Comunicato XXVIII.V.2018

12888593_1872196669673459_3732305725367768882_oQuanto accaduto nelle ultime ore non ci sorprende perchè è tipica prassi del sistema costituzionale adottato dalla colonia italya e soprattutto non ci interessa minimamente.

La nostra visione politico-dottrinaria infatti è completamente avversa all’attuale situazione che – è bene ricordarla agli immemori – è figlia dell’unico colpo di stato avvenuto realmente che è quello perpetrato dalla dinastia Savoia nel luglio del 1943 con protagonista il generale Badoglio su istigazione delle centrali estere avverse ad una Italia imperiale socialista nazionale.

 

Da quel momento e con la successiva resa incondizionata alle potenze plutocratiche che ci hanno occupato militarmente nonostante l’eroica resistenza di 600.000 volontari in camicia nera a difesa del principio statuale istituito con la Repubblica Sociale Italiana, tutto quanto è avvenuto e sta avvenendo non è assolutamente sorprendente.

Preso atto che gli italioti sono ormai proni e succubi alla ludopartitocrazia se la godano senza troppo lamentarsi anche perchè hanno dimostrato di essere incapaci e bolsi anche nel loro lamento affidato semplicemente ai social digitali senza la dignità minima di una protesta fisicamente espressa nelle piazze.

Noi Socialisti Nazionali insisteremo a dare informazione contro corrente ed ereticamente scorretta atta a smantellare nelle coscienze – quelle rimaste ancora accese almeno – la logica perversa di accettazione dei ludi cartacei per perseguire:

  • la necessità di ricostruire un assetto costituzionale includente tutti gli italiani attraverso una assemblea votata proporzionalmente per una rappresentanza comunitaria di tutte le categorie del lavoro
  • la volontà di ripristino di una sovranità reale e non presunta attraverso la proprietà di emissione della moneta (anche comune)
  • la necessità di appartenere ad una confederazione nazionale dei popoli europei capace di esprimersi in totale autonomia da qualsiasi superpotenza estranea alla propria Storia e Civiltà millenaria
  • il fine di uno Stato etico in cui il Lavoro sia considerato lo strumento comunitario di appartenenza ad un destino superiore al singolo individuo e non un meccanismo perverso di egoistico profitto
  • la difesa della Stirpe legata alla discendenza di Sangue da ogni manifesta volontà  di predominio globalizzato multiculturale e multirazziale

Per chi si vuole invece divertire ad essere preso beatamente in giro lo lasciamo volentieri alla mercè di tutti quei prodotti di marketing politico che affollano lo scaffale della colonia italya spaziando dall’estrema sinistra all’estrema destra.

Noi siamo fieramente altro, Noi siamo Socialisti Nazionali.

L’Ufficio di Presidenza USN-RSI

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli, Attività, Attualità Politica, Commenti, Comunicati e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Comunicato XXVIII.V.2018

  1. lupoalfa ha detto:

  2. Alter ha detto:

    Il 2 Giugno è vicino.

    E le Truppe – che dovrebbero difendere i Sacri Confini, il Popolo Italiano e la Nazione Italia (ma che invece da decenni vengono spedite a combattere le Guerre Anglo – Franco – Statunitensi defezionando vergognosamente la Difesa delle acque costiere) sfileranno davanti al Palco di Mattarella.
    Mattarella; il Presidente Zerbino.
    Il Presidente Zerbino, al servizio dello Straniero.

    Gli Italiani, i Romani in primis, hanno un modo molto efficace per esternare il loro Disprezzo:
    Disertare in massa le “Celebrazioni” delle “Istituzioni” della Repubblica delle Banane.

    Mattarella NON è il Presidente degli Italiani.
    Mattarella è il Maggiordomo della Frau Merkel
    Foto
    Condiviso pubblicamente•Vedi attività

    Aggiungi un commento…
    3 +1
    3
    nessuna condivisione

  3. PieroValleregia ha detto:

    salve
    e, le stesse FF.AA, in un sussulto di (ritrovata) dignità dovrebbero avere il coraggio di rifiutarsi di sfilare o, una volta davanti al palco sutorità, non salutare …
    un saluto
    Piero e famiglia

  4. Alter ha detto:

    2 giugno 2018.
    E pensare che Basterebbero Due Comsubin.

    Due Comsubin che – giunti davanti al “palchetto” delle vergognosissime “Istituzioni” della Repubblichetta Cottarella – suonassero una melodiosissima raffica in aria, per provocare il solito ottosettembrino) “Fuggifuggi” generale, di tutti i Parassiti – in borghese ed i divisa – delle “Istituzioni” papponiche.

    Purtroppo, nell’Italia di Oggi, NON esistono nemmeno due UOMINI del Genere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.