliaia di sui correligionari sulle ns coste, si trova “al di là” della ns cultura, tanto è vero che i ns Condottieri non lo consideravano un pericolo, ma un alleato (sfido, mica c’erano MILIONI di marocchini e tunisini o nigeriani a spacciar droga o a prostituirsi neglia anni 20 o 30!!!). Ma i ns Condottieri avevano BEN PRESENTE il problema RAZZIALE (vogliamo usarla questa parola tabù o diventiamo politicamente corretti?), perchè è la BASE da cui si dipana lo sviluppo sociale, culturale e civile di un popolo, vogliamo capirlo o vogliamo continuare a far finta che l’Italia e l’Europa di oggi sia quella del 1919? Lo vogliamo capire che LORO vogliono abbattere TUTTO quanto ci circonda ed erigere lo stato religioso musulmano ed imporci la SHARIA? Non ci ridete, perchè con la loro prolificità e la ns dabbenaggine a spalancargli le porte, stanno acquisendo la FORZA di poterlo imporre (in GB ci sono già ADESSO una quarantina di tribunali coranici funzionanti, ad Amsterdam i bianchi sono stati confinati nelle periferie, questo i TG non ve lo dicono). E’ un processo in corso che DOBBIAMO fermare, pena la scomparsa dei ns popoli, e quindi addio Stato nazionale del Lavoro, addio memoria della RSI, addio speranze di “sviluppi nel solco della tradizione”, addio a TUTTO, lo vogliamo capire? Ecco perchè, e vengo alla parte più dolorosa del mio scritto, bisogna ACCANTONARE tutte le battaglie (mi rendo conto di bestemmiare ai vs occhi) su questioni pur apprezzabilissime come quelle che ho ricordato e gettarci TUTTi in trincea contro gli invasori che ci circondano ovunque, dal supermercato, agli ospedali, alle scuole, e fare ognuno TUTTO ciò che può per opporci al destino TRAGICO che ci stanno imponendo. Spero di non aver offeso nessuno e di aver suscitato qualche interrogativo nelle vs coscienze. Io vi IMPLORO, senza secondi fini, nel nome della Resistenza Nazionale (vedere su internet), di riflettere, se avete a cuore il ns comune destino. Grazie a tutti voi.

  8. Maurizio Canosci ha detto:

    @solitorompiscatole; non urti la nostra suscettibilità per due motivi. Il primo che lo fai senza improperi o ingiurie, il secondo – più prosaicamente – perché alla fine “sfondi un portone aperto”. Nel senso che sinceramente non capiamo dove ci siano delle nostre manchevolezze circa il tema immigratorio su cui siamo stati alquanto chiari (e senza scendere a becerumi da inculturati alla leghista !) ma nemmeno comprendiamo cosa indichi con TUTTI……(tutti chi !?!?) quando parli di resistere. Fino a questo momento sinceramente a parte le “comiche” dell’ “esercito di Silvio”, non vediamo niente e nessun gruppo capace di essere promotore di “rivoluzioni”. E’ anche per questo che infatti intanto parliamo di Resistenza (e bada che nel discorso comitato Resistenza Italiana noi ci siamo dentro con entrambe le scarpe visto che ne siamo stati pure promotori con altri nella fase embrionale !!!). Ma se iniziassi intanto tu a fare una mossa “rivoluzionaria” svelando la tua identità invece di nasconderti dietro un poco fascista anonimato !?!?
    EJA !

  9. Solitorompiscatole ha detto:

    La ragione per cui scrivo anonimamente è che rifiuto assolutamente di impostare le questioni sul piano PERSONALE. Mi interassano solo le IDEE. Sbaglio? Se ritieni che io sbagli mi spieghi per quale motivo non rivolgi lo stesso invito a Pikatriz, Sampo, Werwolf…per limitarmi al presente post… ma se vado su altri post ne trovo molti altri ancora…. Vedi? Siamo alle polemiche personali…

  10. WERWOLF ha detto:

    a titolo personale…mi conoscono tutti e sono anche iscritto ad USN…..solitorompiscatole….PIZI ALESSANDRO MI TROVI ANCHE SU FB :D PER IL RESTO CONFERMO QUANTO DICE LA PRESIDENZA…NON VEDO DOVE CI SIANO MANCANZE SULLE NOSTRE PROPOSTE MOLTO RIGIDE SULL’IMMIGRAZIONE…PERTANTO RIBADISCO CHE CON NOI SFONDI UNA PORTA APERTA DA TEMPO…CHIARO CHE IL BECERO TORPILOQUIO LO LASCIAMO AD ALTRI ..IN QUANTO NON CI è MAI APPARTENUTO …NON CI APPARTIENE E SPERO CHE NON CI APPARTERRA’ MAI……CORDIALI SALUTI! WERWOLF!

  11. Avanguardia ha detto:

    Condivido punto per punto quanto scritto nell’ articolo su berlusconismo-antiberlusconismo. Berlusconi verrà tenuto sulla scena perché è troppo importante per il suo ruolo di arma di distrazione di massa. Scommetto il mio culo che per nascondere l’ impotenza di questa classe dirigente rifaranno per l’ anno prossimo, forse prima, nuove elezioni anticipate, incentrate sui cattivi contro i buoni, ossia tra Berlusconi e l’ antiberlusconismo, tra chi attribuisce il male a Berlusconi e chi ai magistrati e alla sinistra.
    Per rispondere alla domanda finale, io non credo più nella possibilità di una rivoluzione come nel secolo XX. In assenza di catastrofi naturali potenti del tipo di quelle che distrussero la civiltà di Atlantide-MU, non ci resta che vivere praticando delinquenza, bullismo, goliardia, parassitismo, suicidi, sbattendocene le scatole della morte stessa, giusto per mandare in fallimento il sistema. Tanto il parassita ha sempre bisogno di un corpo sano per vivere: morto il corpo sano, muore anche il parassita!

  12. WERWOLF ha detto:

    PER IL RESTO ATTENDIAMO LA TUA ADESIONE solitorompiscatole AL PROGETTO POLITICO E ALLA TAVOLA DEI VALORI SE MAI VERRA’ PER PORTARE LA TUA PIETRA ANCHE SU TALE TEMA…noi andiamo avanti..e tiriamo diritto IN ALTO I CUORI!

  13. Solitorompiscatole ha detto:

    Non aderisco per questi motivi, in ordine sparso:
    1- Non concordo con la vs equazione Palestina=terra palestinese (dove sta scritto? Mi sembra che ai tempi di Gesù gli abitanti fossere ebrei, e non sionisti, e non sono stati cacciati dagli arabi, ma dai romani); israele=affamatore ed oppressore (i coloni ebrei lavorano la terra, gli arabi bruciano bandiere e tirano sassi). Quando gli ebrei costituiscono oligarchie e vogliono dominare il mondo io mi oppongo, ma se vogliono starsene in pace nella LORO terra io li appoggio, oppure vogliamo pretendere che spariscano dalla faccia della terra (gli stessi nazional socialisti volevano mandarli in Madacascar)?
    2- Non concordo con la vs analisi politica quando sostiene la scomparsa del comunismo, a me sembra sempre più asfissiante in Italia, sia a livello culturale che politico. Il regime secondo me è un capital comunismo di stampo mondialista.
    3- Come dicevo prima, mi sembra inutile continuare a lavorare per soluzioni innovative e rivoluzionarie quando non si può più accedere ad un pronto soccorso perchè è occupato da scrocconi musulmani, non si può più accedere ad un asilo nido perchè è occupato (a zero spese ovviamente) da scrocconi musulmani, non si può uscire la sera perchè circolano spacciatori musulmani….e potrei continuare. Prima dobbiamo ALLONTANARE GLI INVASORI e possibilmente chi li appoggia (volgarmente definibili traditori catto-comunisti).
    4- Rifiuto nella maniera più categorica di far parte di un movimento che si autoesclude dalla lotta politica non partecipando alle elezioni, il che fa il gioco del regime cari miei…ma non ci sentite da questo orecchio. Non solo, vi permettete anche di meleggiare chi cerca di aggregare il consenso di chi si oppone al regime cialtronesco.
    Per il momento non mi viene in mente altro. Immagino che dopo queste parole mi guarderete in cagnesco fino a considerarmi un nemico ma rimango un vs camerata, sinceramente. In fondo ci dividono questioni di metodo, l’Italia che vogliamo è la stessa, e non è immaginaria, è esistita per oltre ventanni…schiantata dal tradimento e dalla fatalità degli eventi. A noi.

  14. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Caro rompiscatole, fascisticamente debbo dirti che l’anonimato ti pone, nei nostri confronti, in una condizione di inferiorità “etica”; i tuoi lunghi interventi sono una elencazione di problemi che sono sotto gli occhi di tutti per cui “nulla di nuovo sotto il sole !”. Per quanto riguarda la PALESTINA e la presenza dello Stato d’Israele ti riporto quanto segue: STORIA E IDEOLOGIA NELL’ISRAELE ANTICO – di Giovanni Garbini edito nel 1986 da Paideia di Brescia, pagina 37: ” L’impero di Davide e di Salomone, il potente regno del nord,il lungo regno del sud con la sua dinastia davidica non ci hanno lasciato neppure un documento, uno solo della loro esistenza; nessuno dei 40 re, da Saul a Sedecia, ci ha lasciato una traccia diretta del suo nome; del famoso tempio di Salomone non si ha alcuna iscrizione votiva se ne hanno di tutti gli altri templi antichi. ” E a pag. 40: “…..dopo l’esilio non c’è una sola fonte extra ebraica che parli degli ebrei fino ad Alessandro Magno e anche dopo Alessandro le notizie degli scrittori greci sono tanto rare quanto vaghe e tratte comunque da qualche opera scritta in greco dagli stessi ebrei. ” Quindi, storicamente in palestina sono degli invasori e degli usurpatori. Se abbiamo una invasione di “musulmani” ciò dipende anche dalla situazione palestinese oltre allo sfruttamento delle multinazionali giudaico-massoniche nei paesi africani. Leggi nel nostro sito la lettera aperta che abbiamo inviato alla Kienge e poi fai le tue osservazioni.

  15. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Caro rompiscatole, per quanto riguarda il nostro “non impegno nella lotta politica” commetti un errore concettuale colossale. Certo se tu consideri la lotta politica nella partecipazione ai “ludi cartacei” evidentemente sei su di un piano politico diverso dal nostro e fai bene a rimanere distinto e distante da Noi. Soprattutto nell’attuale contesto la partecipazione ai ludi cartacei è dare sostegno a quelli che “a parole” intendi contrastare. Per quanto mi riguarda sono ” in trincea” dal 1943 senza soluzione di continuità e quelli che sono con me sono MILITANTI ATTIVI fin da ragazzi. Comunque sempre disponibili al confronto dialettico ma senza ripetere le solite “litanie” demoparlamentari di cui ti stai cibando in questo momento. Noi, liberi, sociali e nazionali !

  16. Derio ha detto:

    Stelvio mi deludi…hai elegantemente “scansato” tutte le questioni che ho posto…Vogliamo costruire lo Stato Nazionale del lavoro in un paese musulmano? Pensi che sia possibile…ma a questo ci avviciniamo a grandi passi…sei passato stamani da via Mecenate? il più somigliante a noi aveveva il Burqua….ma via, un po di realismo non guasta….

  17. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Caro rompiscatole, pensi di fermare l’invasione con i “ludi cartacei” ? Suggerisci qualcosa di concreto invece di fare polemiche inconcludenti. Proponi di formare delle squadre che si rechino a Lampedusa armate di cannoncini per sparare sui barconi dei “migrantes ” ? Sei pronto a partire per primo ? Altrimenti le tue osservazioni sono delle masturbazioni mentali. Parlami piuttosto del diritto dei “sionisti” a stare in Palestina dopo quanto ti ho riportato sul piano storico-documentale. Sicuramente lo Stato del Lavoro sarà più facile costruirlo con i popoli arabi che con i giudeo-massoni. Ricordi Mussolini che impugnava la “Spada dell’Islam” ? Bombacci, durante la guerra d’Etiopia del 1936 affermò giustamente che gli Stati plutocratici ci imposero le sanzioni economiche perchè l’Italia fascista portava in Africa la Carta del Lavoro. Studia prima di parlare Altrimenti continui a praticare quella “fascisteria” di origine piccolo borghese che non ci è mai appartenuta.Non ho eluso alcun argomento; l’invasione non riguarda certamente “via Mecenate” ma tutta l’Italia e tutta l’Europa. Ma il male va estirpato all’origine e l’origine è la giudeo-massoneria.

  18. Solitorompiscatole ha detto:

    Va be, allora apprestiamoci all’imposizione della legge coranica (lo dicono loro esplicitamente che questo sarà il ns destino)….poi ce la prenderemo con la giudeo-massoneria sionista….ci consoleremo con la Spada dell’Islam (ma quanti arabi c’erano in Europa allora? ZERO). Per quanto riguarda lo studio ti ricordero’ (come previsto l’avete messa sul piano personale) che nelle Waffen SS furuno allestite un paio di divisioni “musulmane”, di cui una si sfascio’ completamente ai primi combattimenti, e la seconda disertò quasi in massa durante l’addestramento in Francia. Questo fu l’apporto dei vs amici musulmani alla causa dell’Asse, insiema al “golpe” di Rashid Alì in Iraq che tenne impegnate una divisione e mezzo britannica per 15 (qundici) giorni nel luglio 1941.
    Apporto che “forse” compensava le spese di mantenimento del Gran Mufti a Berlino negli anni di guerra.
    Concludo augurandovi buon lavoro, con la promessa di non disturbarvi mai più, dato che non amate il dissenso. Ma voglio fare un’ultima polemica. Mussolini nel 1919 ha saputo aggregare futuristi, arditi, piccolo borghesi, operai, inellettuali, nazionalisti di DESTRA (ma guarda caso…), anarchici di sinistra, voi con la vs settarietà e non adattamento delle “teorie” alla realtà effettuale sarete sempre costretti a subire gli eventi drammatici che incombono sul ns futuro. Io combatterò, ma non con i post sul web, unendomi a chi quotidianamente, sulle piazze e sul campo, contrasta gli invasori, come farebbe un vero squadrista.

  19. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Caro rompiscatole, finalmente ci liberi della tua presunzione infinita. Stranamente parli di squadrismo senza conoscerne le caratteristiche etico-comportamentali. In questo momento non stiamo vedendo nessuno che stia contrastando gli invasori sul campo. Sei un visionario onirico ! Ti preciso che io sono figlio di “un vero squadrista” e sono io stesso uno squadrista della Brigata Nera “Turchetti” di Mantova e non accetto lezioni da uno che non ha il coraggio di qualificarsi e si nasconde dietro uno pseudonimo. Buon combattimento…..con i ludi cartacei !

  20. Daniela Roccella Usn ha detto:

    …Per reati simili a quelli imputati a “silvio”, almeno i due terzi degli esponenti dell’intero arco politico dovrebbero essere inquisiti ed estromessi da incarichi istituzionali….Aggiungo che “silvio”, pur essendo anch’esso un plutocrate, è un “soggetto scomodo” agli occhi delle plutocrazie in quanto indipendente finanziariamente e amico di Putin…
    …La fiction “il silvio condannato” rappresenta l’ennesimo stratagemma, quale arma di distrazione dell’opinione pubblica, utile all’intero panorama politico “pdl e silvio compresi”… al fine di coprire con una sorta di sudario l’irresponsabilità che dal dopoguerra in poi ha condotto la nostra Nazione a questo punto (atlantici compresi)….

  21. marco dabo ha detto:

    Berlusconi è stato condannato…ma sarà graziato. L’Italia è un paese anomalo: se un vigile fa un multa per parcheggio in seconda fila o eccesso di velocità è uno stronzo statale che non fa un cazzo e ruba i soldi alla collettività. E allora? La maggior parte degli elettori di destra vota Berlusconi … non è colpa della sinistra se Berlusconi esiste , ma di una patetica destra. In Germania non sarebbe neanche esistito (parlo di una certa Germania). Nel’Italia fascista un personaggio come Berlusconi avrebbe sguazzato. Quindi?…ognuno avrà la risposta da seconda serata televisiva…io ho la mia…

  22. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Ma NOI SOCIALISTI NAZIONALI che cosa c’entriamo con la destra ? E tanto meno siamo o siamo stati sostenitori di Berlusconi che abbiamo sempre avversato e considerato un nemico. La sinistra, guarda caso sta governando insieme a Berlusconi e con lui da VENT’ANNI sta sottoscrivendo i patti scellerati con i quali è stata ceduta l’ultima parte di sovranità nazionale. Destra e sinistra sono complici dell’attuale situazione di servitù monetaria e territoriale in cui è ridotta l’Italia. Marco Dabo SVEGLIA !

  23. marco dabo ha detto:

    Sig. DaL Piaz…non parlo di destra o sinistra. Ho l’onore di aver avuto un nonno socialista CHE HA FATTO la guerra d’Africa e un nonno istriano fedele alla marina italiana deportato a Dachau. Lo “sveglia se lo tenga per gli sbarbatelli ventennI di Casa Pound o Forza NUovai. Il mio rispetto per la sua storia è TOTALE!!!! Quello che mi chiedo è però,(ma poi cosa mi interssa) è SE IL VOSTRO MOVIMENTO RIESCA IN QUESTO MOMENTO A RIFLETTERE GLI UMORI DI UN LARG PARTE DELLA POPOLAZIONE ITALIOTA CHE SI E’ ROTTA LE PALLE DI UNA CLASSE POLITICA A DIR POCO INADEGUATA. DA NAZIONALSOCIALISTA E POCO SOCIALISTA NAZIONALE MI CHIEDO SE TUTTI QUESTI RIMANDI AL PASSATO DEL VENTENNIO ALLA FINE PORTINO A QUALCOSA DI CONCRETO…

  24. Maurizio Canosci ha detto:

    @ Marco Dabo; se la cosa non t’interessa non capisco perché ci scrivi ma al di là di questo semplice interrogativo dovresti farci capire invece il senso e la necessità di recidere le radici senza la quali alcun albero é capace di alzare forti le sue fronde. E volere o volare le radici della nostra dignità nazionale che unica permetterebbe di cacciare “una classe politica a dir poco inadeguata” sono alimentate dal socialismo nazionale che nacque nelle trincee della “vittoria mutilata”. Che poi si debba tutti far salire le fronde verso il cielo é cosa vera e giusta ed é ora che i giovani si uniscano nella lotta senza dividersi sulla storia.

  25. grunf ha detto:

    Per resistenza,rispettosamente,da affezzionato lettore:
    Incolpare di dabbenaggine chi aiuta i clandestini quando naufragano è un atteggiamento isterico indegno di un Europeo e quel che è peggio, fà il gioco degli avversari allontanando dalle nostre idee ogni persona di buon senso,,DA SOCIALISTA-NAZIONALE NON ME LA PRENDO CON UN UOMO IL QUALE,PER QUALUNQUE MOTIVO,SIA IN DIFFICOLTà,TANTO MENO CON DONNE E PICCOLI INNOCENTI,io li avrei aiutati a salvarsi e, dopo averli rifocillati,messi su un mezzo e riportati nel porto di provenienza come fanno tutte le nazioni serie e civili.
    Il fardello dell uomo bianco è la cifra della nostra nobiltà ma ha i suoi doveri.
    I clandestini sono la febbre non il virus,se continuiamo con questi governanti avremo sempre sventure bibliche.
    Per socialismo nazionale…Imbarcarmi gli arabi per stare in opposizione ad israele è un altro atteggiamente irragionevole e controproducente,noi europei non abbiamo amici,siamo soli, dobbiamo essere forti da noi stessi,mettere al potere veri patrioti,questa è l unica vera assicurazione sul nostro futuro e così non avremo mai nulla da temere… altrochè cercare alleati fra gli arabi o fare l opposto,chissenefrega.
    Per noi europei,attualmente,l esempio è uno solo…cè un uomo in europa,un grande uomo,un esempio luminoso ed ispiratore,condivisibile in ogni sua azione,forte,calmo e tranquillo ma terribile quando necessario…georgiani e ceceni ne sanno qualcosa…vladimir putin.
    Il quale è una persona seria che si comporta ed agisce come tale,senza atteggiamenti irragionevoli funzionali,forse,ma non lo voglio pensare,alla facile propaganda,ed ha riportato il suo paese ad una grandezza inimmaginabile in pochi anni dopo i disastri compiuti dall osceno ubriacone che lo ha preceduto.
    Dunque si può fare.
    Grazie per aver lasciato dire la mia modesta opinione.

  26. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Caro grunf, hai lasciato il tuo commento su un articolo che trattava un altro argomento. Sei pregato di leggere gli articoli e lasciare commenti pertinenti, altrimenti diventa difficile confrontarsi. La disciplina è uno dei concetti fondamentali della nostra dialettica interna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...