DEMOCRAZIA DEL “SISTEMA”; UN FALSO IN ATTO PUBBLICO.

bombacciLa loro “democrazia”, quella importata con l’invasione militare di occupazione del suolo europeo per intenderci, é una colossale truffa, un vero e proprio falso in atto pubblico direbbero dei magistrati impegnati seriamente nel loro lavoro. Come altro si può intendere un sistema perverso ed ipocrita che porta i cittadini (ignari o cretini a questo punto !?) ad andare a depositare in un’urna una scheda contrassegnata da vari simboli i quali non rappresentano nemmeno più Idee-forza ma sono agglomerati di comitati di affari in cui si sgomita per avere una poltrona da cui poi vedere cosa ricavare per sé e per i propri “famigli”. Una “democrazia”,tra l’altro, che come avviene nei paesi da cui trae origine ormai é rappresentativa si e no solo di un 50% di aventi diritto sempre più collocati nella fasce sociali che traggono vantaggi dal collegamento – spesso di tipo mafioso e lobbistico – con la cosiddetta “classe dirigente” dalla partitocrazia che ormai al suo stesso interno provvede a creare maggioranza ed opposizione in un balletto consumato secondo copioni predeterminati e pronti semmai – in caso di “emergenze nazionali” – a divenire sodali complici del malaffare pro domo loro a danno degli interessi della comunità di cui invece dovrebbero rappresentare i bisogni.

Una “democrazia” che genera mostri giuridici di leggi senza regolamenti attuativi, di imposizioni di costume fuorvianti, di deliberazioni amministrative dettate da tecnocrati non eletti che perseguono obiettivi contrari alla giustizia sociale in nome e per conto di una centrale usuraia apolide ed internazionale avvitata sulla propria diabolica avidità.

Eppure oggi é il 4 novembre, per noi italiani giorno della Vittoria (l’unica da poter festeggiare !), giorno che segna in qualche modo anche l’avvio di quella resurrezione sfociata nella Rivoluzione Nazionale del 1922, unico momento di ritorno ad una atavica grandezza del nostro Popolo; e vogliamo essere ottimisti nella speranza di saper ritrovare quei valori e quelle forze necessarie a dire una volta ancora: “E adesso….. basta !!!

In alto i Cuori.

Maurizio Canosci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a DEMOCRAZIA DEL “SISTEMA”; UN FALSO IN ATTO PUBBLICO.

  1. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Le condizioni per dire “ADESSO BASTA ! ” ci sono tutte. Solo che questo “adesso basta ” dovrebbe essere corale almeno da parte di quel popolo che sta pagando e sta soffrendo. Ma il “nemico” nel frattempo ha devitalizzato il popolo rendendolo inoffensivo. Ecco perchè è necessario, come da sempre sostenuto dal nostro Maestro Rutitlio Sermonti occorre, prima di tutto, ricostruire l’ “UOMO”. E questo è un compito, difficile e direi addirittura titanico, che ci siamo assunti con grande fatica e sacrificio. In alto i cuori sempre !

  2. Luigi Maria Ventola ha detto:

    Personalmente non nutro più nessuna speranza circa il riscatto del nostro popolo; settant’anni di cattocomunismo, con tutto quello che ne è conseguito, hanno devastato l’anima e la mente delle persone e questo è un danno irreparabile, impossibile da recuperare. Dirò anch’io, in alto i cuori, ma penso che siamo rimasti in pochi e facciamo sempre più fatica a dare un senso alla nostra vita.

  3. RICCARDO ha detto:

    “È importante, è essenziale, che si costituisca una élite la quale, in una raccolta intensità, definisca secondo un rigore intellettuale ed un’assoluta intransigenza l’idea, in funzione della quale si deve essere uniti, ed affermi questa idea soprattutto nella forma dell’uomo nuovo, dell’uomo della resistenza, dell’uomo dritto fra le rovine. Se sarà dato andar oltre questo periodo di crisi e di ordine vacillante e illusorio, solo a quest’uomo spetterà il futuro. Ma quand’anche il destino che il mondo moderno si è creato, e che ora sta travolgendolo, non dovesse esser contenuto, presso a tali premesse le posizioni interne saranno mantenute: in qualsiasi evenienza ciò che potrà esser fatto sarà fatto e apparterremo a quella patria, che da nessun nemico potrà mai essere né occupata né distrutta”. JULIUS EVOLA

    Non appartengo culturalmente alla tradizione politico-filosofica di Evola, ma credo che l’approccio “esistenziale” e nello stesso tempo pragmatico tracciato da questo importante pensatore sia una delle strade maestre per la lotta che ci attende

  4. luiginox ha detto:

    com’è tragicamente autentico il quadro d’insieme descritto nel breve articolo!purtroppo il “main stream” informativo,giornaloni e televisione sono un’unica potente arma di menomazione mentale che incessantamente colpisce gli italiani trasformandoli in italioti , itagliani e decerebrati disneyani.

  5. Fernando Volpi ha detto:

    Ora basta davvero! Basta ad una informazione fasulla e venduta! Basta ad una politica retta da farabutti nemici della Nazione! Basta ai destri bugiardi ed ai sinistri incapaci! Basta ad istituzioni vampiresche ed autoreferenziali! Uomini veri alzatevi…… e’ ora!!!

  6. pierleone ha detto:

    Le difficoltà stanno divenendo insostenibili.
    Ci strozzano.
    Ci vogliono annientare quando non possono comprarci.
    Basta!!

    In alto i cuori!

  7. Lupo di Selva ha detto:

    SE PER DEMOCRAZIA, SIN DAL DOPOGUERRA, HANNO INTESO: “SPALMARE LE RESPONSABILITA’ SU UNA PLETORA CONNIVENTE MENTRE I BURATTINAI DEL SISTEMA HANNO TESSUTO LA TELA DI RAGNO FINALIZZATA AI PROPRI INTERESSI PERSONALI” BEH! ALLORA IO NON REPUTO AFFATTO LA DEMOCRAZIA UN’EMANAZIONE DELL’IDEA DI LIBERTA’, IN QUANTO LA “LIBERTA’ DI FARE E DISFARE DELLE PLUTOCRAZIE E DEGLI AMICI DEGLI AMICI”, E’ ANDATA A LEDERE LA LIBERTA’ DI AUTODEFINIZIONE E DI SOPRAVVIVENZA DI INDIVIDUI E DI INTERI POPOLI.
    QUESTA NON E’ LIBERTA’, E’ “TIRANNIA MASCHERATA”

  8. Cursus Honorum ha detto:

    il letamaio politico italiano è al completo.

    Non possiamo più assecondare questa cloaca a cielo aperto.

  9. wids72 ha detto:

    La misura è colma, il raglio dell’ingnoranza padrona istituzionale al potere sta toccando livelli tali che le comunità libere di “uomini liberi”, si organizzano, si autoproclamano difensori della vera identità!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...