IN RICORDO DI UN RIVOLUZIONARIO

fid13890Rubiamo ad Alain de Benoist la indicazione del nemico perché la condividiamo totalmente e senza eccezioni. “ Il nemico principale  è il più dannoso e, soprattutto, il più potente. Oggi è rappresentato dal capitalismo e dalla società di mercato sul piano economico, dal liberalismo sul piano politico, dall’individualismo sul piano filosofico, dalla borghesia sul piano sociale e dagli Stati Uniti sul piano geopolitico. Il nemico principale occupa il centro del dispositivo. Tutti coloro che, in periferia, combattono il potere centrale dovrebbero essere solidali. Ma non lo sono.

Alcune persone sono convinte che la cosa più importante sia sapere <da dove si viene> o <da dove si parla >: sono quelle che, quando una casa brucia, ritengono sia più urgente chiedere prima i documenti a coloro che vengono a spegnere il fuoco. In nessun caso, ai loro occhi, i nemici dei loro nemici, possono essere loro amici. Io la penso esattamente al contrario (e noi con lui ! N.d.R.): i nemici dei miei nemici non sono necessariamente  miei amici, ma sono necessariamente degli alleati. Come è noto, non sono un castrista, ma sosterrò sempre Castro nella sua lotta contro l’imperialismo americano. Come è noto, non sono cristiano, ma sosterrò sempre i cristiani ogni volta che lotteranno contro il potere del denaro. Chi ragiona diversamente, non ha il senso delle priorità né quello delle poste in gioco. A meno che non sia semplicemente un complice “. 

Non c’è altro da aggiungere se non che noi socialisti nazionali riteniamo di rappresentare la scintilla, quella scintilla che – come affermava il presidente Mao – “sarà la scintilla che incendierà la pianura “. Chi vorrà, insieme a noi “ potrà soffiare sulle braci per fare crescere la fiamma “ come sostenuto dallo stesso Alain de Benoist a conclusione del suo libro da cui è estrato il brano sopra riportato: “SULL’ORLO DEL BARATRO – Il fallimento annunciato del sistema denaro “ – Arianna Editrice.

A  suo tempo questo pezzo era inserito in un nostro articolo in cui ci avventuravamo nelle analisi politiche del momento.

L’ho voluto riproporre in morte di Fidel Castro, per ricordare un vero rivoluzionario antimperialista che mi sono sentito sempre vicino. Forse qualche <anima bella> del <borghesismo nazionale> vorrà  replicarmi: era un comunista ! Io gli rispondo a muso duro: chi se ne frega ! E’ stato un Uomo che ha ridato dignità ad una nazione che era divenuta la casa da gioco e il bordello dei miliardari americani e con la sua rivoluzione socialista ha ricreato nel popolo una identità perduta e l’orgoglio di appartenenza.

Non è stata cosa da poco ! Noi italiani che da settant’anni subiamo l’occupazione militare e culturale statunitense, non possiamo non ricordare con rispetto un Uomo che , nel difficilissimo contesto geo-politico in cui ha potuto operare, ha agito  per il bene del Suo popolo conseguendo comunque risultati apprezzabili nel campo sanitario e dell’istruzione. Sotto il cielo d’Italia un personaggio di tale statura che possa ridare speranza di rinascenza ad un popolo ormai senza orgoglio e dignità per ora non si intravede. Quindi, da socialista nazionale, ONORE a Fidel Castro.

Stelvio Dal Piaz

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attualità Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a IN RICORDO DI UN RIVOLUZIONARIO

  1. lupoalfa ha detto:

    non posso che associarmi con forza al pensiero di Stelvio ed al suo tributo a Fidel !

  2. MarcoB ha detto:

    Certi omaggi a Castro mi lasciano perplesso…rispetto ad un regime confluito nel marxismo più ortodosso, condito da un cosmopolitismo internazionalista cosa c’è da salvare, il mero richiamo alla Patria? Tra il capitalismo di Stato e quello liberista mi sfugge la differenza…due pesti da cui lo stesso M. prese le distanze.

  3. Alter ha detto:

    Fidel è stato la spina conficcata nel culo dell’Amerika, e di questo gli và dato atto.
    Una spina che ben dieci Presidenti di Ziosamlandia, non sono riusciti a spezzare.

    Ma, decaduta e scomparsa l’Urss, Fidel ha dovuto via via ridimensionare la portata delle sue ambizioni, e dei suoi disegni geopolitici.
    Come tutti coloro i quali non accettano la realtà di quando arriva il Tempo di Lasciare (in itaglia subiamo la tragedia del gerarca partitocratico napolitano) non ha preparato Cuba a sopravvivere alla sua dipartita.

    Ci sono infatti fondati motivi per ritenere che la camarilla del fratello Raoul, e dei parenti piu’ o meno stretti, riconsegnerà all’usura internazionale la terra di Cuba.

  4. Angelo Murru ha detto:

    Non penso che potrei mai accettare che a gente come Castro possano essere presenziati onori. Condivido il pensiero di MarcoB e anzi, direi che è stato fin troppo morbido. Ma io, che del politicamente corretto me ne frego, dico solo che è venuto a mancare un altro personaggio ignobile e impresentabile. Castro è una persona che ha vissuto da miliardario, tra ville ollivuddiane e capitali ingenti, discapito della sua popolazione che invece, sappiamo tutti in quale miseria abbia vissuto e vivrà per chissà quanto tempo ancora. E poi ci sarebbe tanto da dire….
    Servo-padrone del marxismo leninismo sovietico, che ha solo creato drammi ed orrori. Cosi come tutti coloro che hanno abbracciato il comunismo. Vedi DDR, Jugoslavia, Cina, Corea del Nord, Cambogia ecc ecc. Regimi schifosi che hanno creato miseria deportazioni e olocausti varii.
    Si dice che andavano contro l’imperialismo americano. Balle. L’America e l’Unione Sovietica e tutti gli altri, sono sempre stati degli stati canaglia , che hanno avuto la stessa visione del mondo, solo impostata apparentemente in due modi diversi. L’una improntata sul capitalismo e il consumismo sfrenato e l’altra sul materialismo più becero e sull’appiattimento delle persone( detta uguaglianza) sui soprusi di stato e sulle persecuzioni nei confronti di chiunque fosse sospettato di non allineamento o anche molto meno. I gulag ne sanno qualcosa.
    E poi che dire del fatto che ambedue queste gloriose nazioni sono il serbatoio del sionismo mondiale? Ambedue rette dal potere politico economico degli ebrei.
    Si erano l’una contro l’altra, ma esclusivamente per cercare di vincere a risiko, e non perche una fosse meglio dell’altra. Si sono spartiti il mondo a Yalta e non solo li. Sono il cancro del mondo, che ormai in rovina, non ha più alcuna speranza di riprendersi.
    Siamo schiavi di tutto ciò.
    Quindi i miei unici sentiti onori, vanno a quei, credo pochi, italiani che continuano nonostante tutto, a seguire con fatica e onore gli insegnamenti che il Nostro Duce ci lasciò in eredità.
    Senza cercare comode scorciatoie per farsi sempre i propri interessi a discapito della comunità.
    Per tutti gli altri, il mio più sentito disprezzo.
    In Alto i Cuori

  5. Alter ha detto:

    Il fumo del sigaro di Castro, appartiene alla Storia.
    Castro sconfisse un regime esterofilo opprimente, che allora tentava di stravolgere l’identità di Cuba.
    Oggi, un regime altrettanto opprimente tenta di stravolgere l’Identità dell’Italia.
    Quand’è che Gli Italiani si ribelleranno, come fecero allora i Migliori Cubani?

    Il Commissario Ue Dimitris Avramopoulos ha sottolineato che l’80% dei clandestini giunti in Italia sono “migranti economici”.
    Essi quindi sono da considerare “irregolari”, e come tali da Espellere e Rimpatriare il prima possibile.

    Per Avramopoulos, l’UE non ha intenzione di “cambiare i criteri” per aggiungere altre nazionalità a quelle che già beneficiano dei ricollocamenti, cioè eritrei e siriani.
    La scelta immigrazionista del regime renziano (e del suo clone gentiloniano), resta quindi a totale carico dell’Italia e degli Italiani, non certamente della Ue, che ha chiarito ancora una volta come stanno realmente le cose.

    I clandestini – prelevati quest’anno dalla Marina Militare e dalla flotta internazionale delle Ong kalergiste sulle spiagge di Tripoli e sbarcati in Italia – sono 174.296 (dati Unhcr al 7 dicembre).
    Sono il 24% in più rispetto ai 153.842 del 2015.
    I clandestini provengono dai Paesi dell’Africa sub-sahariana, il primo Paese di provenienza dei migranti è la Nigeria (21%).
    Eritrei a parte quindi, tutti gli altri clandestini africani non sono graditi alle Nazioni europee.

    Ma sono graditissimi alla accozzaglia delle consorterie cattocom che si spartiscono i 4 miliardi di euro sottratti alle sempre piu’ magre risorse degli Italiani.

    Quo usque tandem?

  6. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    In un mondo bipolare occorre scegliere ; il pericolo viene da destra è l’ultimo messaggio di Mussolini. Il sovietismo non c’è più ma la NATO domina e corrompe. Non ho alcun timore a pensarla così. Stelvio

  7. Alter ha detto:

    L’Ultima versione del capitalismo usuraio internazionale si è rivestita con una nuova maschera, una maschera Trumpiana.

    Donald Trump è attorniato da una schiera di soci, sodali, amici e parenti, finanzieri, generali e banchieri che appartengono alla solita scuola usuraia di antico rito giudaico.
    Capitalismo, finanziarismo, e militarismo filosionista allo stato puro.

    Nulla cambia; ancora una volta, per la terza volta nel corso di un secolo, l’America è la Tana da cui partono e si irradiano le minacce finanziarie e militari contro il resto del Mondo.

  8. Hasta la Victoria siempre ha detto:

  9. Anonimo ha detto:

    Batista e Castro recto e verso di una stessa medaglia:nessun onore,nessun rispetto per un materialista giudaico e marxista!

  10. Crociatorossonero ha detto:

    E Castro con il giudeo Giovanni Paolo II? Vomitevole!!!

  11. nota1488 ha detto:

    Castro è stato messo lì dov’era grazie al comunismo rosa dei liberal americani, classe culturale dominante da 60 anni. Prima lo hanno finanziato, invitato a conferenze in America e osannato come “riformatore per la democrazia” e quindi, apriti cielo, “scoprendo” tutt’a un tratto che era il comunista rosso più sanguinoso delle Americhe, si sono abbandonati alle lacrime di coccodrillo liberal (le stesse versate dalle mogherini varie per gli orrori compiuti da ISIS oggi, anche loro “riformatori” che devono spodestare Assad per il bene della democrazia). C’è solo una forma politica che i criminali non permettono: quella che fonda la sua visione sulla differenza tra le razze umane.

  12. Alter ha detto:

    Basta con l’onanismo pro o contro un castro lontano, che porta unicamente a futili sterilità e castrazioni piccoloborghesi.

    C’e’ da salvare l’Italia, un’Italia oramai esangue.
    E per questa Causa si deve decidere di combattere, di finire in galera, e pure sottoterra.

    Basta parole; FATTI.
    Ma mi domando e Vi domando; Ne siamo minimamente capaci?

  13. Alter ha detto:

    Caldo afoso a Berlino:
    Germania a 90 gradi…

    La “presunta” indagine della “presunta” Polizei tedesca, “presuppone” il “presunto” arresto del “presunto” attentatore del “presunto” attentato terroristico di “presunta” matrice islamista.
    La “presunta” Cancelliera Merkel ha portato un “presunto” mazzolin di fiori sul “presunto” luogo della “presunta” strage.

    I “presunti” familiari dei “presunti” cadaveri hanno molto gradito la “presunta” cerimonia commemorativa.

    Tutto lascia “presupporre” che i Boss della ignobile accozzaglia parassitaria e immigrazionista di Ue-Bce, “presuppongano” di poter continuare ancora a lungo a prendere per il culo i Tedeschi e gli Europei.

  14. Alter ha detto:

    Il fondamentalismo islamista ha un sicuro alleato in Italia nel governo immigrazionista del vecchio apparato Pci e della vecchia Dc, da pochi giorni ricostituitosi – sempre uguale a se stesso – semplicemente cambiando il nome del “leder” momentaneamente al vertice del conglomerato partitocratico parassitario cattocom.

    A causa della folle ideologia immigrazionista-globalista cattocom, l’Italia è stata trasformata nel terminale di sbarco dei migranti clandestini che dall’Africa, attraverso il Mediterraneo e l’Italia, entrano in Europa .

  15. Alter ha detto:

    A causa della folle ideologia immigrazionista-globalista cattocom, l’Italia è stata trasformata nel terminale di sbarco dei migranti clandestini che dall’Africa, attraverso il Mediterraneo e l’Italia, entrano in Europa .

    Tra i fiancheggiatori e basisti della Strage di Berlino, ci sono i napolitano, i mattarella, i renzi, i gentiloni, gli alfano.

  16. Compagno in camicia nera ha detto:

    Quanti tifosi ….Pro e contro . Io sto con Stelvio . Anch’io comunista ?, No essere pensante .

  17. Alter ha detto:

    Amri, il macellaio islamico di Berlino, è stato eliminato stanotte, a Milano.
    Milano; il crocevia dell’Immigrazione clandestina programmata, incentivata, tutelata.
    Ma ora arriva la vendetta islamista.

    I “midia” (da ottime teste di caiz quali sono) hanno immediatamente diffuso foto, nomi e cognomi dei poliziotti che hanno eliminato Amri; strano non abbiano pubblicato anche l’indirizzo di casa loro.

    Un “Bravo” alle teste di caiz “midiatiche” ed ai “vertici” del Ministero degli Interni, che oggi espongono due Soldati italiani alla immancabile rappresaglia islamista dei gruppi salafiti ospiti della repubblica scafista.

    Questi ragazzi – a differenza dei colpevoli ministri immigrazionisti che hanno creato e continuano ad alimentare demagogicamente questo demenziale Kaos multirazziale – non hanno la protezione di una scorta h24, come quella che protegge i loro dannosi deretani parassitari.

    Dimissioni immediate del “Capo” della Polizia e del Ministro degli Interni che – per spietato calcolo speculativo demagogico – hanno criminalmente esposto due Soldati italiani, alla immancabile rappresaglia dei tagliagole islamici presenti in Italia.

  18. francesco ha detto:

    Mai con Castro, mai con quella concezione materialistica che riporta sulla stessa medaglia comunismo e capitalismo, le famose ” due facce”. Infatti Cuba è pronta a sposare quel liberismo tanto apprezzato dai papponi anche di casa nostra, che ieri come oggi, cercano prostituzione a tutti i livelli. A buon prezzo, ovviamente.

  19. Giancarlo ha detto:

    Io mi ritrovo sulle posizioni di Dal Piaz, nel senso che il nemico del mio nemico è, a volte, il mio amico (in senso di alleato).

  20. BLOCCO/64 ha detto:

    Che Dio ci scampi dal comunismo e da tutti i comunisti non si può elogiare assolutamente un personaggio come Fidel Castro è semplicemente un aberrazzione

  21. Stelvio Dal Piaz ha detto:

    jlcomunismo è imploso il sovietismo è scomparso la bestia è il liberalcapitalismo usuraio. il pericolo viene da destra ultime parole di mussolini

  22. Alter ha detto:

    La migliore “Privatizzazione” che Gli Italiani possono fare OGGI è quella di buttare definitivamente a Mare tutti i “Politicanti”.

    I Parassiti della politica, i Fuchi che non hanno mai lavorato un singolo giorno della loro inutile vita, vanno tutti sbattuti fuori dal Parlamento.

    In Parlamento devono sedere unicamente i Rappresentanti del Lavoro, dell’Impresa, dell’Ingegno Italiano.
    Rappresentanti pieni di Esperienza operativa Specifica, eletti direttamente dai componenti delle medesime Categorie Economiche e Produttive della Nazione Italia.

    Il Potere và tutto conferito ai Produttori; a Chi – giorno dopo giorno – crea Progresso, Innovazione, Lavoro, Benessere per l’Italia e Gli Italiani.

    E per gli “Onorevoli”?
    Per gli “Onorevoli”, corsi di avviamento (obbligatorio) al LAVORO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...