RAI RADIO TELEVISIONE ITALIANA

guardarviRiceviamo e volentieri pubblichiamo.

…e tacendo andare in pensione od uscire dalla Rai, aggiungo io che da anni segnalo l’equivoco comportamento dei conduttori di Radiouno in materia di informazione (specie politica e sociale).

Loro,i signori e padroni dell’ etere..,quelli che avendo il microfono in mano scelgono da sempre chi imporre agli ascoltatori secondo personali ed insindacabili scelte..,”non vedono,non sentono e (soprattutto) non parlano” su quanto avviene (da sempre) in casa Rai a spese dei contribuenti italiani.

Lo scandalo degli “stipendi d’oro” di Viale Mazzini è solo di pochi giorni fa, oramai lo conoscono tutti…tranne i giornalisti radiotelevisivi (io,per mia conoscenza, mi limito ai signori della radio).
Ma come,questi signori (e signore) che,giorno per giorno ed ora per ora, ci hanno impartito in diretta lezioni di etica e comportamenti morali su tutto e tutti (specie le pubbliche amministrazioni) non sapevano nulla su quanto accadeva a casa loro ??
Che giornalisti d’inchiesta e di informazione sono ??
Strano,sospetto pure sui famigerati “esperti” visto che le “consulenze” Rai per superare il tetto retributivo dei 240.000 euro annui sono pure esse in discussione.
94 stipendi tra tra i 200.000 ed i 650.000 euro l’anno sono “sfuggiti” alla attenzione dei solerti ed acuti “fustigatori” di costumi e scandali altrui…ed io pago (obbligatoriamente ed in bolletta) !!
Risulta pure che il “Capo dei capi” (non mafioso,ma solo della struttura Rai), il signor Dall’Orto, abbia emanato il solito ordine ai dipendenti “di non parlare con estranei alla azienda”….
Incompetente,oltreché miracolato dai 650.000 euro che gli piovono addosso,…non conosce neppure i suoi polli (giornalisti e/o conduttori) !!
Questi “non c’erano e se c’erano..dormivano”.

Grazie per l’attenzione

Vincenzo Mannello

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a RAI RADIO TELEVISIONE ITALIANA

  1. Alter ha detto:

    “Il sovrintendente capo della Polizia di Stato di Genova, Diego Turra, 52 anni, è morto per un infarto durante i tafferugli tra polizia e No border che ieri sera avevano occupato una ex caserma dei Vigili del fuoco a Ventimiglia”.
    (ansa)

    Il Duo Parassita renzi-alfano gioca demagogicamente con l’immigrazione “senza sè e senza mà”.
    Poi tocca ad altri mettere una pezza al Caos immigrazionista creato da Lorpapponi; i demagoghi populisti della “Facile Accoglienza”.

    Quelle “Facile Accoglienza” sempre tanto glorificata dai “midia” servi del regime paramafioso della repubblichetta scafista.

  2. Alter ha detto:

    La repubblichetta scafista di renzi, alfano, mattarella e boldrini, se ne frega dei casini che, con la sua demenziale politica imigrazionista, crea all’Italia ed agli Italiani.

    Mentre renzi (e compagnia parassitaria) si gode le immeritate vacanze brasiliane, le Città Italiane scoppiano di fancazzisti mediorientali e africani a piede libero; con i poliziotti che corrono (e muoiono) dietro alle orde incontrollate di migranti clandestini, sobillate dai fanatici globalisti Noborders.

    A proposito: Chi finanzia i “no borders”?
    Perchè, come insegna la storia di questi “movimenti spontanei”, senza euro o dollari non si canta alcuna messa.

  3. Px.S. ha detto:

    Hanno riempito la rai di p2, quella dei demos e delle basi americane ,con la demos berlinguer da 280.000 euro all’anno: la donna immigrata gay, lo sport e la cronaca nera (come la psicopatologia di quelli di allà al bar).
    I demos…

  4. Px.S. ha detto:

    Dopo un anno massima esposizione mediatica a quei vermi della lega (anti europa anti italia anti progresso) la lega non esiste praticamente più: la loro base elettorale, pensionati e casalinghe (quella demos per eccellenza), non dovrebbe avere accesso al voto.

  5. Alter ha detto:

    Il capo della polizia Gabrielli ai “midia”:
    “Per quanto offriamo alternative di accoglienza loro vogliono passare la frontiera. Dall’altra parte la disponibilità non c’è e dobbiamo perciò gestire questa situazione di stallo”. “Non bisogna dimenticare quanto è stato fatto” ha aggiunto il capo della polizia. “Rispetto a un anno fa è stato realizzato un centro dove dare accoglienza dignitosa a queste persone – ha spiegato Franco Gabrielli -. C’è la gestione di un flusso che è rimasto costante a fronte del fatto che molte persone stanno risalendo la penisola e molte vengono rimandate qui dai colleghi francesi”.
    (ansa)

    1)Il flusso degli afroclandestini non cala; ma anzi questi “stanno risalendo” la penisola.
    2)Questi afroclandestini, la Francia proprio non li vuole, e tutti quelli che pesca li rimanda inesorabilmente indietro:
    Gabrielli deve proprio ammetterlo; i “colleghi” francesi sono molto, molto efficienti.

    La penisola è ridotta ad un Cul de Sac.
    Gli afroclandestini che vengono metodicamente raccolti sulle spiagge della ex Libia e sbarcati nei centri di identificazione, una volta sbarcati scappano, sciamando incontrollati lungo tutta la penisola.
    Le frontiere sono chiuse da una cintura sanitaria eretta dalle Nazioni sovrane confinanti, e gli afroclandestini rimangono tutti imbottigliati in Italia, ovviamente a spese del contribuente italiano.

    Quello che Gabrielli ha descritto, cercando di minimizzarla, è la tragica fotografia del totale fallimento del sistema immigrazionista architettato dalla cupola parassitaria capeggiata dal duo renzi-alfano.

  6. Alter ha detto:

    “VENEZIA – Dopo il braccio spezzato al Cristo Settecentesco di San Geremia da parte di un franco-magrebino (ora espulso) pochi giorni fa gli sputi a un altro crocifisso nella chiesa di San Zulian, a pochi passi da San Marco sotto gli occhi del sorvegliante: protagoniste 4 islamiche, velate. Poi si sono allontanate confondendosi fra i turisti.
    E ancora nella chiesa di San Zulian ieri due giovani orientali hanno fatto la fila per la comunione e poi hanno sputato la particola a terra, lasciando di fretta la chiesa. E c’è anche chi entra per pregare Allah. Il parroco don D’Antiga lo racconta con particolari, alle rimostranze del sacrestano rispondono: «Possiamo, il Papa ci ha dato il permesso».
    (Gazzettino).

    Ecco i frutti malati della “comunione” kattoislamica tanto agognata dal bergoglio senza meningi.

  7. Alter ha detto:

    Dopo la guerra del 2011; ecco quella del 2016.
    L’Italia è nuovamente insabbiata in Libia a fare la guerra, come ordinato da Obama; ma il Parlamento è chiuso per ferie.
    La faccenda che l’Italia sia riprecipitata nella guerra di Libia è un particolare del tutto secondario per tutti i parlamentari, nessuno escluso.

    Del resto se il Parlamento e’ “chiuso per ferie” loro mica possono farci nulla.
    Si và tutti in ferie.
    E che la guerra di Libia se ne stesse tranquilla; aspettasse come tutti la riapertura di Camera e Senato.

    Intanto sui “midia” và in onda solo l’olimpiade delle povere favelas abbandonate al loro destino:
    Oggi l’Italia ha vinto un meritatissimo bronzo nella staffetta 4x100x3,14.

  8. Alter ha detto:

    Dopo la traumatica ma liberatoria uscita della Gran Bretagna – i tre residuali, traballanti demagoghi della morente UE – si ritrovano per un vertice enogastronomico a Ventotene; la cosiddetta casa dei “padri fondatori” della orrida, demenziale, distruttiva, tirannica Strega UE.

    UE, merkel, hollande e renzi; Ventotene tutti affanculo.

  9. Alter ha detto:

    Il ridicolo controsenso della fallimentare operazione demagogica del “Triumvirato della Sfiga”, è evidente.

    Prima il mazzolino di fiori alla tomba di un comunista “trotskista” a Ventotene, poi l’incontro in alto mare su Nave Garibaldi.
    Ma Giuseppe Garibaldi era un Patriota Italiano, un Nazionalista Assoluto senza limiti; l’esatto contrario di quanto propugnato dal maniacale fanatismo multitutto kalergista dei fanatici seguaci di questa demenziale UE; di cui il “Triumvirato della Sfiga” si mostra degno caporalato.

    Dj renzi stà proprio in alto mare; non conosce la Storia d’Italia, conseguentemente je manca ogni capacità di agire con un minimo di coerenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...