IL MEDITERRANEO DEVE ESSERE AFFAR NOSTRO.

discussioniTrascurando i deliri da “marketing politico e ideologico” che fuoriescono dagli apparati della propaganda ISIS, la situazione mediterranea è totalmente fuori controllo e l’Italia rischia di pagarne serie conseguenze, diventando il porto di approdo di centinaia di migliaia di disperati. USN chiede al Governo di intervenire militarmente con decisione nel golfo della Sirte scacciando i terroristi e occupando tutta la porzione di Libia in mano ai terroristi, in particolare il litorale libico e i porti da cui partono i barconi dei clandestini. I terroristi stanno attuando una deportazione forzata e mirata; queste partenze vanno bloccate e va messa la parola fine alle morti di migialia di disperati. I fieri combattenti di Hezbollah e le truppe guidate da Assad stanno combattendo sul campo l’ISIS (creatura maleodorante creata da Sauditi e dall’Occidente alleato); non si capisce perchè la nostra Nazione debba soltanto “incassare” e rimanere inerme di fronte a pericoli incombenti e davanti a inumane tragedie del mare. Si prenda inoltre una cartina dell’Africa e si veda dal Niger fino alle coste del Mediterraneo la situazione che si sta creando. Dobbiamo forse aspettare l’arrivo di centinaia di migliaia di “deportati” (questo è il termine da utilizzare) prima di intervenire ?

Milioni di africani verranno spinti alla deportazione forzata in Europa (non è forse questa l’applicazione del piano Kalergi?) e noi dobbiamo stare ad osservare come dei rimbambiti servi della Nato ?

Inoltre, USN chiede la CANCELLAZIONE IMMEDIATA dell’embargo a Siria e Iran, gli unici stati che, assieme agli Hezbollah libanesi, stanno combattendo con i fatti (e con il loro sangue) il terrorismo islamico di matrice e finanziamento occidentale.

Il compito primario dell’Italia deve prevedere la nascita di una nuova Libia laica alleta con Iran, Siria e Libano e questo non può essere effettuato “a distanza” demandando il compito a nazioni come Francia ed Inghilterra che sono mosse solo da interessi economici.Per quanto riguarda la situazione interna alla Nazione si richiedono le dimissioni immediate del Ministro Alfano, totalmente incapace di gestire le emergenze sui territori, e l’implementazione di una Squadra Antiterrorismo che reprima le cellule jihadiste già esistenti e che sappia gestire le emergenze future, situazione che la composizione dell’attuale Ministero totalmente inadeguato non è in grado di fare.

Ufficio Politico U.S.N.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attualità Politica, Comunicati, Geopolitica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a IL MEDITERRANEO DEVE ESSERE AFFAR NOSTRO.

  1. STELVIO DAL PIAZ ha detto:

    Tutto giusto, ma forse bisogna tener conto che noi non abbiamo più forze armate italiane; i militari in servizio sono militari della NATO, quell’associazione a delinquere che è responsabile della situazione disastrosa nel vicino e medio oriente nonchè in tutta l’Africa settentrionale.

  2. Alter ha detto:

    Nell’epoca in cui l’Italia era una Potenza Militare Sovrana, sarebbe accaduto esattamente questo; Il bombardamento aeronavale delle forze ostili, e l’occupazione militare delle zone da cui parte l’insidia della destabilizzazione, dell’attacco demografico all’Italia.
    Festa finita per i tagliagole takfiri e per gli Emiri loro finanziatori.

    Ma questa è la peggiore delle epoche italiche possibili.
    E questa repubblichetta è completamente asservita alle molteplici, superiori Volontà straniere.
    E quindi non posso che convenire con “Il Saggio”; il Sig. Stelvio Dal Piaz.

    Gentilone “Africano” e la Valchiria Pinotta hanno già dichiarato guerra all’Isis.
    Chissà mai Chi li avrà imboccati…
    Forse i consulenti ed i fiancheggiatori di Tel Aviv e del Pentagono, di cui ama circondarsi il Leader Maximo Boyscout?

    E sappiamo perfettamente come andrà a finire anche stavolta:
    La repubblichetta antifascista sottomessa agli stranieri si muoverà a Telcomando.
    Combatterà la solita campagna militare di appoggio alla Nato.
    Qualche povero sprovveduto (che credeva di combattere per “La Patria”) ci lascerà le penne, forse nel medesimo modo in cui è stato giustiziato il pilota giordano (e quanto ci sarebbe da dire anche sulla cara Giordania!).
    Si spenderanno i soldi di Pantalone Contribuente togliendoli ad altri capitoli di spesa piu’ urgenti se non addirittura indispensabili.
    Infine (esattamente come nelle guerre di Bosnia, Kosovo, Iraq e Afghanistan), non ne trarrà alcun beneficio strategico concreto.

    Parliamoci CHIARO; dietro all’ISIS ci stanno le Petromonarchie del Golfo.
    Unite contro la Siria, ma, (nel caso specifico della Ex-Libia) avversarie, finanziatrici degli opposti schieramenti.
    E Gentilone “l’Africano” e la Pinotta contro chi scateneranno le gloriose forze armate italiotiche?
    Contro Il Qatar, e a favore dell’Arabia Saudita, o viceversa?

    La Cosa andava fermata ai tempi di Berlusconi e Napolitano.
    Occorreva opporsi alla demenziale operazione militare anglofrancostatunitense del 2011.
    Invece i complici nostrani dei Criminali di Guerra di Parigi, Londra e Washington hanno chinato il capo e partecipato alla Mattanza, alla completa distruzione della Libia.

    Anche stavolta la repubblichina infame, combatterà contro Qualcuno, e senza manco capire perchè.

  3. Anonimo ha detto:

    siamo d’accordo su molte cose, anche su alcuni commenti, l’ultimo mi pare che dimentichi una grossa grave responsabilità, quella di napolitano, comunque vorrei dire: non è esortando e auspicando un intervento con questo governicchio di incapaci e vigliacchi venduti a massoni e banchieri, piuttosto che ai petrolieri e capitalisti costruttori di armi, dobbiamo lottare perché lItalia diventi una nazione vera con uno stato vero, che si coalizzi in una grande coalizione dei paesi che si affacciano sul mediterrneo e con essi fare fronte comune, sia militare che economico e produttivo, da questa volontà nasce NAZIONE MADITERRANEA che si evolvetrà e diventerà AREA MEDITERRANEA, per poi pensare ad un grande continente MEDITERRAFRICANO.

  4. Anonimo ha detto:

    ho scritto il precedente commento, non mi piace essere anonimo, ma evidentemete non ho saputo scrivere bene, io sono claudio monacelli e sono contro questo sistema governato da tutti pezzi di merda

  5. Cursus Honorum ha detto:

    Anche oggi sono arrivati 15 barconi pieni di disgraziati, che nell’articolo giustamente si chiamano deportati. Se aspettiamo di liberarci dall’occupante (alleato dei Sauditi finanziatori dell’ISIS) passeranno altri 100 anni e saremo invasi come previsto dal piano Kalergi. Abbiamo alternative ?

  6. Alter ha detto:

    Tutta da piangere.
    Ma dove stavano Marina, Maro’ e Consubin?
    Al largo della Somalia?

    Una motovedetta (ma poi motovedetta de chè?) nostrana, si è lasciata abbordare e minacciare da quattro miliziani libici (o semplici delinquenti) armati.
    Se avessero voluto, i quattro armati avrebbero potuto tranquillamente sequestrare nave ed equipaggio; NESSUNO avrebbe potuto impedirglielo.
    Ripeto; dove stavano Marina, Maro’ e Consubin?
    Al largo della Somalia?

    Stavolta i Sig.ri Miliziani libici (ma potevano anche essere sauditi, qatarini, pachistani, ceceni o somali; chi puo’ dirlo) sono stati molto, molto umani e comprensivi; si sono semplicemente ripresi i loro gommoni, provvisoriamente affidati ai clandestini.

    Ma la prossima volta potrebbero cambiare idea, e decidere di tenersi anche la motovedetta, ed i motovedettini.
    E chimmai potrebbe impedirglielo; forse gentilone l’africano? la pinotta?, il boyscout tuittatore? il preside mattarellum?

    Questa povera Nazione, è malamente gestita da una banda di coglioni patentati (ministre comprese ovviamente), ma piu’ coglioni dei coglioni, sono i coglioni che li hanno variamente votati.

    Personalmente ritengo che oramai ci siamo; questa pericolosissima, demenziale baracca chiamata repubblica si sfascia.
    Non puo’ reggere ancora a lungo l’urto dell’esplosivo Combinato Disposto politico, economico, militare che l’attanaglia.
    Il pericolo che da italiani occorre sventare ad ogni costo, è che la repubblica partitocratica, trascini nel gorgo anche la Nazione Italia.

  7. Alfredo Ibba ha detto:

    Non c’è bisogno di spronare i politici italiani a muovere l’ esercito: quando hanno paura per i loro soldi, la loro vita, il loro prestigio, si muovono e riescono nell’ impresa. Sapranno muoversi bene. Tuttavia, in futuro le sorprese non arriveranno da barconi (cariche di africani neri a cui il regime defunto della Jamahrya dava lavoro e in buona parte cristiani e animisti), ne da missili lanciati dalla Libia, no; arriveranno dai sempre più numerosi italiani nativi che si stanno convertendo all’ ISIS.

    Colgo l’ occasione per porre una domanda sul piano della realtà delle cose attuali: al di là delle fastidiose problematiche che un’ immigrazione veloce pone sempre, qualcuno pensa veramente che ci sia qualcosa, in Europa, in occidente, da salvare dagli immigrati?

  8. Alfredo Ibba ha detto:

    Scusate per un errore sopra, anziché scrivere “italiani che si stanno convertendo all’ Islam” ho scritto “all’ ISIS”. Comunque non è un grosso errore perché a spingere le conversioni gioca (non per tutti i convertiti) il fascino per questi ISIS, Al Qaida ecc.

  9. nota1488 ha detto:

    L’unico modo per contrastare il piano kalergi è la totale opposizione di popolo etno-determinato a qualsiasi forma di presenza allogena sul territorio nazionale. Per fare questo serve solo l’educazione e la cultura, non servono partiti politici. Prima si mette il popolo biologico al centro della discussione, il socialismo nazionale è diretta conseguenza.

  10. Alter ha detto:

    La “Cultura” forte prende il sopravvento su quella debole.
    Inevitabilmente Il Barbaro (colui il quale è disposto ad uccidere – e morire – per una qualsivoglia causa) ha facile sopravvento su una mandria di bovini al pascolo.

    I borghesissimi itaglioti non vogliono vedere e sentire, non vogliono nemmeno parlare di quello che Accade.
    Semplicemente non lo capiscono.

    Osservare il comportamento di massa oggi è estremamente interessante: gli itaglioti fuggono, si rinchiudono a riccio nelle loro manie, nelle loro piccole cerchie claniche, borghesi, affaristiche, animaliste, vegane, religiose, e variamente “culturali”.

    E’ ancora Ottosettembre, è ancora Caporetto ragazzi.
    Ma una Caporetto militare puo’ essere (come infatti fu’) rovesciata, ribaltata.
    Una Caporetto civile, in cui tutti i Valori sono stati cancellati e la Bussola del buon senso antico gettata nel cesso, non ha la minima possibilità di salvezza.

    Di Cancrena in cancrena, di Amputazione in amputazione, questa Itaglia e questo occidente si stanno autodistruggendo.

    Sopravviveranno fisicamente e spiritualmente solo coloro i quali avranno compreso, (separandosene totalmente), la natura profonda del male che affligge questo cosiddetto “Occidente”.

  11. Alter ha detto:

    Caccia agli scafisti, sarebbe relativamente semplice e pulito.
    Una cosa da fare con una certa dose di discrezione, ovviamente.

    Ci sono collaudatissime tecnologie; domandare al Sig. Obama, al Sig. Netanyahu.
    Tecnologie di cui dispone anche la piccola Italia.
    Ci sono i sistemi satellitari.
    Ci sono le intelligence.
    Ci sono i droni.
    Ci sono le bombe a guida laser.

    Azioni chirurgiche, limitate.
    Messaggi estremamente chiari, indicanti che la Festa Lampedusana è finita.
    Cose che costringano gli schiavisti a guardare con apprensione verso il cielo, a non poter piu’ utilizzare i loro cellulari con tranquillità.

    C’e’ solo un piccolo problema.
    Queste sono cose che solo uno Stato, una Nazione, ed un Esecutivo sovrani, possono condurre con successo.

  12. Alter ha detto:

    Sono arrivati, i Vandali sono arrivati.
    L’avevano promesso: “arriveremo a Roma!”
    Quelli dell’Isis?
    No quelli del Feyenoord.

  13. STELVIO DAL PIAZ ha detto:

    La polizia del vile Alfano fa solo opera di ” contenimento “, mentre i barbari saccheggiano la Capitale; anche i fermati saranno processati da giudici ” buonisti “. Non capisco perchè in questi casi non si dia partita vinta a tavolino per 3 a zero; ma dietro tutto questo ci sono – come al solito – i soldi, tanti soldi che vanno ai soliti noti. I danni, li pagheranno – come sempre – i sudditi di questa repubblica senza dignità.

  14. Alter ha detto:

    Mi spiace che i maiali della Bella Olandesina non siano arrivati, grufolando e scacazzando, fin dentro le eleganti stanze de Il Campidoglio.
    Il Sindaco rottamatore di S.P.Q.R, e geniale inventore del nuovo stemma comunale “pliis visit rome” se lo sarebbe meritato.

  15. Patrizio Romano ha detto:

    L’ha ribloggato su Il Populista Regginoe ha commentato:
    “Il Mondo, me scomparso, avrà bisogno ancora dell’Idea che è stata e sarà la più audace, la più originale e la più mediterranea ed europea delle idee.” La Natura delle cose non si cambia. Intervenire in Libia.

  16. Alter ha detto:

    Attenzione al Trappolone mediatico Isis.

    Domandiamoci:
    COME MAI gli Usa sono intervenuti direttamente contro l’Isis in Iraq, e non l’hanno ancora fatto in Libia?
    COME MAI in Libia gli Usa non sono ancora intervenuti’?

    Da Vicenza, dalla Ederle, partono i contingenti destinati a dare supporto alle forze ucraine del gerarca monopolista Poroshenko, ma nulla parte con destinazione Libia.
    COME MAI questa “disattenzione” di Pentagon e White House verso la Libia minacciata dall’Isis?
    COME MAI gli Usa furono cosi’ solerti a bombardare Gheddafi, e cosi’ letargici a farlo con l’Isis?

    Perchè gli Usa non soccorrono la loro devotissima ed ora minacciata italelietta bella?
    Alleanza Nato vorrebbe che un membro minacciato (l’Isis ha minacciato l’italietta bella) venga immediatamente difeso.
    COME MAI la ministra Pinotti, da settimane parla di Italia pronta a “guidare” una coalizione in cui non figura il nome di Zio Sam?

  17. Alter ha detto:

    La recente fuga dei 100 connazionali dalla Libia, è stata “coperta da un complesso sistema di sorveglianza affidata ai Droni.
    6 MQ-9 Reaper e 6 MQ-1C Predator A del 28° Gruppo del 32° Stormo di Amendola.
    Gli stessi che sono impegnati in Kuwait in funzione anti Isis.

    Abbiamo la tecnologia per colpire silenziosamente e chirurgicamente i centri di comando e controllo dei mercanti di Carne Umana in Libia.
    PERCHE’ la repubblichetta piagnona, quella che da anni chiede aiuto alla matrigna EU, non risolve velocemente la situazione con una rapida campagna di smantellamento della minaccia della Mafia Libica?
    Troppi Interessi in Comune?

  18. alter ha detto:

    Renzi è a colazione da Hollande,
    Nei giorni scorsi una delegazione mandolinara, ha incontrato il Gen al Sisi al Cairo.

    E’ fatta:
    Rullano i tamburi di Guerra.
    l’itaglietta renzian-mattarelliana, dopo quella berlusconian-napolitana, tornerà ad impantanarsi in una nuova, inconcludente, autodistruttiva Guerra in Libia?

    Lo vuole Parigi, lo vuole il Cairo, lo vuole Riyad, lo vuole Tel Aviv.
    Zio Sam Obama, osserva e benedice il tutto, dall’alto dei suoi satelliti collegati al Muos di Niscemi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...