NUOVO ANNO ANTICA LOTTA.

stirpeCari Camerati di trincea e compagni di lotta, ai simpatizzanti ed ai semplici lettori auguriamo un buon nuovo anno rimanendo sempre saldi sopra le rovine di un paese che una volta era Nazione e Patria ed oggi è solo un caravanserraglio di molte delle meschinerie umane. Nonostante i molti problemi di sopravvivenza che anche ognuno di Noi deve supportare e sopportare stiamo dimostrando continuamente la nostra esistenza non solo virtuale (vedi sotto la recente iniziativa solidale con e per la Comunità Nazionale umbra) per il grande senso di appartenenza ad una Stirpe che anche se fortemente colpita non abbassa fieramente il capo.  Non importa quanto siamo ma SIAMO !

Vedremo in questo anno come dare maggiore impeto alla nostra Azione.

IN ALTO I CUORI !

MC – Lupoalfa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attività, Comunicati, Difesa Nazionale e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a NUOVO ANNO ANTICA LOTTA.

  1. Giovanni Garotti ha detto:

    Buon anno anche a Voi. Sarà lotta senza tregua.

    Giovanni GAROTTI

    >

  2. Anonimo ha detto:

    Mi unisco al presidente e vi auguro un 2017 di fiera lotta contro il perverso sistema che tenta di uccidere ogni dignità umana. Noi siamo qui e resisteremo!

  3. alberto ha detto:

    Sempre in alto i nostri cuor 🙋! Boia chi molla 😊

  4. Alessandro ha detto:

    Buon anno nuovo che sia sempre piu Libero, Sociale e Nazionale!

  5. istorian ha detto:

    avanti.

  6. Alter ha detto:

    E verrà finalmente il Tempo delle Azioni Concrete.
    Non manca molto; tutto stà franando in Europa e dintorni; esattamente come un secolo fà.

  7. Alter ha detto:

    1 gennaio 2002 – 1 gennaio 2017.
    15 anni dall’introduzione dell’Euro avvenuta il primo gennaio 2002.

    Quindici anni di Euro che hanno portato l’Italia e Gli Italiani alla Miseria.

  8. Alter ha detto:

    MANIFESTO DI INTENTI PER LA RIAPPROPRIAZIONE DELLA COMPLETA SOVRANITA’ NAZIONALE ITALIANA.
    IL PRESENTE MANIFESTO DI INTENTI E’ RIVOLTO A TUTTI GLI ITALIANI.

    G+ per Gli Italiani che vogliono condividere e firmare.

  9. Alter ha detto:

    Gentiloni, pinotti, minniti e mattarella:
    Ignobili, Incapaci Parassiti dell’Italia e degli Italiani; togliete i Soldati Italiani da Tripoli e da Misurata, prima che rimangano intrappolati.

  10. Alter ha detto:

    “Da oggi il potere torna al popolo e ci saranno due regole da seguire: comprate americano e assumete americano”.
    Donald Trump.

    Da oggi il Mondo cambia gioco.
    E l’Italia che ha preso cazzotti dalla Globalizzazione di rito statunitense ora – se non adegua velocissimamente le strategie – li prenderà immediatamente anche dalla Rinazionalizzazione di rito statunitense.

    Certo che non me lo vedo proprio il partitocrate Gentiloni affermare:
    “Da oggi il potere torna al Popolo e ci saranno due regole da seguire: comprate Italiano e assumete Italiano”.

  11. Alter ha detto:

    Il 40% dei Giovani Italiani sono Disoccupati.

    La Repubblica delle Banane scafiste, (tutta quotidianamente impegnata nell’importazione di tonnellate di Afro Clandestini dalla ex Libia), oggi rischia veramente grosso.

    Le Porte di emergenza utilizzate dai Giovani Italiani che emigrano in Usa e Inghilterra, si stanno INESORABILMENTE chiudendo.
    La valvola di sfogo usata dalla Repubblica delle Banane per sgonfiare la Minaccia Ribelle, si è bloccata.

    Questa incazzata Massa di Giovani Italiani (e diversamente Giovani Italiani), si riverserà INEVITABILMENTE sulle “Istituzioni” della Repubblica Scafista, come una Valanga.

    Personalmente non punto un solo centesimo sull’incolumità fisica dei napolitano, mattarella, renzi, gentiloni, padoan, alfano e compagnia parassitaria riunita.

    Stavolta saranno Lorpapponi a prendere La Valigia.

    

  12. Alter ha detto:

    Il 23 maggio del 1592, Giordano Bruno viene arrestato e tratto nelle carceri dell’Inquisizione di Venezia, in San Domenico a Castello.
    Il tirannico “Soglio di Pietro” pretende dalla Serenissima l’estradizione di Giordano Bruno; il Senato veneziano vergognosamente ubbidisce.

    Il 27 febbraio 1593 Giordano Bruno è rinchiuso nelle carceri romane del Palazzo del Sant’Uffizio.
    Dopo sette lunghi anni di prigionia, processi e torture, il 17 febbraio 1600 Giordano Bruno – con la lingua serrata da una morsa perché non possa parlare – viene condotto in piazza Campo de’ Fiori, denudato, incatenato al patibolo e arso vivo.
    Le sue ceneri vengono gettate nel Tevere, i suoi libri bruciati in Piazza San Pietro.

    Il Papablablà della pampa; il demagogo che moraleggia ogni giorno a reti unificate, sorvola furbescamente su questo, e sugli altri abominevoli orrori compiuti dalla sua setta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...