CONTRO LA REAZIONE

sn destraAlla luce delle visite estere di queste ore che esponenti del governo e dell’opposizione stanno svolgendo in territori che noi definiamo “ostili alla Sovranità Italiana” (in tutte le sue forme amministrative e culturali), Socialismo Nazionale RIBADISCE quali sono le sue linee direttive in termini etici, programmatici e politici, valori e progetti NazionalRivoluzionari senza compromessi, non avendo ovviamente come riferimento quella Sinistra progressista e socialdemocratica che mai ci ha appartenuto, e al contempo prendendo le distanze da quella fogna putrida e maleodorante che é la Destra italiana. 
Per noi ANCHE LA DESTRA (COME LA SINISTRA) equivale ai borghesi, agli intrallazzatori, ai reazionari, ai palazzinari, ai banchieri, ai filoatlantisti, ai servi dell’usura e in generale ai difensori del capitalismo.

L’accozzaglia di DESTRA (di tutte le categorie) che ora si sta palesando con le prossime candidature alle amministrative di Roma, altro non è che l’ennesimo disgustoso teatrino politico.

L’essere Socialista Nazionale significa combattere il sistema economico e rimane l’unico motivo per cui ha senso fare politica. Gli amici dell’Occidente, i servi del capitale, i confidenti del regime, nonché i palazzinari e i clericali.

Ecco i nostri irriducibili nemici.

U.S.N. ROMA

destrav

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attualità Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a CONTRO LA REAZIONE

  1. Alter ha detto:

    I Destronzi; i kammarati, i “fardelli d’italia” e i compagni celtici verdognoli, parassiti di lungo corso, saranno entusiasti: il loro “Capitano” Matteo II° è volato a Tel Aviv; alla corte rabbo-sionista di Bibi Netaniahu.
    Inevitabilmente, inesorabilmente, indecentemente, il passaggio “obbligato” di qualsiasi capomastro di “destra” (vedi il sig.Tulliani) che voglia accreditarsi presso i Poteri Finanziari Centrali del falso occidente massonico, prevede il Rito Battesimale officiato dal genocida di turno, regnante a Sion.

    Una leccatina di scarpe rabbiniche e via, verso nuovi mirabolanti orizzonti.
    Tanto il Meccanismo è ben rodato; quando non serve piu’, il Capitano destronzo di turno, viene velocemente cestinato:
    Quando non piu’ utile, anche il salvino farà le medesima fine di quello che si immaginava di essere un Gran Statista: il sig.Tulliani.

  2. lupoalfa ha detto:

    Dopo le allucinanti dichiarazioni del leonkavallino leghista Salvini a Sion confermo che se trovo uno del suo partitucolo a qualche commemorazione della RSI lo prendo letteralmente a calci nel culo e rimango altresì sorpreso che tra i “lanzichenecchi” di Adinolfi si accettino anche loschi figuri come quella palla di lardo di Borghezio che è’ uno dei sodali del suddetto leonkavallino leghista. Forse qualcuno non ha capito la Storia ma arriverà’ il momento di una nuova “notte dei lunghi coltelli”……….

  3. Angelo Murru ha detto:

    Roma, come qualsiasi altro comune dello Stivale. Anche in un comunello di 500 anime, la porcata è sempre la medesima. Una repubblica vigliacca ladra e traditrice. Una repubblica che io non riconosco. Uno stato anti stato, uno stato menzogna.
    Uno stato che si autocelebra. Uno stato che ci vuole alle urne per decidere chi scegliere tra due schieramenti che si fronteggiano. Menzogna, falso. Ambedue sono coesi nello scopo di negare la verità ad ogni costo. La storia, anche quella più recente, e per recente intendo quella degli anni di piombo, è falsa e architettata da tutto l’arco costituzionale e non solo. La storia non è sui libri da loro concessi, non nella scuola, non nell’attualità. Viviamo omogeneizzati in un’illusione inesistente. La verità da cercare e ricercare. Quanti di Noi hanno sbagliato con tutta la buonafede, la gioventù e l’impeto, che qualche “porco atlantista” ha sempre celato. Ma perchè mi si dirà? Per le briciole di potere personale che, i padroni dello Stivale, dispensavano ai traditori di tutti gli schieramenti. Cos’altro dire: Verrà il nostro giorno, ma bisognerà darsi una mossa, perchè i tempi sono già oltre. Le modalità, per quel che valgono, le avevo in parte menzionate in un commento di qualche tempo fa. Ma ciò che invece conta veramente è la nostra convinzione nella lotta.
    A noi.

  4. Riccardo POLETTI ha detto:

    “”Dopo le allucinanti dichiarazioni del leonkavallino leghista Salvini a Sion confermo che se trovo uno del suo partitucolo a qualche commemorazione della RSI lo prendo letteralmente a calci nel culo e rimango altresì sorpreso che tra i “lanzichenecchi” di Adinolfi si accettino anche loschi figuri come quella palla di lardo di Borghezio che è’ uno dei sodali del suddetto leonkavallino leghista. Forse qualcuno non ha capito la Storia ma arriverà’ il momento di una nuova “notte dei lunghi coltelli”……….””
    Caro Lupoalfa, possiamo essere d’accordo su tante cose, su altre magari no, ma questo è il bello della dialettica, altrimenti non scriverei in risposta alla tua affermazione.
    Mi permetto però di dissentire sull’ultimo periodo, in primis perché non credo sia il caso di esaltare comunque un fatto di sangue (anche se credo, in modo puramente metaforico) ed in secondo luogo perché la “notte” da te evocata costituì il modo in cui Hitler si sbarazzò – non metaforicamente – della vera componente, autenticamente socialista e nazionale, ancora presente all’interno dello NSDAP.
    Romanamente ti saluto, A Noi.

  5. Anonimo ha detto:

    @ Poletti; le modalità saranno sempre figlie del contingente e nn so prevederle mentre era evidente che parlavo in termini antitetici al precedente storico per cui i vincitori di ieri potrebbero essere i vinti di domani (parlando in termini di correnti di pensiero). Siamo Socialisti Nazionali e non borghesi reazionari e – almeno su questo – non ci possono essere dubbi.

  6. Riccardo POLETTI ha detto:

    @anonimo “”Siamo Socialisti Nazionali e non borghesi reazionari e – almeno su questo – non ci possono essere dubbi.””
    e, aggiungo io, per fortuna.
    Tieni presente che la mia risposta non voleva essere una polemica, né un rimprovero di qualcosa, solo un semplice e costruttivo confronto di opinioni che a volte possono collimare altre volte no.
    Anonimo camerata, A NOI!

  7. lupoalfa ha detto:

    Mi scuso con Poletti ma il commento risultante come anonimo é il mio, c’é stato un errore di impostazione. E altresì ho compreso bene che non c’era polemica ma era giusto precisare.
    Eja !

  8. Alter ha detto:

    Il “Terrore” giova ai governanti, ma fino ad un certo punto; specie se se ne perde il controllo attivo.
    I regimi piu’ irresponsabili europoidi (quello “antifà” della repubblichetta nata dai brogli del 1946, lo è al massimo grado di irresponsabilità) non si accorgono ancora che stà avvenendo in Europa, quanto accaduto nel 2011 in Libia e Siria?

    Nel 2011 furono inserite in Libia e Siria (tramite infiltrazione organizzata da parte delle potenze locali arabe e inter-continentali occidentali) le aggressive formazioni internazionaliste islamiste:
    Opportunamente finanziate ed armate, queste vere e proprie Brigate Eversive, sparsero il terrore tra la popolazione locale libica e siriana.

    In Libia ebbero il massimo apporto militare di Usa, Francia, Inghilterra e della vergognosa repubblichetta pugnalatrice berlusconian-napolitana.
    in Siria la cosa fu’ piu’ progressiva; gli “Insorti” iniziarono con il mitragliamento degli ignari passanti dalle vetture in corsa; proseguirono con le esecuzione dei soldati siriani, precipitati dai tetti dei comandi militari conquistati nei paesi minori.
    Poi l’escalation militare antisiriana; con armi pesanti e missili anticarro e antiaereo fornite dalle “democrazie” turco-arabe del Golfo (tutto già allora ampiamente documentato sul web, ma puntigliosamente celato dai “midia” itagliotici).

    A partire dal 2011 e fino a pochi mesi fà, Il “Falso Occidente” anglosassone ha mediaticamente contrabbandato questo programma eversivo, come “Primavera democratica araba”; i risultati di questa infernale “Arab Spring” ora sono sotto gli occhi di tutti.

    Oggi l’Europa è vittima-artefice della medesima infiltrazione organizzata dentro i suoi stessi confini; da Libia, Grecia e Turchia arriva una massa umana entro cui, i fatti indicano celarsi Di Tutto…

    Attenzione alla progressione di quanto stà avvenendo in Europa; Charly Hebdo, Bataclan, aeroporto e metropolitana di Bruxelles.
    Il programma “Terrore a comando” è un boomerang sfuggito di mano al “Falso Occidente” anglosassone.
    L’apprendista stregone ha perso il controllo della sua “Creatura”; ora rischia di finire trasformato in una Testa decapitata, e proprio a casa sua.

    Siamo quindi solamente all’inizio della libizzazione, della sirianizzazione dell’Europa; e come ricorda il vecchio proverbio cinese:
    Chi è causa del suo stesso mal…

    (to be continued)

  9. Alter ha detto:

    Domanda:
    Barack Obama, Bill e Hillary Clinton, i Bushes e tutti i ricconi statunitensi, dove parcheggiano le loro grasse fortune?

    Nevada, Delaware, Virgin Islands e Wyoming sono i “Paradisi Fiscali” dei Parassiti yankees.
    Queste Oasi Finanziarie, offrono opportunità di “imboscamento” fiscale assolutamente identiche a quelle dei più famosi centri Off-Shore; ma con il benestare di Washington ed all’interno del sistema giuridico statunitense.

    A quando la pubblicazione degli “America Papers”?

  10. Salutiamo La Vittoria ha detto:

  11. Riccardo POLETTI ha detto:

    @ALTER
    Quello che fanno gli yankees a casa loro, penso che non ce ne possa fregare un bel nulla.
    Importante è che comincino a rompere meno i “cosiddetti” a noi e, soprattutto, a far fagotto dal nostro suolo patrio.
    Ma questa è un’altra storia, mancando nel gregge italiota la volontà di far qualcosa…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...