COMUNITA’ NAZIONALE PRIMA DI TUTTO.

1078702_147862445414598_1584447733_oRiportiamo il link di un interessante articolo sul tema scottante di un’immigrazione ad ondate non più tollerabile. Ci fa piacere che l’estensore riporta una riflessione che già Noi avevamo fatto nei giorni passati, quando scrive: “La flotta va impiegata per assumere il controllo militare di un tratto di costa libica, con o senza il benestare delle autorità (si fa per dire) di Tripoli, e per riportare i clandestini soccorsi in mare sulla costa africana invitando Onu, Ue e organizzazioni umanitarie ad assisterli là per farli tornare ai Paesi di origine.”. 

E’ evidente infatti che a questo punto, nel kaos più totale che interagisce in una geopolitica alquanto schzofrenica da parte di tutti gli attori, stia divenendo necessario ritornare ad una coscienza che sia anzitutto legata ai propri INTERESSI NAZIONALI prima di ogni altra cosa perché se il mondo va a rotoli secondo un’agenda non scritta da parte della cupola plutocratica che – forse – ha perso anch’essa ogni controllo rimane solo un dato certo: difendere la propria Stirpe diventa l’unico elemento da cui non si può più prescindere: COSTI QUELLO CHE COSTI ! Noi Socialisti Nazionali abbiamo ormai chiaro il concetto e niente e nessuno ci farà recedere dall’imperativo primario di autodifesa della Comunità Nazionale come Noi la intendiamo. I tempi delle discussioni “sul sesso degli angeli” sono finiti !

M.C.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a COMUNITA’ NAZIONALE PRIMA DI TUTTO.

  1. Alfredo Ibba ha detto:

    Mah, credo che il fenomeno migratorio sia connesso alla civiltà moderna ed agli interessi economici e politici delle classi dirigenti, al pari dell’ informatica, dell’ integrazione politica transnazionale, della libera circolazione di merci e denari, del transumanismo ecc. Può cessare solo con la fine di questa civiltà.
    Si potrà dire cosa si dovrebbe fare, ma la realtà non è quella che dovrebbe essere ma quella che è.

  2. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    L’analisi, a suo tempo, l’avevamo fatta anche in riferimento al ” jus soli ” e al ” jus sanguinis “; da tempo avevamo previsto che sarebbe arrivato il momento che non si sarebbe più potuto parlare di ” immigrazione ” ma di vera e propria ” invasione “. Quando un popolo ed una nazione non reagiscono all’invasione è segno della fine come esistenza di popolo e di nazione. Questa la situazione ! Siamo razzisti ? No, siamo solo realisti ! Il buonismo, il pacifismo, il demagogismo, rappresentano il presupposto per creare poi reazioni irrazionali di rivolta che può arrivare anche a spargimento di sangue. Catastrofisti ? No, la Storia insegna che queste cose sono già avvenute e niente e nessuno ci convince che non possano rupetersi. Se avessimo dei governanti responsabili i mezzi e gli strumenti per evitare il peggio ci sono; purtroppo siamo nella mani di irresponsabili chiacchieroni guidati dal pifferaio di turno.

  3. Alfredo Ibba ha detto:

    Leggendo qualcosa di “non conforme” sulla nascita dell’ unità d’ Italia, ho il dubbio che siamo stati un popolo e una nazione prima, mentre adesso non lo siamo comunque. All’ “ora fatale”, non solo le lotte tra italiani e allogeni o stranieri, ma l’ istinto campanilistico magari deliberatamente pompato dai consueti furbacchioni, ridarà fuoco alla benzina degli odi tra meridionali e settentrionali, sardi e continentali, Roma e resto d’ Italia, lavoratori dipendenti ed lavoratori autonomi, lavoratori pubblici presunti accozzati dalla politica e gli altri.
    Tornando al fenomeno migratorio, è qualcosa di più complesso di una classica invasione, perché prima di tutto è sotto controllo delle classi dirigenti, anzi i disagi arrecati al cittadino medio serviranno a focalizzare sentimenti negativi su bersagli differenti da politici, americani, sionisti ecc.; secondo, ho l’ impressione che si voglia svuotare di africani l’ Africa per far spazio a gli europei in Africa, non tutti gli europei però, attenzione. L’ Europa in futuro a causa dei cambiamenti climatici e geologici potrebbe diventare un bidone pieno di buchi. Quindi va rifilato a chi è stanziato sulle terre del futuro. Onde non pensare che sia malato (oddio, si, sono un moltino schizzato) pensate all’ eventualità del blocco della corrente del Golfo del Messico a causa dello scioglimento dei ghiacciai del Polo Nord e al finale del famoso film “2012” dove i superstiti approdano nel solo continente meno risparmiato: l’ Africa; io credo che certi film importanti siano messaggi subliminali. Ah, 2 mesi fa è uscito un kolossal su Noè.

  4. Alter ha detto:

    Se ne dovrebbe occupare la magistratura, al massimo livello.
    Perchè un’esecutivo che manda la propria Flotta militare a raccogliere clandestini appena fuori le acque territoriali libiche, è oggettivamente complice dei trafficanti di Carne Umana.

    Complice fattuale, che li favorisce economicamente, li sostiene tecnicamente: perchè la certezza che al largo di Tripoli stazioni la Marina Militare italiana, consente ai trafficanti di riempire fino all’orlo le loro carrette del mare.
    Un lavoro sicuro, massima resa economica e minimo rischio d’impresa; poche miglia di navigazione al largo, una telefonatina col cellulare, e arriva il taxi; nave S. Marco.
    Merce consegnata entro le 24 ore!

    “Mare Monstrum” costa nove milioni di euro al mese?
    Trattasi di ennesimo spreco assurdo, di indecenza finanziaria, di rapina ai danni degli Italiani.
    Un furto erariale che richiederebbe l’immediato intervento delle Volanti dei Carabinieri e della GdF.
    Se si è deciso di andare a prenderli tutti, basta utilizzare un comunissimo traghetto di linea, non una flotta militare.

    Nulla, assolutamente nulla puo’ cambiare in questa itaglietta qui’.
    l’itaglietta allo sbando di oggi, continuerà a blaterare inutili sproloqui.
    Borghesia sinistronza, Vaticani, Caritas, Ong ed Anime Belle, continueranno a vomitare le solite insulse paroline d’ordine:
    Accoglienza, fratellanza, obbligo morale, carità, ne abbiamo bisogno, fanno i lavori che gli italiani non vogliono piu’ fare, loro fanno bambini e blà blà blà.

    La borghesia destronza, Leghisti, Separatisti e Lepenisti continueranno a vomitare le loro:
    Mitragliamoli, rispediamoli subito indietro, lasciamoli morire in mare, che ci pensi la Merkel, chiudiamo le moschee, fanno troppi bambini e blà blà blà.
    Nulla, assolutamente nulla può cambiare in questa itaglietta qui’.

    Occorre edificare la Nuova Italia dalle fondamenta.
    Perchè solo la Nuova Italia puo’ salvare la penisola ed il continente.
    Un immane lavoro da Titani italiani.

    Per far cio’, occorre che le piccole, laboriose Api nazionalsociali, continuino ad impollinare i Fiori italiani.
    Fiori italiani che, ben curati, ancora una volta ritorneranno tanto buon Miele, il Migliore di sempre.

  5. Brigante ha detto:

    A proposito dell’Unita’ d’Italia.Si tratto’ di un’Operazione di conquista militare voluta dalla Banca Rotchild e dalla Massoneria inglese.A riprova di cio’ stanno le parole del Gran Maestro Adriano Lemmi:”Risorgimento:opera della Massoneria!”.Come un sigillo di garanzia del lavoro dei “grembiulini”.Disegno sbandierato dall’asmatico ladro di cavalli e schiavista Peppino Garibaldi!

  6. Brigante ha detto:

    A proposito dell’Unita’ d’Italia. Si tratto’ di una vasta Operazione di conquista militare voluta dalla Banca Rotchild e dalla massoneria inglese.A riprova di cio’ possono bastare le parole del Gran Maestro Adriano Lemmi:”Risorgimento:opera della Massoneria!”.Come un sigillo di garanzia del lavoro dei “grembiulini”.Disegno sbandierato dall’asmatico ladro di cavalli e schiavista Peppino Garibaldi!

  7. Maurizio Canosci ha detto:

    @Brigante: sei fuori tema. Qui parliamo del futuro della Comunità Nazionale !

  8. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    La massoneria si è impossessata abusivamente del movimento risorgimentale; nel mio libretto ” la sconfitta necessaria ” ho riportato la documentazione originale dell’istituzione massonica che prava quanto da me affermato. Occorre documentarsi bbene prima di giudicare il movimento risorgimentale ed i suoi protagonisti

  9. Brigante ha detto:

    Quando scrivo dei Rotchild,della Massoneria Inglese,dei “grembiulini”,delle “squadre e dei compassi”,non e’ solo riferito a quello che han combinato 153 anni addietro nella nostra Terra! E’ quell’Idea di Europa che lorsignori stan portando a termine.Pianificata a tavolino.Ne e’ una dimostrazione attualissima quella che punto dopo punto si trova nei “Protocolli degli anziani savi di Sion”.E’ il Signoraggio monetario.E’ la Grande Usura denunciata da Ezra Pound(fuori tema?).Il problema attuale e’ la presenza di tali consorterie frammassoniche sioniste e mondialiste-filoatlantiste e giudaiche-talmudiste.La Guerra del Sangue contro l’Oro (giudaico )inizio’ ben prima dell’8 settembre 1943 o del 25 luglio 1943. Questo e’ passato,presente e futuro.Comunque sempre Boia chi molla!!! Eja!!!

  10. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Caro Brigante, adesso ci siamo ! Sempre nel libretto citato ho riportato i documenti di origine massonica in cui il progetto mondialista è chiaramente pianificato. Già nel 1934 questi sciacalli prevedevano di scatenare una guerra, dopo la conclusione della quale avrebbero imposto la costituzione degli stati uniti d’europa, ovviamente al loro esclusivo servizio. Non hanno nascosto nulla: hanno pianificato il progetto, lo hanno realizzato ed imposto. Il problema che NOI socialisti nazionali poniamo è semplicemente questo: quanti sono consapevoli di tutto ciò ? In questo momento il nostro compito primario è quello dell’informazione documentata e della denuncia puntuale e sistematica.

  11. Alter ha detto:

    Gli Sciacalli programmano, progettano, investono…
    Gli Sciacalli allevano gli Ominidi giusti, che poi mettono al “governo” della penisoletta.
    Ominidi giusti, come l’ultimo molle fenomeno italiotide, che ieri ha recitato la sua poesiola a Bruxelles; nella Cattedrale massonica di Lorsignori.

    “Gioventu’ Telemaco”, questa la grande “creazione” della testa di legno messa al “governo” della penisoletta da Lorsignori.
    Telemaco; questo l’edificante esempio portato dall’Ominide di turno, a quel che residua della Gioventu’ peninsulare, drogata di Nulla.
    Telemaco; un modello giovanile subordinato, gregario, coccolato, che con le sue forze non diventerà MAI protagonista.

    Telemaco; il bamboccione “choosy” che vive in attesa perenne, all’ombra della sottana di mamma Penelope.
    Telemaco; il bamboccione destinato a fine orribile, schiavo condannato all’estinzione dal vorace Occupante Straniero, senza l’intervento salvifico del Padre Ulisse.
    Telemaco; destinato alla sottomissione o all’emigrazione.
    Esattamente il destino che aspetta la “Gioventu’ Telemaco” seguace del Presidentedelconsiglio che non c’e’.

    Telemaco; il giovane fisicamente incapace di reggere l’Arco Magico.
    L’Arco Magico che solamente il Padre Ulisse puo’ tendere e scoccare.
    E’ Ulisse che tende l’Arco, e vince la prova contro gli Occupanti Stranieri, non Telemaco.
    E’ Ulisse che trafigge i principi Proci uno ad uno; Telemaco resta un gregario sullo sfondo, non Il Protagonista.
    Quando Ulisse riparte, di Telemaco si perdono le tracce.
    Ulisse entra nella Storia, Telemaco nel buio del nulla.

    Meglio sarebbe stato l’esempio di Enea.
    Enea il Combattente.
    Enea il Figlio, che si prende cura del Padre.
    Enea, che da Figlio responsabile e volitivo, carica sulle spalle il vecchio Padre Anchise, e nel Mito fonda una Nuova Civiltà, una incredibile Civiltà trimillenaria.
    La Nostra.

    A quelli come VOI, spetta la Cura della Gioventu’ Italiana responsabile e volitiva.
    La Gioventu’ Italiana che vuole essere come Enea; Enea il FONDATORE.

    Non la Gioventu’ Telemaco: la figlia di papà.
    Quella resterà vittima degli Sciacalli che fabbricano quelli come Matteino.

  12. Compagnoincamicianera ha detto:

    Bello l’articolo belli i commenti ma signori dobbiamo ( mi permetto) divenire più movimento, dobbiamo ( mi permetto) raccogliere firme x promuovere referendum e chiedere agli italiani se è proprio tutto ok, dobbiamo divenire “visibili” ci sono tante persone che scrivono in questo spazio molte persone preparate e allora? Vogliamo suonarla e cantarla da soli? Abbiate fiducia l’uomo della “strada” non sarà edotto ma la pensa come noi. Proviamo a chiedere agli Italiani cosa pensano dell’immigrazione, cosa pensano sull’euro sono sicuro che avremo sorprese. Sempre che non vogliamo lasciarli in balia. Sempre con affetto ma questo mio sfogo è dovuto al fatto che ho una grande considerazione di quello che leggo ed è un peccato che rimanga qui. In alto i cuori!

  13. Alter ha detto:

    Telemaco Renzi ha timidamente recitato la solita poesiola di ammissione al Club dell’Usura, al cospetto dei Principi Proci riuniti a porcilesco convivio nella reggia di Bruxelles.
    Poi e’ fuggito via, è rientrato velocemente a Itaclia, a nascondersi sotto le capienti sottane di Mamma Penelope napolitana.

    La Farsa di Itaclia continua…

  14. Maurizio Canosci ha detto:

    @compagnoincamicianera; mi permetto di osservare che laddove é possibile o é stato possibile qualche banchetto lo abbiamo fatto. Certo va sempre più ampliata l’organizzazione territoriale per permetterci di essere sempre più presenti tra la Comunità Nazionale.

  15. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Solo in questi primi mesi dell’anno abbiamo anche fatto in varie parti d’Italia convegni e conferenze a ” costo zero ” e solo con labuona volontà e le spese a carico dei volontari. Noi siamo disponibili ad allargare la cerchia; il consiglio è: dove c’è anche una sola bandierina di socialismo nazionale, chi è del territorio si attivi. Questo passa ” il convento ” in questo momento. Se ci fossimo venduti avremmo i mezzi per essere più visibili ma- ovviamente – avremmo tradito il nostro progetto.

  16. Alter ha detto:

    La COERENZA è merce rarissima.
    E gli Italiani piu’ attenti, in questo luogo ne trovano in abbondanza.

    Ps: complimenti per l’analisi sui piu’ recenti accadimenti siro-iracheni.
    In Italia sono poche le voci che denunciano lo sporco gioco in atto.

    Abù Bakr el Baghdadi, è il nuovo picciotto dei mafiosi yankee-sauditi.
    Ancora una volta, come ai tempi di Lawrence d’Arabia, vampiri anglosassoni e satrapi sauditi agiscono a protezione del medesimo sporco interesse.
    I paesi petroliferi come Libia ed Iraq, concorrenti naturali dei sauditi e avversari dell’anacronistico monopolio valutario di Washington, sono stati colpiti a tradimento.
    Dove sorgevano volitive Nazioni Sovrane contrarie al dictat yankee-saudita, oggi resta un cratere fumante.

    In qualità di nazioni indipendenti, esse minacciavano di destabilizzare il dogma dollaro-petrolio, su cui si fonda la tirannide statunitense e la satrapia piu’ arretrata dell’intero Medio Oriente.
    Siria ed Iran, attaccate nel medesimo modo, resistono ancora all’assedio…

    La Nostra Italia, l’Italia che noi già siamo e desideriamo sempre piu’ consapevole, nell’attesa che diventi forte ed indipendente; e’ nemica della Piovra mafiosa.

  17. Alter ha detto:

    Eccolo! il nuovo Supercattivo si è materializzato sui “Midia”; e’ il nuovo Osama Bin Laden.
    Perchè occorreva crearne uno tutto nuovo, molto piu’ dinamico e presenzialista del primo, che in quanto a vivacità, lasciava molto a desiderare.

    Abu Bakr si e’ finalmente materializzato ed ha cantato messa a Mosul; Corano e Ak47.

    I “midia” occidentali ci informano che Abu’ e’ stato in un campo di internamento americano in Iraq, dal 2005 al 2009, poi è stato rilasciato.
    Chissa’ cosa si saranno detti, Lui ed i marpioni della White House, in tutto questo tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...