CON TANTI SALUTI AI “BELLACIAO” GRECI.

romualdiEravamo e rimaniamo perplessi sul “radicalismo chic” di Tsipras che alleatosi con una formazione minore di destra conservatrice euroscettica ha già detto di voler “trattare con Bruxelles” (dunque seguendo lo schema filoatlantico che ancor più in grande stile si sta approntando qui da noi tra il Renzi ed il Berlusconi). A proposito ma il programma del borghese Tsipras prevede l’uscita dalla NATO !?§!? E siccome “bella ciao” continua a farci venire l’orticaria inviamo questo messaggio ai novelli “sinistri” ellenici, che porta la data del 16 dicembre 1944 direttamente da Milano, teatro Lirico:

“…a questo punto occorre dire una parola sull’europa e relativo concetto. non mi attardo a domandarmi cher cosa e’ questa europa, dove incomincia e dove fisnisce dal punto di vista geografico, storico,morale, economico; ne’ mi chiedo se oggi un tentativo di unificazione abbia un migliore successo dei precedenti. cio’ mi porterebbe troppo lontano. mi limito a dire che la costituzione di una comunita’ europea e’ auspicabile e forse anche possibile, ma tengo a dichiarare in forma esplicita che noi non ci sentiamo italiani (o greci, n.d.r) in quanto europei, ma ci sentiamo europei in quanto italiani (o greci, n.d.r.). la distinzione non e’ sottile, e’ fondamentale. come la nazione e’ la risultante di milioni di famiglie che hanno una fisionomia propria, anche se posseggono il comune denominatore nazionale, cosi’ nella comunita’ europea ogni nazione dovrebbe entrare come un’entita’ ben definita, onde evitare che la comunita’ stessa naufraghi nell’internazionalismo di marca socialista (antinazionale, n.d.r.) o vegeti nel generico ed equivoco cosmopolitismo di marca giudaica e massonica… BENITO MUSSOLINI “

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a CON TANTI SALUTI AI “BELLACIAO” GRECI.

  1. STELVIO DAL PIAZ ha detto:

    NOI, da sempre, fedeli a questo messaggio, che rinnoviamo con la nostra fedeltà ai principi etici che caratterizzano la stirpe italica. Il movimento politico che ha vinto le elezioni in Grecia comincia subito a somigliare ai cinquestellati.

  2. Alter ha detto:

    Il Pensiero del capo del Fascismo, è un Pensiero Immortale.
    Un Pensiero che ogni giorno si rinnova, nella oggettiva osservazione dello sfacelo nazionale, e continentale odierno.

    Sfacelo ormai avvertibile anche da un ceco, sentito il puzzo di carogna che emana dalle stantie “Istituzioni” postbelliche centrali finanziarie trans-europee.
    .Sono trascorsi settant’anni, ma il continente giace imprigionato nel medesimo pantano di allora.

    Pantano da cui i due ultimi grandi Statisti europei cercarono (e per un incredibile Momento storico riuscirono) di trarre via l’EUROPA.

    Ed ora veniamo alla cronaca spicciola di un normale giorno “europeo” spacciato dal megafono mediatico come il momento di inizio di una fantomatica nuova era.
    Il primo giorno del nuovo “salvifico” governo greco inizia male.
    Inizia con il botto di un F16 ellenico, che fà strage in una base Nato.
    Altri soldi ed altro Sangue greco buttati via inutilmente.

    Gli Italiani lo sanno perfettamente da piu’ di settant’anni; cantare “bellaciao” alle feste di paese porta una sfiga mostruosa.
    Ora lo sanno anche i greci.

  3. Patrizio Romano ha detto:

    L’ha ribloggato su Il Populista Regginoe ha commentato:
    “… tengo a dichiarare in forma esplicita che noi non ci sentiamo italiani in quanto europei, ma ci sentiamo europei in quanto italiani. La distinzione non e’ sottile, e’ fondamentale. come la nazione e’ la risultante di milioni di famiglie che hanno una fisionomia propria, anche se posseggono il comune denominatore nazionale, cosi’ nella comunita’ europea ogni nazione dovrebbe entrare come un’entita’ ben definita, onde evitare che la comunita’ stessa naufraghi ;nell’internazionalismo di marca socialista o vegeti nel generico ed equivoco cosmopolitismo di marca giudaica e massonica…”
    Benito Mussolini
    Chiamatemi pure Fascista. Ci tengo.

  4. Alter ha detto:

    Squali, barracuda, cernie, triglie e capitoni si agitano nell’acqua sporca della laguna parlamentare; tutti assieme designeranno il “nuovo” capobranco.
    l’Aula sorda e grigia sapientemente descritta dall’Ultimo Grande Italiano – l’inventore di un Tempo indimenticabile – si è trasformata inesorabilmente in una mefitica laguna.

    Il prossimo capobranco partitocrate dovrebbe reggere la carica per ben sette anni; un tempo infinito nelle attuali condizioni.
    Ma questa vecchia, corrosa “repubblica” reggerà altri sette anni?

  5. Luca Ricci ha detto:

    “equivoco cosmopolitismo di marca giudaica e massonica”.
    Mussolini aveva già capito tutto.

  6. Alter ha detto:

    La Costituzione recita:
    Può essere eletto Presidente qualsiasi Cittadino/a italiano/a che abbia compiuto i cinquanta anni di età e che goda dei diritti civili e politici.

    Qualsiasi Cittadino Italiano…

    Invece la Partitocrazia lobbistica ed autoreferenziale itagliotide, persevera nel mantenere la nomina presidenziale entro gli esclusivi confini della tribu’ dei Magnamagna.
    Invariabilmente, anche il prossimo “Presidente” della repubblichetta ladra ed assassina sarà COMUNQUE un membro della voracissima Tribu’ dei Magnamagna.

  7. Alter ha detto:

    Napolitrano non fu’ il “Presidente della Repubblica”; ma piuttosto il “Presidente della Partitocrazia” itagliotide.

    Il prossimo, (si chiami pure mattarella, finocchiaro, amato, prodi o casini) sarà esattamenta la medesima cosa: il Presidente della Partitocrazia itagliotica.

  8. Alter ha detto:

    Finiscono le vicende della repubblichina napolitana; iniziano quelle della repubblichetta mattarella.
    Ed al Kavaliere và benissimo cosi’, ora le sue aziende sono al sicuro.

    L’Aula Sorda e Grigia ha fornito un altro orrido “selfie” di sè: sempre e comunque nel solco della peggior partitocrazia cattocom-confindustriale.

  9. STELVIO DAL PIAZ ha detto:

    Il nuovo presidente di una repubblica che non c’è ha presentato la sua carta di identità: si è recato alle ” fosse ardeatine ” a rendere omaggio ai circoncisi e contestualmente offendere gli italiani che pagarono con la vita un atto di terrorismo vile e colpevolmente responsabile della rappresaglia. Non si rispetta lo stesso protocollo che prevedeva l’omaggio all’Altare della Patria. Comunque, personalmente mi sento di dire: francamente di tutto questo me ne frego !

  10. Angelo Murru ha detto:

    La Patria non si salva con le elezioni, ma con la lotta. Nessun compromesso con nessuno. Onore al Duce.

  11. alessio ha detto:

    “Esser di Destra significa, in primo luogo, riconoscere il carattere sovvertitore dei movimenti scaturiti dalla rivoluzione francese, siano essi il liberalismo, o la democrazia o il socialismo”A.Romualdi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...