FAMIGLIA NATURALE E NON ARTEFATTA.

dsnadozioniTra i Valori del Socialismo Nazionale ricordiamo che é ben presente anche il seguente:

“Ricostruzione del nucleo familiare come pilastro fondamentale della società.”

E’ necessario ricordarlo perché seppure in virtù di un pensiero non legato necessariamente ad orientamenti di tipo religioso – che rimangono ancorati alla sfera etica dell’individuo per cui ci definiamo senza ombra di dubbio “ghibellini” e dunque legati allo stato laico del principio di Nazione quale comunità organica – é evidente come allo stato attuale dei fatti l’attacco al nucleo familiare – composto nella natura delle cose da un Uomo ed una Donna – portato avanti con indicibile violenza e discriminazione da parte di associazioni e sette di vario genere e natura non può essere né accettato e tantomeno tollerato.

Questo attacco concentrico viene da lontano e mira a erodere le fondamenta di una Stirpe, di un Popolo  ed é ancora più abbietto allorché ne investe con veemenza i caratteri distintivi sin dalla più tenera e fragile età.

C’é oltretutto il perverso disegno di inserire i caratteri di eventuale “discriminazione all’orientamento sessuale” praticamente nello stesso alveo della cosiddetta “discriminazione razziale” dimostrando così di fatto – se ce ne fosse ancora bisogno – che la volontà di demonizzare la normalità dei principi naturali (che sono scientificamente dimostrabili sia nella differenze di razze e sia nelle differenze di genere) fa parte di un unico piano strategico per infondere nella massa il falso mito dell’egualitarismo a prescindere che é utile e necessario per creare nel villaggio globale il disorientamento catastrofico che comporta il livellamento verso il basso dell’uomo quale semplice oggetto materiale da usare e gettare secondo profitto impedendo quindi la sua elevazione morale ed etica e dunque mistica e spirituale.

Noi socialisti nazionali a questo gioco al massacro non assisteremo inermi e non useremo pregiudizi confessionali verso alcuno purché abbia a cuore la salvaguardia del nucleo familiare naturale quale difesa prioritaria della Comunità Nazionale.

Ma che a nessuno venga in mente di intromettersi nel concetto educativo – che riteniamo altrettanto basilare – che vede il formarsi dell’individuo in un concetto di appartenenza identitaria ed organica della Stirpe secondo regole e percorsi identificati dal principio superiore della Nazione e dagli organi da Essa delegati.

Il Presidente.

M.C.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a FAMIGLIA NATURALE E NON ARTEFATTA.

  1. Donne Socialiste Nazionali Usn ha detto:

    L’intento diabolico dei burattinai mondialisti risulta essere quello di colpire nel cuore la sacralità dell’Individuo e della sua Anima. Non è un caso che ormai da decenni abbiano puntato, per mano dei media e mediante modelli grottescamente destrutturanti, a demolire quella corazza protettiva rappresentata dal Nucleo Familiare che la stessa scienza ufficiale della “sociologia” ha riconosciuto come fisiologico primo bacino di accoglienza e di protezione del bambino.
    Ove una Famiglia dovesse risultare carente, alla tutela e alle esigenze del bambino (fino all’età adulta) dovrebbe provvedere lo Stato mediante istituzioni e figure altamente referenziate (non è un caso che durante l’Era Fascista proliferarono le Opere di Maternità e di Infanzia e neanche l’infanzia abbandonata venne lasciata indietro).
    Per quanto riguarda l’argomento delle adozioni-gay (ricordato nel manifesto) occorrerebbe che i sedicenti “liberisti” la smettessero con questa propaganda divenuta ormai una distorsione pericolosa che affronta l’argomento dalla prospettiva dei presunti “diritti dei gay alla genitorialità”, quando invece “AL CENTRO DOVREBBE ESSERE MESSO IL BAMBINO”.
    Un bambino nato etero per quale motivo dovrebbe meritare di trovarsi con due figure genitoriali “omo” che inevitabilmente nel quotidiano andrebbero a condizionare la sua naturale e fisiologica tendenza verso il sesso opposto, proponendogli invece un modello di “sessualità alternativa” che sarebbe contro la sua Natura.
    Le nostre perplessità nei confronti di “modelli distorti” sono orientate anche nei confronti di educatori, insegnanti e di stessi genitori legittimi che troppo spesso non sono degni di accogliere e avvicinare il Nobile Mondo dell’Infanzia.

  2. Alter ha detto:

    Oltre, siamo oltre.
    La “semplice” adozione è un tema superato alla luce dei “progressi” conseguiti della tecnica riproduttiva umana.

    Oggi siamo OLTRE.
    Oggi non si parla piu’ di bambini da adottare, oggi si parla di “gameti terzi alla coppia”, di “utero in affitto”.
    Siamo nel dominio assoluto ed incontrollabile delle provette e degli embrioni.
    Siamo nel campo senza confini dell’eugenetica spinta e dello sfruttamento economico del “mercato” sottostante.

    Siamo oltre l’Uomo e la Donna; siamo al mercatismo sezionatorio anatomico.
    La persona, la figura del donatore, della donatrice, e della madre in affitto, è stata cancellata dal vocabolario di chi fà le leggi.

    Siamo all’individuazione legale del singolo specifico organo “utero” o elemento vitale “gamete”.
    Siamo allo smembramento dell’Individuo; siamo all’identificazione burocratico-legale della singola funzione interessata alla “procedura” tecnica.

    Siamo oltre il diritto naturale della Madre, del Padre e del Figlio.
    Siamo all’identificazione del “proprietario”, del “titolare” dei diritti di proprietà sul “Prodotto del Concepimento.
    Sparito il Padre, sparita la Madre, resta il Bambino.
    Il Bambino, completamente privato del diritto di conoscere la sua origine, l’identità umana del genitore e della genitrice: ridotti a “gameti terzi” ed “uteri in affitto”.

  3. Patriota ha detto:

    Anche il psiconano e co. han gettato la maschera nel momento in cui hanno accettato la tessera dell’arcigay.Alla faccia della pseudestra!!! L’ho sempre pensato:il psiconano e’ un liberalcomunista!!!Psiconano che un bel 25 aprile indossava al collo un bel fazzoletto della Brigata Partigiana Majella!!! Alla faccia dei tanti destrorsi rintriciulliti!

  4. Cursus Honorum ha detto:

    Il programma dei “soliti noti” sta avvenendo a passo spedito.
    REAGIRE !

  5. Patriota ha detto:

    Buon Compleanno Duce!!!

  6. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    La disumanizzazione della società è un obiettivo dei satanisti che adesso escono dagli antri luciferini, escono allo scoperto perchè si sentono prossimi alla vittoria finale. E’ ormai da anni che NOI abbiamo prefigurato questo orribile scenario sociale, ovviamente inascoltati anche da quelle ” anime candide ” che frequentano assiduamente le chiese di ogni culto religioso. Non vogliamo – in questa sede – affrontare il tema di quella destra sociale che si è imparentata con il peggior liberalismo libertario in nome di una libertà di pensiero che altro non è che adesione a quel pensiero unico di provenienza giudaico-massonica. La devastazione morale della società è ancora più grave della stessa crisi economica che sta impoverendo popoli e nazioni. La risalita verso le stelle costerà sempre più lacrime e sangue. A NOI, soldati politici, spetta e spetterà il compito di tener vivo il ” FUOCO DI VESTA”. iN ALTO I CUORI !

  7. Tradizione ha detto:

    Dopo 50 anni dal Conciliabolo Vatican2 ecco i frutti:1) un pseudosuccessore di Pietro che si reca vergognosamente a rendere omaggio alla tomba di un certo Theodor Herzl in Terra Santa… 2) un’enorme massa di fedeli “cattolici” a favore dei matrimoni omosessuali( vedremo che accadra’ nel prossimo Sinodo dei S(Vescovi) il prossimo ottobre in Vaticano…3)un Governo che promuove in tutti i modi possibili l’Ideologia Gender nelle scuole …4) in giro per il mondo frati francescani “conciliari” partecipano ai vari gay-pride e decine di preti sempre “conciliari” dichiarano di aver “sposato” gay …5) una tv di Stato (rai2) che considera Gesu’ gay …6) a Roma lo scorso 17 luglio si e’ svolta la competizione sportiva per omosessuali con il patrocinio del Coni… 7) per concludere,poiche’ son nauseato,la dedicazione nella sua Genova,una piazza dedicata a don Gallo,il prete “conciliare” che battezzava i bambini:” nel nome del Padre,del Figlio,dello Spirito Santo e dell’antifascismo”.E’ superfluo sottolineare l’amicizia e la partecipazione attiva di tal pseudosacerdote ai vari gay-pride… Cari Camerati e Camerate,sento puzza di zolfo!!! Eja!!!

  8. wids72 ha detto:

    Signore e Signori ecco il vero male assoluto senza alcun virgolettato. la blasfemia al potere che gestisce e intende condizionare il concetto di vita fin dai primordi e nel suo significato più profondo e spirituale. E’ rivoltante lo scenario internazionale nel quale questi programmi si stanno attuando, tutto in nome di una pseudo-libertà altro che non è un anarchismo nichilista satanico. Non mi stancherò mai di denunciare lo stato attuale in di degrado morale e spirituale in cui si sta posizionando, tutto per concetto di mercatismo assoluto dei padroni del capitalismo globale. Dobbiamo reagire e sempre più territorializzarci in cellule che destabilizzano questo meccanismo infame galoppante!!!! In alto i cuori!!!!

  9. Alter ha detto:

    29 luglio: oggi Il Pensiero vola alla Sacra Cripta di Predappio.
    Il Pensiero oggi ritorna all’Ultimo Grande Italiano.
    Il Pensiero oggi torna a Colui il quale traccio’ la Strada della Rinascita.

    29 luglio 1883; nasce l’Uomo che traccerà la Strada della completa Rinascita d’Italia.
    Riforme sociali, progresso, sovranità, benessere, indipendenza, orgoglio ed autonomia, caratterizzano l’Italia del Ventennio Fascista.

    Vogliamo crudelmente girare il coltello nella piaga?
    Vogliamo tracciare un impietoso paragone trà la giovane, volitiva Italia del Ventennio Fascista, e la decrepita itaglietta sguattera, itaglietta fallita, itaglietta sputtanata napolitan-berlusconian-renziana di oggi?

    In queste ore, minuscoli, squallidi, grigi borghesucci itagliotidi si agitano nell’auletta senatoriale della derelitta repubblichetta fallita.
    Alcuni borghesucci resistono a difesa delle calde poltroncine conquistate, altri si accalcano; spingono per il teatrale cambiamento “epocale” del Senato…

    Modifica del Senato, votazioni degli articoli modificativi “per parti separate”, ricorso (da parte del Grasso presidente dell’aula sorda e grigia) all’antica tecnica manciniana del “Metodo del canguro”, etc. etc. etc.
    Siamo all’ennesima, stracotta versione della solita Farsa partitocratica che lascerà tutto assolutamente immutato.
    Noi italiani lo sappiamo: gli itaglioti non sono mai sazi di buggerature.
    E’ nella loro natura farsi fregare selvaggiamente dai democratissimi, antifascistissimi, mafiosissimi “rappresentanti”, imposti loro dalla “segreteria” unica del regime partitocratico al potere.

    Ma oggi il Nostro Pensiero vola altissimo.
    Oggi il Nostro Pensiero ritorna all’Ultimo Grande Italiano.
    Il Nostro Pensiero oggi torna a Colui il quale tracciò la Strada della Rinascita.
    La Strada della Rinascita è nuovamente aperta, e Noi Italiani siamo in cammino.

  10. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    La nuova anagrafe: maternità: provetta; paternità: provetta; la natività non più un atto d’amore, ma un’esperimento scientifico,un incontro programmato in provetta. Il tutto a spese del servizio sanitario nazionale. Prosit !

  11. Tradizione ha detto:

    Caro Senatore,e’ tutto scritto. Quando l’elezione del Successore di Pietro “piace” al Grande Oriente d’Italia,e ancor piu’ a quella particolare organizzazione massonica che e’ il B’nai B’rith che bisogna pensare? Vorrei ricordare l’esultanza di tali organizzazioni “umanitarie” con l’elezione del Ber-Orgoglio. Eja!!!

  12. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Allo schifo non c’è più limite: a 25 anni il nato in provetta potrà risalire al suo padre donatore di sperma; certamente un bella origine nobile !!!!!!!!!!!!!!

  13. Alter ha detto:

    Carneade, chi era costui?
    E cosi’ il progettato, il programmato, il Cristo derivato da tutta la serie di procedure modificatrici in provetta.
    Alla fine, ma chi e’ veramente Costui?

    Con le moderne tecniche eugenetiche, l’Ovulo della donatrice puo’ essere modificato, privato delle “prerogative” personali originali.

    L’Embrione medesimo puo’ essere modificato e ristrutturato.
    L’Embrione modificato, puo’ essere impiantato in un grembo “qualsiasi”; un Grembo terzo.

    Spermatozoo terzo.
    Ovulo terzo.
    Embrione modificato da terzi.
    Utero terzo.
    Invece di un unico atto d’Amore, una lavorazione artificiale di mano, in mano, in mano, in mano.

    Dopo una simile sequela di modificazioni strutturali inflitte ad Ovulo ed Embrione, la cosa relativamente semplice da determinare risulta essere l’identità del Donatore di sperma.
    Ammesso e non concesso che il pio Donatore voglia rinunciare all’Anonimato.
    Perchè i diritti sono diritti…

  14. Tradizione ha detto:

    Bisogna assolutamente bloccare tale abominio!!!

  15. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    Procreazione eterologa: adesso cominciano i problemi; per esempio si può scegliere il donatore ? Sembra di no ! C’è un esercito di africani pronti ad essere arruolati come ” stalloni in provetta “. E’ già pronta una multinazione del ” seme ” pronta a monetizzare le nascite; come pure pronta ad arruolare le ” madri in affitto “. Si prospetta veramente un’era di felicità per una umanità disumana ed amorale. Prosit !

  16. Celeste ha detto:

    mi spiace… mi piaceva molto il vostro sito finché non ho letto questo. credo che gli omosessuali e le lesbiche debbano essere liberi di sposarsi e avere figli. celeste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...