ESPOSTO ALLA SOPRAINTENDENZA DI PESARO-URBINO

sn-culturaIn data odierna è stata inviato il seguente esposto per segnalare l’ennesimo esempio di degrado del patrimonio culturale italiano Lo scempio dei monumenti italici è qualcosa di indegno per una Nazione che si voglia definire tale.

Oggetto: Porta Albani o Porta Nuova in Comune di Sant’Angelo in Vado.

La presente per denunciare l’indecorosa condizione in cui versa il manufatto storico in oggetto risalente al XVIII secolo che, sebbene recentemente ristrutturato, è da tempo interessato dal deturpamento vandalico perpetrato da mano ignota. 

Nello specifico ci riferiamo alle colate di vernice color rosso gettate contro le due locuzioni scritte che si trovano sui muri interni dell’arcata: trattasi di due aforismi riconducibili agli anni ’30 del secolo scorso.

Indipendentemente dall’origine e dal significato delle due locuzioni scritte sta di fatto che, dallo stato attuale in cui versa il monumento, si denota un contegno a dir poco disinteressato verso ciò che è memoria storica e patrimonio architettonico di una città solitamente attenta alle proprie ricchezze culturali. Purtroppo il risultato di uno scempio gratuito ed idiota come quello che si denuncia fa brutta mostra di sé in loco ormai da svariati anni, senza che nessuno si sia preoccupato di porvi rimedio.

L’atto in sé di porre rimedio non significa necessariamente il ripristino delle due locuzioni scritte di Mussolini, cui probabilmente fungono da ostacolo avversità pseudo ideologiche, bensì l’opportunità di ridare il giusto decoro al manufatto.

Comunque, se in sede di recente ristrutturazione (con ogni probabilità seguita da vicino anche dagli uffici della Soprintendenza in indirizzo) le locuzioni furono ripristinate come erano in origine, ciò sta a significare che la volontà “filologica” del restauro era ben chiara; per cui non si comprende il perché  il monumento debba versare nelle condizioni in cui si trova ormai da alcuni anni.

Nel denunciare lo stato di degrado di Porta Albani ci auguriamo che gli uffici preposti del Comune di Sant’Angelo in Vado e della Soprintendenza di Urbino vi pongano il dovuto rimedio.

Certi del vs. immediato riscontro, porgiamo distinti saluti.

UFFICIO DI PRESIDENZA

UNIONE PER IL SOCIALISMO NAZIONALE  – R.S.I.

Porta Albani2

Sansepolcro, 23/11/2015

Spett.le  Soprintendenza prov.le BBAASS provincia di Pesaro-Urbino

E p.c.     Sindaco Comune di S.Angelo in Vado

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Difesa Nazionale e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a ESPOSTO ALLA SOPRAINTENDENZA DI PESARO-URBINO

  1. Luigi Maria Ventola ha detto:

    La Vostra buona fede è addirittura commovente; dobbiamo prendere coscienza che oramai viviamo in un paese del sesto mondo dove zingari e clandestini di ogni paese orinano e defecano liberamente nelle piazze e nelle strade, fanno il bagno nudi e lavano i loro indumenti nelle nostre fontane…..che volete sperare da un Paese ridotto in queste condizioni?

  2. Alter ha detto:

    Nella Rivolta degli Italiani.
    Perchè questa infame repubblichetta parassita và abbattuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...