TECNOCRATI ATTENTI CHE VI ROVINEREMO IL SORRISO.

bandieraeuropeaIl sorrisetto sardonico scambiato tra i due tecnocrati Barroso e Van Rompuy (ma questi da chi mai sono stati eletti per essere ai posti in cui sono !? che Dio li stramaledica !) rispetto alle intenzioni espresse da Renzi non li possiamo accettare, da Italiani e non certo da simpatizzanti del pinocchietto fiorentino. Perché ne abbiamo piene le scatole di certi omuncoli al servizio del Nemico che scrutano la nostra Nazione con le lenti atlantiche così come ne abbiamo le scatole piene degli idioti e cialtroni impenitenti di tutta la classe politica italiota che non hanno mai osato alzare la voce contro la protervia degli occupanti che da settanta anni a questa parte ci hanno imposto il loro iniquo e incivile modello di (sotto) sviluppo. E’ uno – e non certo il primo ed ultimo – tra i motivi per cui insisteremo in questi due mesi a lanciare l’appello agli italiani perché disertino in modo fragoroso le urne elettorali per l’elezione di un parlamento europeo che ancor peggio di quello nazionale non ha nessun potere mentre mantiene una pletora di “onorevoli” a libro paga dei tartassati cittadini continentali. Se nel frattempo qualcuno sarà in grado di dimostrare EFFICACEMENTE  che a certi omuncoli il sorrisino verrà tolto anche a suon di sberle, bene Noi socialisti nazionali saremo pronti a fare la nostra parte; perché come dice un antico proverbio orientale:  “non é importante il colore del gatto…purché acchiappi il sorcio“.

Lupo Alfa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a TECNOCRATI ATTENTI CHE VI ROVINEREMO IL SORRISO.

  1. Michele Vanfiori ha detto:

    Il peso dell’italia è determinante per l’UE a tal punto che sarebbero disposti a qualsiasi ricatto. Purtroppo gli unici che non vogliono capirlo sono i nostri rappresentanti. (non votati e non voluti). La lobby finanziaria europea si piegherebbe a tutto pur di non perdere i generosi contributi annuali versati e poi……dove li trovano degli scemi totali che non sanno portare a casa i contributi dovuti come membri (mai aggettivo fu così appropriato) dell’unione.?

  2. Anonimo ha detto:

    “M.ND.S.P.I.”

    Se l´Italia ha un´anima é giunto il tempo che la esprimi. Non giá attraverso la partecipazione a qualsivoglia elezioni politiche, tanto piú, che la casta ormai gioca a carte scoperte, e per paradosso, rendendo leggittimo l´incarico dato ad un segretario politico in virtú delle preferenze e degli appoggi che ha avuto grazie a delle primarie tutte interne al proprio partito. Abbiamo assistito, pubblicamente, durante varie trasmissioni televisive, a questa oscenitá, dove per l´appunto si leggittimava Renzi proprio grazie a questa procedura tutta di parte.
    Gli Italiani devono comprendere che la casta ormai gli ha palesemente dichiarato pubblicamente, ufficialmente, che non ha piú bisogno, semmai lo ha avuto, della leggittimitá del popolo, per fare i propri porci comodi e che quando si voterá, se si voterá, (non che a noi interessi ma é solo una questione procedurale), sará per concessione della stessa, la Casta.
    Se l´Italia ha un´anima é giunto il tempo che la esprimi.
    “Deleggittimando consapevolmente la partitocrazia, e che i cittadini comincino a strappare le eventuali tessere di partito,(sia Centro-destra, che , centro-sinistra), sciogliere, chiudere, le sezioni, abbandonare le federazioni e i circoli e non presentandosi piú ad ulcun tipo di elezioni politiche, ma costituendo in libertá Consigli cittadini.”

  3. Alter ha detto:

    Quei due sono spettri: fantasmi di un disegno malsano, di un progetto utopistico nato male, e oramai fallito.

    Quei due sono dipendenti, semplici impiegati della Centrale bancaria finanziaria privata che detta le regole del gioco economico, in cui è stato imprigionato il Continente.
    Quei due possono permettersi l’arroganza del servo sciocco, del maggiordomo, del cameriere al servizio del Potente.
    L’arroganza deI Maggiordomo che mette alla porta il Cretino, (lo Stato sciocco e l’ingorda Partitocrazia parassita) che si è rovinato con le sue stesse mani e che ora chiede allo Strozzino un po’ di ossigeno; un momentaneo allentamento del nodo scorsoio.

    Ma il cappio e’ stretto saldamente attorno al collo del Cretino.
    Il Cretino potrebbe ribellarsi, divincolarsi in un sol colpo da cappio e dipendenza dallo strozzino.
    Il Cretino potrebbe riguadagnare velocemente la propria libertà e la propria indipendenza, se solo lo volesse…
    Purtroppo il Cretino è nato Cretino, e nulla potrà salvare il Cretino dall’autostrangolamento.

    Morto il Cretino, la Nazione ritroverà la sua strada, riprenderà il suo millenario cammino.
    Perchè Stati, regimi, sistemi politici ed economici passano, mentre le Nazioni restano.
    Le Nazioni sono Immortali.

  4. Cursus Honorum ha detto:

    il problema è che il ridicolo fonzie farà esattamente cosa gli hanno IMPOSTO DI FARE.

  5. Uomo Libero ha detto:

    Ricordo a tutti che è possibile esprimere la propria ASTENSIONE ATTIVAMENTE, ovvero presentarsi al seggio, farsi registrare e rifiutare le schede per PROTESTA, chiedendo di mettere a verbale il MOTIVO DEL RIFIUTO.
    Tale operazione richiede qualche minuto in più rispetto al “normale” svolgimento delle votazioni, a volte, a causa dell’ignoranza di CHI DI DOVERE, l’intera procedura occupa una buona mezz’ora.
    Lascio al lettore capire l’importanza di un tale gesto che è LEGALE ed assume tutta la fattezza di un vero e proprio SABOTAGGIO ELETTORALE se solo venisse effettuato da coloro che non votano rimanendo a casa.
    Immaginatevi gruppi compatti di Uomini Liberi e “con le palle” che si recano allo stesso seggio con questo intento rivoluzionario.
    Stare a casa o annullare la scheda non basta, è ora di capirlo, dobbiamo metterci la faccia e dirgli chiaramente che RIFIUTAMO LE SCHEDE PER PROTESTA E VOGLIAMO CHE SIA MESSO A VERBALE IL SEGUENTE MOTIVO DEL RIFIUTO:
    “MI RIFIUTO DI LEGITTIMARE L’EUROPA DELL’USURA”.
    Il sottoscritto ha già fatto questa esperienza più volte insieme ad altri compagni di lotta: abbiamo formato un Nucleo Astensionista Rivoluzionario nel nostro quartiere e ci siamo accompagnati ai vari seggi di appartenenza.
    Accompagnarsi è fondamentale, serve ad avere testimoni e a evitare intimidazioni.
    Bisognerebbe dedicare un intero articolo in proposito, non lasciamo cadere quest’arma dalle nostre mani.
    C’è abbastanza tempo per diffondere questa Lotta Attiva che deve avere come grido di battaglia: “BLOCCA IL SEGGIO!”

    La guerra del sangue contro l’oro non è mai finita e QUESTO STATO BORGHESE CAPITALISTA E’ ILLEGITTIMO!

  6. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    L’astensionismo attivo è un’arma importante e legittima. Occorrerebbe avere i mezzi per fare dei manifesti da affiggere negli spazi elettorali che vengono assegnati prima della presentazione delle liste. Se c’è qualche italiano “generoso” si faccia avanti: noi siamo disposti a mettere a disposizione la nostra organizzazione che – purtroppo – è l’unica formazione politica autenticamente PROLETARIA. iIn alto i cuori !

  7. Alter ha detto:

    Quelli che conoscono la Storia di questo curioso “paese”, conoscono anche l’intima natura dei “Polli” che da sempre lo razzolano.
    Occorre tenere ben presente la debolissima natura della massa umana peninsulare, per non incorrere, come nel passato, in brucianti delusioni o peggio…

    Senza inoltrarsi in analisi storiche e socio politiche: ricordiamo le cronache elettorali passate…
    I “Polli” hanno timore a dichiarare il proprio voto all’uscita dal seggio: se hanno votato blu, dicono giallo, e viceversa; questo è il motivo che (ogni volta) determina il fallimento delle rilevazioni degli Exit Poll.
    Figuriamoci se un tale Pollaio, una tale massa avicola borghese, è in grado di sostenere il peso della complessa procedura che determina l’Astensionismo Attivo.
    Ricordiamo inoltre che una parte dell’elettorato, decide chi votare…la sera prima!

    L’Astensionismo Attivo è cosa da Uomini!
    Uomini Liberi e Consapevoli, e possiamo essere certi che anche questa volta verrà praticato da una esigua Minoranza Determinata: la Minoranza Italiana.
    La maggioranza (infatuazione per Matteo permettendo) forse deciderà semplicemente di rimanere a casa…

    Il Messaggio quindi và modulato verso categorie elettorali che sono opposte, moralmente agli antipodi.
    Occorre sicuramente comunicare con l’Elite degli Uomini Liberi e Determinati, ma senza dimenticare la Gran Massa.
    Gran Massa che non è costituita da Uomini Liberi, ma piuttosto da creature timorose ed incerte su tutto.

    Importantissimo (stavolta piu’ che mai) è che la Massa Elettorale, non vada a votare.
    Ed alla Massa Elettorale, và rivolto un messaggio chiaro, semplice e diretto:
    Restiamo a Casa Nostra, per rispedire tutti i Ladri a casa loro.
    Questo è il tipo di messaggio che và rivolto alla moltitudine dei don abondio d’italia.

    La realtà del “paese” è triste, ma và tenuta ben presente…

  8. Lupo di Selva Usn ha detto:

    renzi E’ SOLTANTO UN AMBIZIOSO BISCHERELLO CHE PUR DI PESCARE UN PO’ DI FACILE E VANA GLORIA SI E’ PRESTATO AD ASSUMERE IL RUOLO CHE LE PLUTOCRAZIE, LIQUIDATRICI DI NAZIONI, GLI HANNO COMMISSIONATO.
    E’ TRASCORSO GIA’ UN PO’ DI TEMPO DAL SUO INSEDIAMENTO MA ANCORA NON HA RESO ESECUTIVO NULLA DI CONCRETO RISPETTO ALLE TROPPE PAROLE E ALLE MEDIATICHE E COLORATE “SLIDES” CHE HA MOSTRATO.
    LE IPOTESI DI INTERVENTO FINALIZZATE A METTERE A POSTO I “CONTI” (MA IN FAVORE DI CHI?) LE STANNO VAGLIANDO LE COMMISSIONI CHE PERO’ PRENDONO ORDINI DALL’u.e. E NE FANNO GLI INTERESSI.
    ALLA FINE DEL SALMO, E’ COME SE L’ITALIA NON AVESSE ALCUNA FORMA DI GOVERNO E TANTOMENO DEI RAPPRESENTANTI CHE NE POSSANO GARANTIRE TUTELA.
    ALLE PROSSIME TORNATE ELETTORIALI, IO NON VOTERO’!
    NON MI RICONOSCO NEGLI ORGANISMI ISTITUZIONALI NAZIONALI E SOVRANAZIONALI CHE SONO SEMPLICI SAGOME PIAZZATE A CELARE IL “TORBIDO”.

  9. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Il grido di battaglia del governo Renzi è: PRIVATIZZAZIONI ! Quando avranno venduto anche l’ultimo pezzo di famiglia, spero che gli italioti riusciranno ad uscire dal torpore e dall’ignavia. In alto i cuori !

  10. Alter ha detto:

    Noi Italiani nati dopo il 45, nati vinti e vissuti in cattività nel triste tempo della repubblichetta schiava, creata a tavolino serva dello Straniero, non abbiamo visto l’Altra Italia: L’Italia del Ventennio.
    L’Italia del Ventennio: l’Unica Italia che sia mai esistita e vissuta indipendente e sovrana, libera dalla dominazione straniera.
    Di questa Italia Libera non abbiamo respirato l’Aria, di essa abbiamo solo ricordi, immagini, suoni, canzoni.

    Gli Italiani di oggi, sono come animali nati in cattività.
    Nati prigionieri dentro le mura dello Zoo, nulla sanno della Libertà, dell’Indipendenza della Nazione Italia, della Nazione Sovrana in cui hanno vissuto i loro padri e nonni.
    Non avendo mai sperimentato la Libertà e la vera Indipendenza Nazionale, gli Italiani di oggi credono sia normale vivere sottomessi, oggetto subordinato delle decisioni esterne prese, di volta in volta, a Washington, Wall Street, Londra, Strassburgo, Bruxelles…

    Tutti gli Italiani nati dopo il 45, sono nati in ginocchio; solo da poco essi hanno iniziato a comprendere quanto vergognosa ed umiliante, sia la loro situazione di prigionieri, di occupati.
    Il Risveglio è appena iniziato…

  11. wids72 ha detto:

    Anche se la maggioranza di noi appartenenti al movimento sono nati dopo il ’45 e non hanno vissuto l’epopea della libertà della nostra patria, un seme di libertà è come innato e si è sviluppato in un frutto che ha costituito miriadi di queste cellule di verità e libertà che associandosi, seppur tra notevoli difficoltà, costituiscono la vera traccia vivente ed operante dell’italianità patriottica. In questo tempo in cui la menzogna propalata da istituzioni palesemente illegittime l’unica arma rivoluzionaria atta alla loro defenestrazione è l’Astensionismo attivo. Questo tempo d’attesa sia un momento per prepararci e formarci ad una simile azione legittima e legale…In alto i cuori!!!

  12. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    A suo tempo ebbi a scrivere un articolo intitolato: NATO LIBERO! Io, nato libero, ma vissuto la maggior parte della vita in questo zoo; il mio compito è quello di darvi assicurazione che un’altra Italia è esistita. Ma la diversità è così grande che – a volte – io stesso mi chiedo se è stata realtà o solo un sogno giovanile. Ragazzi, un’altra Italia è esistita veramente ed allora vi devo trasmettere il sogno e l’utopia che un’altra Italia è ancora possibile perchè la STIRPE non muore; può fare anche lunghi percorsi carsici ma la RISORGENZA è sicuramente scritta nella Storia della nostra Patria Immortale. In alto i cuori !

  13. zampa ha detto:

    Lunga vita a Stelvio!! Queste poche righe contengono un messaggio bellissimo. Nostro compito di padri e di futuri nonni e’ quello di trasmetterle ai nostri figli ed ai nostri nipoti in modo tale che anche in essi resti accesa la fiamma della liberta’. Un giorno, di NATI LIBERI non ce ne saranno piu’ ed il nostro compito diverra’ ancora piu’ arduo. Tuttavia non dovremo mai mollare, noi nati e forse anche morti, non liberi. Piu’ che un compito il nostro e’ un dovere!
    In alto i cuori!

  14. Alter ha detto:

    Stelvio…
    Giovanotti come Stelvio ne ho ascoltati, e frequentati altri.
    “Ragazzi” che non mollano, che ricordano a noi, giovani e meno giovani badogliati, (gioventu’ smembrata, privata del nucleo identitario), che l’Italia puo’ rinascere, rivivere.

    Noi, togliattizzati e democristianizzati prima, prodizzati e berlusconizzati poi.
    Noi Dollaro e Rublo prima, Dollaro ed Euro poi.
    Noi stella Rossa, stella Bianca, stellettine Eu, ed ovviamente stella di David.
    Troppe “Stelle” e tutte taglienti, accuminate, predatorie.

    Noi ed i nostri poveri figli e nipoti, culturalmente devitalizzati a puntino da “tivu’, scuola ed università”.
    Noi tutti identicamente nati ed allevati in gabbia, iniziamo a concepire, a strutturare il pensiero creativo che un’Italia Nazione Sovrana, è possibile.
    Un’Italia Sana che risana, che bonifica, che prosciuga la palude odierna.
    Un’Italia Diana, che stana e caccia la belva Straniera.

    Io nato in gabbia, NON voglio piu’ vivere nello zoo della orrida repubblichetta del 2 giugno, la repubblichetta napolitana.
    Io nato in gabbia, VOGLIO vivere libero in una Terra Libera.
    Io nato in gabbia, VOGLIO morire libero, in una Terra Libera.

  15. solitorompiscatole ha detto:

    Aveva proprio ragione, una volta ancora, Benito Mussolini: tra il sublime ed il ridicolo non vi è che un passo.

  16. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    I poveri di spirito non pensano; a loro è stato riservato il regno dei cieli senza fatica. Noi pensiamo e vogliamo riportare il sacro sugli altari dei Padri, vogliamo riaccendere il fuoco di Vesta, anche se ciò sarà molto faticoso. In alto i cuori !

  17. Alter ha detto:

    Fuoco di Vesta, Altari dei Padri.
    Camerata Stelvio, Voi pregate e lottate come un antico romano.
    Pro aris et focis.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...