NON SI ARRETRA.

contattiAccogliamo con entusiasmo l’arrivo di nuovi nuclei e di nuovi tesserati da importanti regioni quali Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Marche e Sicilia. In questo momento in cui la Comunità Nazionale è sotto attacco ed è in totale balia di una crisi devastante, momento in cui, in maniera mendace, l’arco politico italiano (radicale ed istituzionale) si sta polarizzando verso l’ennesimo teatrino elettorale tra SocialDemocrazia Atlantista e LiberalConservatorismo in salsa Identitaria (tra conati ormonali di Renzusconismo, Grillismo e Salvinite), non nascondiamo la nostra soddisfazione nel rappresentare una delle poche Isole di Resistenza della Nazione, e nel constatare che la Comunità cresce grazie al silente lavoro di preparazione sia in fase pedagocico-politica che territoriale. Auguriamo ai nuovi arrivati … buona lotta ! (Ufficio Politico)

contatti2

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a NON SI ARRETRA.

  1. ALESSANDRO ha detto:

    AVANTI VERSO IL RADICAMENTO TERRITORIALE DA LIBERI SOCIALI E NAZIONALI!

  2. wids72 ha detto:

    Onorato di far parte di questa schiera valorosa di combattenti nazionali!!!! La fede in chi crede nella verità non muore mai!!!! In alto i cuori!!!!

  3. Alter ha detto:

    Attendiamo (con incrollabile fiducia nelle “Istituzioni Democratiche” antifasciste), che magistratura e forze dell’ordine decidano di AGIRE, compiendo finalmente il loro Dovere.
    Troppo semplice mugugnare e contemporaneamente leccare la ciotola del Potere mafioso.
    Troppo semplice mugugnare e digerire, senza agire.
    Magistratura e forze dell’ordine corrono il rischio concreto di essere giudicati dal Popolo Italiano come complici, custodi, cani da guardia dei Ladri, dei Sequestratori del presente e del futuro d’Italia.

    Attendiamo quindi che i responsabili del disastro nazionale dell’ultimo decennio, (i sabotatori al soldo dello Straniero che hanno incenerito un quarto del tessuto economico italiano), vengano assicurati alla Giustizia; inchiodati al muro della vergogna.

    Attendiamo quindi che i vari politicanti che si sono alternati al vertice del “Ministero dello Sviluppo Economico”, compaiano davanti ai Giudici per rendere conto delle loro ruberie.

    Attendiamo che i vari titolari del “Ministero delle Finanze” vengano portati in Tribunale, per rispondere della loro complicità con la Finanza usuraia internazionale.

    Attendiamo che i vari titolari del “Ministero degli Esteri” vengano sottoposti ad interrogatori stringenti, per costringerli a rivelare il nascondiglio in cui hanno sequestrato la Sovranità Nazionale.

    Infine attendiamo che magistratura e forze dell’ordine, si incarichino di arrestare i vari titolari della “Presidenza del Consiglio” prima che essi abbiamo il tempo di organizzare la fuga collettiva all’estero.

    Invece, per quanto riguarda i partitocrati che si sono alternati alla “Presidenza della Repubblica”, nulla chiediamo.
    Delle loro anime perdute si stà attualmente prendendo cura (o si prenderà prossimamente cura) Belzebu’ in persona.

  4. Alfredo Ibba ha detto:

    Sarebbe bello otteneste, ottenessimo, visibilità mediatica. Perché è in corso una gigantesca diffamazione del fascismo.

  5. STELVIO DAL PIAZ ha detto:

    Alter, tieni presente che NOI non abbiam alcuna fiducia nelle ” istituzioni democratiche antifasciste”. Cerchiamo di non diffondere messaggi “democratici” sbagliati ! C’è già tanta confusione in giro, e – almeno NOI – dobbiamo essere, come sempre e come è nostro costume, CHIARI E DIRETTI.

  6. Francesco Cotini ha detto:

    concordo, in pieno, con quanto affermato da Stelvio Dal Piaz !!!

  7. Alter ha detto:

    Caro Stelvio, non Vi preoccupate.
    Nemmeno io ho fiducia nelle attuali “Istituzioni” antifasciste.
    Per la verità, non ho nemmeno considerazione nella magistratura e nelle attuali forze dell’ordine.

    Forze dell’Ordine:
    COSA ancora aspettano per Pronunciarsi?
    COSA ancora aspettano prima di Agire per il salvataggio di quel che sopravvive dell’Italia?
    Mugugnano, mugugnano contro il Padrone che li manda a pulire i cessi dei Clandestini di B&B (Bergoglio e Boldrini), ma nulla fanno per liberarsi dalle catene.

    E conseguentemente nulla fanno per liberare l’Italia dalla partitocrazia ladrona che ha svenduto la Nazione agli stranieri.
    Troppo “usi ad obbedir tacendo”, si limitano a scortare e proteggere i Potenti.

    Forze dell’Ordine;
    Si stanno rapidamente trasformando nella palla al piede dell’Italia.
    Quando si sveglieranno?
    Non c’e’ piu’ tempo a disposizione; per nessuno.
    E loro non fanno eccezione, ed hanno da tempo esaurito il caricatore delle scuse.

    Stelvio; il passaggio era tra parentesi e virgolette, e voleva essere ironico.
    Evidentemente non sono riuscito nel mio intento.
    Comunque specifico volentieri, perchè la confusione come avvisate Voi, è tanta sotto il sole della repubblichina mandolina:

    Trattasi di “Istituzioni Demokratike”.
    Trattasi di “Istituzioni Demokratike” moribonde.

  8. Cursus Honorum ha detto:

    Grazie Alfredo,
    però se la nostra fine deve essere quella di andare a prendere il cappuccino con Borghezio…
    preferiamo restare RADICALMENTE ALTERNATIVI.

  9. Alter ha detto:

    La tragedia italiana determinata dalla colpevole repubblichina antifascista, comunque si perde nello scenario della Grande Tragedia Mondiale in corso.

    La repubblichetta dei voracissimi partitocrati e delle imbelli forze armate antifasciste, è trascinata nel buco nero della 3a Guerra Mondiale.
    Terza G.M. scoppiata per eccesso di OFFERTA petrolifera, non certo per la sua scarsità: Shale Oil statunitense contro Petrolio russo, iraniano, iracheno, siriano, libico, venezuelano, saudita.

    Ora emergono chiaramente i motivi per cui gli Usa pianificarono la “liberazione democratica” di Iraq, Afghanistan, Libia e Siria.
    Occorreva eliminare i concorrenti dello Shale Oil, distruggere le aree petrolifere e le diramazioni geopolitiche concorrenti, ridurle al caotico Nulla odierno.
    Occorreva creare le “premesse” strategiche ed economiche per l’avvento dell’era del costosissimo e dannosissimo petrolio da frantumazione.
    Metà del progetto distruttivo, è stato comunque compiuto.

    Ora resta la parte “impossibile” del piano ideato nelle stanze pentagonali di Oltreatlantico.
    Restano gli Ossi Duri petroliferi.
    La Russia, l’Iran, l’Arabia Saudita.
    Le prime due sono fiere Nazioni Indipendenti, la terza una satrapia finanziaria decadente.

    E poi Brasile e Cina e India; i titolari di metà del Pil mondiale, che sempre piu’ acutamente sentono l’assoluta necessità di svincolarsi dal “nuovo” ma in realtà vecchissimo ordine mondiale monopolistico energetico, fondato sul dollaro/sterlina.

    Buona tragedia a tutti.

  10. Alfredo Ibba ha detto:

    Sono d’ accordissimo sul fatto che è meglio non fare niente che fare le marcette con partiti sistemici come Lega, Fratelli (massoni?) d’ Italia. Io personalmente sono pure contrario a fare lotte contro l’ immigrazione, perché bisogna concentrarsi sulla lotta contro partiti, capitalismo, massoneria, Vaticano ecc. Spero si sia capito che io non mi metterei mai a sostenere robacce come le “tartarughine”.
    Quello che volevo dire è che se le realtà nazionalrivoluzionarie, fasciste, coerenti, mai vendute, mai collaborazioniste, un giorno riuscissero a ottenere una qualche visibilità sui talk show di regime o sui giornali, sarebbe bello, perché non se ne può più del fatto che la visibilità l’ abbiano quei coglioni che per interesse o per ingenuità vanno a braccetto con i partiti tradizionali e si distinguono per le carnevalate esteriori e le cose razziste, exnofobe. Tutta la visibilità mediatica che sta vedendo Casapound e i paragoni strombazzati tra fascismo/nazismo e leghismo stanno distruggendo la memoria dei fascismi, è una seconda Piazzale Loreto mediatica. Se ci fosse risalto per le altre realtà nazional-rivoluzionarie non colluse con le destre, la maggior parte, almeno la visione nell’ immaginario collettivo dei fascismi cambierebbe.
    Poi lo so che giornali e talk show prendono ordini dai partiti, dai massoni, dalla Chiesa, per cui difficilmente, fantascientificamente, daranno visibilità ai coerenti. Danno visibilità a quei coglioni perché servono a trasmettere l’ idea del fascismo che l’ antifascismo ha tramandato e per altri giochi di manipolazione politica, sociale, emozionale.
    Spero vivamente sia stato capito, l’ essere stato frainteso mi addolora, perché in queste settimane la televisione accesa (non vivo da solo!) è una vera tortura soprattutto quando si parla di Casapound, fascismo, Lega, Salvini, Fratelli d’ Italia, estrema destra … non potete capire la mia sofferenza!

  11. Alter ha detto:

    I Talcscio’ della tivvi’ sono finiti, come i giornali cartacei.
    La loro capacità di copertura è sempre piu’ ristretta, settoriale; agisce su fasce sociali borghesi che MAI potranno essere risvegliate, semplicemente perchè stanno benissimo cosi’ come stanno (finchè dura).

    Entrare nel salottino Talcscio’, vuol dire infliggersi un selfie-suicidio; una autoamputazione di maroni.
    Finire in uno stagno, mentre fuori c’e l’Oceano.

    Oggi la conoscenza delle cose, è diretta.
    E la fascia giovanile (cui presumo si rivolga l’attività comunicazionale di USN) non guarda i Talcscio’ manco di striscio.

    Ps:
    Nazismo” vuol dire nulla; “nazis” è abbreviazione sempliciotta yankee.
    Roba da Talscio’ appunto.
    Nulla a che vedere con IL NAZIONALSOCIALISMO.

  12. STELVIO DAL PIAZ ha detto:

    Comprendo la difficoltà di sopportare certi confronti a livello mediatico, come pure capisco la rabbia che ci macera dentro nell’attesa del momento magico; tutto questo però ci fortifica e ci prepara all’evento. Boia chi molla !

  13. Patrizio Romano ha detto:

    L’ha ribloggato su Il Populista Regginoe ha commentato:
    L’Italia non dorme. Italia agli Italiani!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...