COMUNICATO XXVI.V.2014

stirpeRimandiamo l’analisi dettagliata del voto europeo a tra qualche giorno. Nel frattempo siamo soddisfatti che molti nuovi ITALIANI (soprattutto nel Mezzogiorno d’Italia) si sono aggiunti a coloro che già avevano compreso in precedenti ludi cartacei la necessità di delegittimare attraverso il NON VOTO un sistema partitocratico servo nel suo complesso dell’usura internazionale. Il dato che indica 20.348.165 di concittadini (non c’é un comune in Italia che abbia avuto una tendenza ad aumentare il voto !), che hanno respinto ogni sirena elettoralistica al netto del fisiologico disinteresse qualunquista, é un dato che fa paura al sistema più di ogni altra considerazione e Noi socialisti nazionali consapevoli certo di non rappresentare una massa così enorme siamo però soddisfatti di essere stata Avanguardia politica e culturale (con l’impegno encomiabile dei nostri militanti nelle realtà territoriali presenti) di un messaggio ribellistico rivoluzionario che può apparire nichilista superficialmente ma che é invece prodromo ad una stagione di risorgenza.

D’altra parte in Italia l’anomalia bastarda dei rinnegati di Fiuggi ! (NON DIMENTICHIAMOLO MAI E NON DIMENTICHIAMOCI MAI I LORO NOMI ED I LORO VOLTI !) ha privato un Popolo di un reale punto di svolta alternativa alla farsa democratica; certo esso non può essere rappresentato dal fenomeno estemporaneo del grillismo già in difficoltà di disillusione 2.0, da una lega che esulta pur avendo dimezzati i voti rispetto al 2009 e che non ha spazio oltre il Po con il suo egoismo localista, e che vede una destra “fiuggiasca” completamente cancellata (vero Meloni, vero La Russa, vero Alemanno, vero Gasparri, vero Storace….????? solo per citare alcuni sciagurati emblemi della vergogna aennina !).

Noi l’abbiamo scritto a urne ancora chiuse; guardiamo avanti ma lo faremo solo con chi non ha paura di avere coraggio di scelte ideali e coerenti. Ciò che noi definiamo Linea Retta – e che é identificata nella dottrina e nella prassi del Socialismo Nazionale – é percorribile da chiunque abbia gamba, testa e cuore per marciare anziché preferire a continuare a marcire nel pantano antifascista di una costituzione “ad excludendum”. Lavoreremo ancora più alacremente nei territori radicandoci ed evangelizzando il progetto politico strategico del socialismo nazionale.

Se e quando parteciperemo ad un voto sarà solo per una nuova ASSEMBLEA COSTITUENTE per la ri-nascita dello Stato Nazionale del Lavoro

Italia, Repubblica, Socializzazione.

Altro non ci può essere.

Il Presidente USN-RSI

Maurizio Canosci

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a COMUNICATO XXVI.V.2014

  1. Alter ha detto:

    La partitocrazia corrotta, nemica della Nazione Italia non si vota; si combatte.
    Per il momento in maniera incruenta.

    L’esecutivo Renzi ha ottenuto la fiducia elettorale della parte moderata, privilegiata e protetta della società borghese peninsulare, quella a cui le cose vanno bene cosi’ e nulla o poco deve cambiare.
    La stessa massa elettorale che girerà le spalle a Renzi, non appena svanite promesse e pie illusioni.
    Pie illusioni; come il semestre europeo a “guida” italiana…

    L’unione europea delle Nazioni e dei Popoli e’ defunta.
    Nei due inutili, lussuosi parlamenti di Eu prenderanno posto i soliti fantasmi; i minorati politici espressione delle rinsecchite minoranze elettorali del continente.
    Resta ancora in piedi l’Eu finanziaria; l’organismo geneticamente modificato che ha scardinato il naturale sviluppo economico, il progresso, il lavoro e le speranze dei Popoli e delle Nazioni europee.
    L’Eu finanziaria; è questa la testa di Medusa che occorre decapitare.

  2. Cursus Honorum ha detto:

    aggiungiamoci pure

    Schede bianche 577.856 1,99 %
    Schede nulle 954.718 3,30 %
    Schede contestate e non assegnate 3.683 0,01 %

    http://elezioni.interno.it/europee/scrutini/20140525/E0000000000.htm

  3. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Il bello deve arrivare adesso ! Il “fiorentino” dovrà farsi carico delle promesse, ma non solo: dovrà riuscire a vincere la disperazione degli “esclusi” di questa società infame che sta distruggendo il tessuto connettivo della Nazione. NOI rimaniamo fermi sulle nostre decisioni; lasciamo agli altri seguire il “pifferaio” di turno. Di un risultato siamo soddisfatti: la scomparsa del destrume che finalmente paga il prezzo della diserzione e del tradimento.

  4. Alfredo Ibba ha detto:

    Gli elettori di centro-sinistra sono molto inquadrati e convinti, anche abbastanza ignoranti. Difficilmente smetteranno di appoggiare il PD, SEL, e compagnia bella.
    Il consenso verso il centrodestra era più che altro clientelare o al limite fondato sul carisma di Silvio Berlusconi, venuto meno una volta caduto in disgrazia.

  5. Alter ha detto:

    I capetti delle forze politiche “democratiche” europee, espressioni minoritarie dei rispettivi elettorati nazionali oramai decisamente anti Ue, si riuniranno a Bruxelles nei prossimi giorni.
    I caporali riuniti in caporalesco conclave, decideranno a quale caporale tra loro attribuire la carica di Presidente della Ue.

    Ma Presidente de che?
    I Popoli delle Nazioni europee, sono nella loro maggioranza dichiaratamente anti unionisti.
    I Popoli della Nazioni europee hanno ripudiato la ue.

    L’Ue è morta.

  6. Cursus Honorum ha detto:

    esatto alfredo. esattamente cosi.
    Berlusconi ha devastato la Destra.

  7. Donne Socialiste Nazionali USN ha detto:

    Grande il partito dell’astensione! Poco ne parlano nei tg, accennano soltanto alla percentuale ma senza commentare il fenomeno come si dovrebbe.
    Bene che grillo e casaleggio si siano sgonfiati! Nonostante i loro equilibrismi mediatici, molta gente non è caduta più in quelle strumentali suggestioni che celano poteri ancora non emersi del tutto (a parte le connivenze dirette con lobby massoniche e multinazionali mondialiste, che già non sarebbero poco)
    E le sinistre? Per quanto riguarda loro adesso cominceranno a volare coltelli, visto che i vari zoccoli di potere dopo aver ancora una volta partecipato a far funzionare la loro macchina da guerra elettorale nonostante i malpancismi verso il “democristiano” renzi, presenteranno conti salati e reclameranno la loro fetta di torta non soltanto in termini di attività parlamentare europea, intendiamo a livello di rapporto tra zoccoli territoriali e pd.

    Noi proseguiremo nel nostro cammino di Identità e Consapevole Coerenza che non significa rimanere “fermi al Passato” bensì cogliere il meglio della propria Storia e rilanciarlo come esempio Sociale ed Economico ancora efficace dinnanzi allo scempio che l’atlantismo ha generato sull’intera europa e altrove.

  8. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Adesso, per un pò di tempo, non parleremo di elezioni con tutto il contorno di suggestioni che provocano soprattutto in un popolo superficiale ed emotivo come quello italiota. I problemi, però, sono tutti sul tappeto e – come da noi sempre sostenuto – non si risolvono con le elezioni. Passata la “festa” adesso rimane da pagare il conto. Noi aspettiamo tutti al varco ! In alto i cuori !

  9. lupoalfa ha detto:

    L’unico dato europeo che saluto con soddisfazione é il parlamentare europeo eletto da NPD che, guarda caso, viene già schifato da tutti compreso madame Le Pen……..Almeno lui solitario potrà (spero) dire esattamente cosa pensano i socialisti nazionali dei vermi di Bruxelles !

  10. Alter ha detto:

    Piccola nota di colore:
    Gli elettori veneti, i “serenissimi”, quelli incollati “ai schei”; i polentoni che al bar tra uno spritz e l’altro, sognavano fantastiche secessioni cingolate, hanno regalato un ricco soggiorno a Bruxelles agli ex ministri Zanonato e Kienge…
    Flavio e Cecilia, due punte di diamante della inutile, costosissima armata brancaleone itagliota in viaggio premio a Bruxella.

  11. Compagnoincamicianera ha detto:

    Caro Stelvio, è proprio quel “conto” che mi fa venire la tremarella nelle gambe poi se mi permettete 2 considerazioni la prima che anche se solo numerica o in buona fede gli altri popoli europei dalle urne almeno sfornano un vagito di come si dice euro scetticismo, in Itaglia europeisti e contenti ( come se tasse disoccupazione delocalizzazione ecc ecc non ci toccasse) in più ultima cosa proprio dato il voto non credo che gli italiani che anno disertato lo hanno fatto x chissà quale motivo ( magari il bel tempo, la cucina domenicale con pennichella….) poi del resto fino a quando ci saranno 3 persone dispostea a votare le elezioni e i referendum saranno sempre valide. Purtroppo. Con stima e affetto Compagnoincamicianera.

  12. WERWOLF ha detto:

    Compagno in camicianera…porto un dato in slovacchia ha votato solo il 20% degli aventi diritto al voto….la soglia piu bassa d’europa….e ce ne sarebbero altre sotto il 40%…….cio non significa restare con le mani in mano a guardare…..ma continuare…a creare neclei politici sul proprio territorio…..di USN…se ci credete nel progetto….e nelle tesi….e prendersi quel territorio si intende …..fisicamente…ed in futuro..quando si è pronti prenderselo anche elettoralmente ma non in funzione europea ma in funzione italiana…..TANTI CAMPANILI SOCIALISTI NAZIONALI…ci porteranno conseguentemente fuori da questa europa….NON SMETTIAMO DI SOGNARE….TIRIAMOCI SU TUTTI LE MANICHE ED OGNUNO PORTI LA SUA PIETRA AL CANTIERE…ce la possiamo fare è nel nostro DNA…in alto i cuori!

  13. wids72 ha detto:

    Intanto oggi cominciano le riunioni del Bidelberg a Cophenaghen, Danimarca, mentre gli itaglioti si arrovellano dietro ai destrismi, sinistrismi e renzismi europoidi….

  14. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Guarda caso il Bildelberg si riunisce ancora prima del parlamento europeo e delle relative nomine nei vari incarichi; ergo le nomine saranno decise in Danimarca e poi ratificate dai servi ! C’è qualcosa di sporco in Danimarca !!!!!!!!

  15. Alter ha detto:

    Due nobili Spiriti osservano questa sventurata Europa colonizzata.
    E parlano ad un giovane Amleto europeo.

    Il compito che i due grandi Spiriti europei hanno affidato ad Amleto: liberare l’Europa dallo “Zio” straniero usurpatore, e dalla verminosa corte locale che lo circonda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...