NON C’E’ SPAZIO PER LE AMBIGUITA’ IN USN.

niccolaiCome Presidente USN-RSI faccio mie le considerazioni che seguono, con tutte le responsabilità che ne conseguono; dunque é posizione ufficiale della nostra organizzazione politica. M.C.

Un aspetto ben noto ed assodato è quello che il parlamento europeo non ha alcun potere reale in grado di incidere sulla vita concreta dei 500 milioni di cittadini che esso rappresenta. Sono decenni che le cose stanno in questo modo; decenni che le forze politiche più antieuropeiste (o euroscettiche che dir si voglia) ripetono ad ogni scadenza la solita nenia sull’Europa che non ci piace e su quella che vorremmo; decenni che l’Europa continua a sprofondare in un baratro di decisionismo oligarchico e lobbistico dove conta di più il peso trilaterale o bilderberghiano di un solo uomo che tutte le urne ricolme di schede elettorali.

Quanto affermiamo è di solare evidenza, tanto da esser ben noto anche a chi si limita a fare di Diabolik il proprio principale organo di informazione. L’accelerazione avuta dall’europeismo antieuropeo di questi ultimi anni è palesemente sotto gli occhi di tutti e la questione russo-ucraina ne è l’ennesima dimostrazione. Per non parlare di tutte le primavere Cia-arabe che hanno stretto il vecchio continente in un angolo geografico assediato dalla pressione migratoria incontrollata. Nonostante ciò l’Europa, invece di guardare verso l’Europa, continua imperterrita ad ascoltare le sirene d’oltre Atlantico, spesso triangolate attraverso gli efficaci ponti radio che da Tel Aviv giungono in tutte le capitali europee.

Essendo dunque questo lo scenario macropolitico – e qualcuno argomenti il contrario se non fosse vero – ci chiediamo con sufficiente umiltà a cosa serva la levata di scudi di stimabili persone come Maurizio Blondet o Ugo Gaudenzi per indirizzare la lotta contro l’oligarchia eurocratica verso il consenso alla Lega lepeniana o verso il Movimento 5 Stelle.

Pur sforzandoci di capire, non riusciamo a collegare tutti i fili sparsi che, messi assieme, farebbero accendere la lampadina. Blondet e Gaudenzi sono forse convinti che se al posto di qualche piddino renziano eurofanatico ci fosse un gruppetto di neoBorghezi secessionisti cartoncarramartizzati o qualche pentastellato comico d’avanspettacolo la situazione potrebbe cambiare radicalmente !?

Noi crediamo proprio di no e pertanto ribadiamo che chi vuole accomodarsi a tirare la volata a certi personaggi evidentemente non ha capito nulla di ciò che é il messaggio chiaro e preciso di Socialismo Nazionale; che preferisce al limite essere un “nulla cosmico” piuttosto che un “cosmico nulla” ma a schiena diritta e senza paraculaggini.

Chi non l’ha capito vada pure con con chi gli pare ma non potrà dichiararsi militante socialista nazionale.

Fernando Volpi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a NON C’E’ SPAZIO PER LE AMBIGUITA’ IN USN.

  1. Fernando Volpi ha detto:

    Comprendido?

  2. WERWOLF ha detto:

    O SI È LIBERI SOCIALI E NAZIONALI ..O NON LO SI È – OTTIMA PUNTUALIZZAZIONE RIMARCARE NON FA MAI MALE!

  3. WERWOLF ha detto:

    Ci spiace per chi non ci segue…e sinceramente ME NE FREGO!

  4. Alter ha detto:

    E’ un problema di Grandi Firme…
    Nè i ragazzi di CP, ne quelli di FN sono riusciti a raggiungere il numero minimo di firme necessarie per partecipare ai Giochi della Bce.
    Sono stati eliminati dalla gara farlocca, ancor prima di togliersi la tuta da ginnastica ed allacciare gli scarpini…

    Chissà se i ragazzi di Fn e Cp, sono ancora cosi’ ansiosi di donare il loro voto (ed i loro futuro) ai candidati farlocchi della truccatissime elezioni farlocche di “Lorsignori”.

  5. Compagnoincamicianera ha detto:

    Intanto ricambio gli auguri di buona Pasqua e naturalmente estesi a tutti ho capito cosa intendiamo x astensione attiva ma vi invito a fare un vero e proprio memorandum affinché possiamo stampare e far girare. Il passaparola va bene nel commercio ( senza polemiche ci mancherebbe ) francamente e con affetto.

  6. lupoalfa ha detto:

    Ci stiamo pensando infatti……

  7. Alter ha detto:

    La macchina partitocratica raccattavoti si è messa in moto.
    Il lavaggio a secco dei cervelli, procederà al massimo dei giri per un mese.

    Silvio da Arcore ordina ai suoi seguaci di condurre santa azione di conversione presso i 24 milioni di elettori che non intendono recarsi al voto…
    Secondo il corriere, l’Astensionismo si attesta al 39%…

    24.000.000.
    39%
    Bei numeri, gli Astensionisti sembrerebbero essere Maggioranza: il primo partito italiano.

  8. Lupo di Selva Usn ha detto:

    MI CHIEDO: MA C’E’ QUALCUNO CHE ANCORA CADE TRA LE SPIRE DI OSSIMORI QUALI LEGA/LE PEN O M5S? MI SPIEGO:
    – “LEGA AMMANICATA CON LA LE PEN”, MA COME SI FA A DICHIARARSI SECESSIONISTI (lega anti-italiana) E POI ANDARE COI NAZIONALISTI (le pen). COME FA FRONT NATIONAL A PARLARE DA ANTI-U.E. E POI DICHIARARSI FILO-ISRAELIANO, QUANDO SONO STATI (E SONO) PROPRIO I RADICAMENTI FINANZIARI SIONISTI (europei e d’oltreoceano) AD AVER RIDOTTO LE ECONOMIE DEGLI STATI EUROPEI ALL’ATTUALE SCEMPIO
    – “M5S”, ANCORA MI DEVONO SPIEGARE COME FANNO A PREDICARE CONTRO LA DERIVA LIBERISTA E AD AVERE COME CAPOSTIPITE “CASALEGGIO” CHE E’ DIRETTA EMANAZIONE DI POTENTI LOBBY MONDIALISTE LEGATE ALLE COMUNICAZIONI SPECIALIZZATE VERSO LOGICHE DEL PROFITTO (il marchio Casaleggio & Associati ha dichiarato di reputarsi omologo della “THE BIVINGS GROUP” azienda multinazionale i cui clienti sono anche la Monsanto e la BP AMOCO, industria petrolifera responsabile di disastri ambientali)
    E ANCORA IN ITALIA C’E’ GENTE CHE VUOLE CAMMINARE CON SIMILI “TRUFFE POLITICHE”?

    CONCORDO TOTALMENTE CON L’ARTICOLO: AVANTI USN!

  9. Cursus Honorum ha detto:

    L’Europa dei Popoli non è l’europa di Andorra o del Lussemburgo dove qualche signorotto può giocare con i soldi nostri…..per noi il progetto di Europa è quello indicato molti decenni fa da Thiriart…vladivostok o non vladivostok…l’europa deve riappropriarsi della sua dimensione continentale…
    ma la disgregazione totale geografica è propedeutica (come insegnano Libia, Balcani, etc etc) solo al controllo IMPERIALISTA degli STATI UNITI.
    Non sarà certo facile che l’Euro collassi senza che collassino anche molte altre strutture, ma fagocitare il voto per la Lega Nord (con tutte le sue peculiarità druidico-cristiane!!!!) è roba incredibile.
    Molti cianciano di lega, senza mai aver letto Huntington o Brzezinski…

  10. Alter ha detto:

    La destra politica non è figlia del Fascismo…
    (Questo il calcolo espulso a Fiuggi, tra un sorso d’acqua e l’altro.)
    Ed infatti oggi possiamo ammirare la cloaca massima in cui anche la “Destrapolitica”, capitanata dal consorte della Sig.ra Tulliani, ha trasformato “Ilpaese”.

    E “Destrapolitica” e’ anche la Lega: altrettanto liberista, atlantista, vaticanista, capitalista, filosionista e disgregatrice della residua Sovranità Nazionale.

    No a Bruxelles, e tantomeno alla sua foresteria di Varese.

  11. WERWOLF ha detto:

    Giovedì 29 ottobre 1992
    L’Italia ratifica il Trattato di Maastricht

    • 403 voti a favore, 46 contrari (Msi e Rifondazione), 18 astenuti (Verdi e Rete più quattro deputati della Lista Pannella su cinque, il quinto, estratto a sorte, ha votato sì), la Camera approva il Trattato di Maastricht (il Senato aveva già detto si a settembre).
    GUARDA CASO I PARTITI CHE SONO POI SCOMPARSI DALLA SCENA POLITICA ITALIANA! ENTRAMBI COMPERATI DAI VERTICI…DALL’OLIGARCHIA BANCARIA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...