COMUNICATO 27.VIII.2013

328224_158577904228366_100002284735407_329274_1852344869_oI venti di guerra che soffiano sempre più impetuosi verso la Repubblica Araba Siriana del legittimo Presidente Bashar al-Assad incrementati da assurde quanto non comprovate accuse di uso indiscriminato di armi chimiche sulla popolazione civile (secondo modalità e schemi molto simili a quelle usate a suo tempo nei confronti della Repubblica dell’Irak ed oggi ampiamente delegittimati proprio dagli stessi autori, leggi l’allora Segretario di Stato U.S.A. Badin Powell !) dimostrano senza alcun ombra di dubbio che siamo alla solita pantomima della “pistola con la canna fumante” tipica della mentalità da far west che alimenta oltre atlantico da sempre la cosiddetta “politica di Washington” notoriamente braccio armato degli interessi plutocratici sionisti. Non é nemmeno una sorpresa che immediatamente al fianco dei soliti cow boys cialtroni ci siano la perfida Albione e gli “illuminati” galletti d’oltralpe perché é il solito terzetto che sin dagli albori del secolo passato ha intrapreso più avventure belliche di ogni altro ipotetico “sanguinario despota”.

Premesso quanto sopra vanno superati tutti gli indugi e le prudenze diplomatiche per dichiarare che a questo punto NON tollereremo che l’Italia si adegui ad essere per l’ennesima volta anch’essa una marionetta al servizio dei torbidi interessi della cupola usurocratica mondialista trovandoci perfettamente in linea con le resistenze in atto contro l’intervento militare armato contro la Repubblica Araba Siriana da parte anglo-franco-statunitense da parte delle Nazioni di Russia, Cina ed Iran confidando nella loro massima tenuta del punto fermo che é e rimane l’autodeterminazione dei Popoli a decidere della propria capacità di governarsi secondo legittime aspirazioni libere da ogni interesse di parte anti nazionale.

Anzi, come rappresentanti della Comunità Nazionale d’Italia quali ci sentiamo essere indichiamo al nostro Popolo la necessità sempre più impellente di liberarci anche noi dei “liberatori”, riconquistare la nostra piena SOVRANITA’ e cacciare i servi ed i camerieri di interessi altrui quali sono coloro che rappresentano attualmente la casta partitocratica che é “tutta insieme appassionatamente” anche al governo della colonia “italya”.

La Presidenza U.S.N. – R.S.I.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a COMUNICATO 27.VIII.2013

  1. wids72 ha detto:

    I venti di guerra soffiano sempre dalla stessa fonte, dal latrato di quel vero male assoluto che sta schiavizzando il mondo nella morsa dell’invenzione della moneta-debito. La storia e i suoi ritmi è scritta dai soliti oligarchi mondialisti, tutto un cliché consolidato che gli uomini liberi non accettano e denunciano con forza e determinazione…In alto i cuori!!!!

  2. Cursus Honorum ha detto:

    piace far notare quell’immondo letamaio che corrisponde alla pletora di politici italiani e istituzioni relative, ancora proni da 68 anni ai diktat del padrone.

  3. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Nella categoria degli ” schifosi servi del padrone plutocratico ” si distinguono ancora una volta i pennivendoli delle varie redazioni giornalistiche. Una democrazia senza una stampa libera è la peggiore dittatura che un popolo debba e possa sopportare. Noi voce libera da sempre sfidiamo la censura del regime e gridiamo: morte agli american-sionisti ! Viva la libertà !

  4. pikatrix ha detto:

    Perfettamente d’accordo con tutto ciò sopra scritto sottoscrivo fino all’ultima lettera…

  5. Antonio Faro ha detto:

    Solita storia, soliti attori, soliti scenari, solito popolo cieco e ottuso vittima o complice di un incantesimo che lo tiene schiavo. Ma è possibile che non abbiano capito che da settant’anni viene attuata la medesima pratica che si schianta contro tutti i popoli che vogliono essere liberi dalla sudditanza usa/Israele? La nostra italietta, fedele cagnolino, continuerà ad obbedire ciecamente al padrone e anche questa volta non si udirà nessuna voce fuori dal coro a sostegno del legittimo governo Siriano. Dalla putrida e marcescente destra alla snob e culattona sinistra, tutti insieme appassionatamente, si continuerà a fiancheggiare l’operato criminale di Washington e compari. Tutti insieme festeggeranno la vittoria della democrazia e della pace. Nel mio piccolo, anzi piccolissimo, non posso fare altro che incitare a chi mi sta accanto a guardare oltre il muro della falsa informazione e cercare di far capire che la realtà non è quella che ti propinano. Sosterrò in tutti i modi Assad e il popolo siriano che si rifiuta di appoggiare i falsi ribelli (ahimè,come somigliano tanto ai nostri partigiani) al soldo delle potenze occidentali.
    In alto i cuori camerati!

  6. WERWOLF ha detto:

    Informiamo …..attacchiamo i Pennivendoli …mettendo a conoscenza anche il vicino di casa….del crimine di un eventuale attacco…..FORZA SIRIA FORZA POPOLO SIRIANO…..E FORZA PRESIDENTE ASSAD..CHE HA SULLE SPALLE….MA FORTI ….UNA PATRIA GLORIOSA!

  7. lupoalfa ha detto:

    Cercano di sviare l’attenzione pubblica interna per questo…….!?!? vedi link (inquietante….)

    http://www.huffingtonpost.it/luca-borsari/il-tesoro-usa-lancia-lallarme-senza-accordo-sul-debito-rischiamo-linsolvenza_b_3820161.html?utm_hp_ref=italy

  8. Lupo di Selva Usn ha detto:

    POTERI OCCULTI SION-AMERICANI, PENSATE A QUELLO CHE FATE!
    VI CONVIENE RIMANERE A CASA VOSTRA CHE DI DANNO, NEI DECENNI, NE AVETE CREATO ABBASTANZA.
    PURE LE LOGGE GIUDAICO-MASSONICHE “STORICHE” PRESENTI NEL PARLAMENTO BRITANNICO VI HANNO TIRATO NA’ SOLA; LORO MIRANO A FARE AFFARI, CON CHIUNQUE…E L’ATTEGGIAMENTO DI ISRAELE E DI CERTO SIONISMO STELLE E STRISCE CREA LORO FORTE IMBARAZZO (CREDO CHE ATTUALMENTE IL MONDO EBRAICO SIA INTERESSATO DA FIBRILLAZIONI INTERNE).
    OCCORRONO CONTRAPPESI.

  9. Longino ha detto:

    Per quanto riguarda la mia Patria,in questo momento mi sento di rammentare la frase contenuta nei Canti pisani,pensata ed elaborata nel Campo di Concentramento di Coltano dal piu’ grande poeta del XX secolo :Ezra Pound. Scrisse infatti:”Credo quia absurdum/credo nell’Italia e nella sua impossibile rinascita”. Non vi e’ nulla piu’ da aggiungere. Omar Pisanello.Federale di Venezia.

  10. lupoalfa ha detto:

    Altra interessante analisi indipendente e certamente addentro ai temi militari: http://www.analisidifesa.it/2013/09/quel-gas-siriano-puzza-un-po/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...