Con il Venezuela.

L’Ufficio di Presidenza dell’Unione per il Socialismo Nazionale esprime la propria vicinanza al presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolas Maduro, per l’ennesimo attacco alla legittimità della sua carica. È del tutto evidente che le forze politiche eterodirette che cercano di scalzare il Presidente Maduro dal ruolo che gli è stati conferito dal popolo venezuelano, stanno tentando di fare l’impossibile pur di privare il sudamerica di un pilastro di sovranità nazionale, qual’è oggi il Venezuela guidato dal Presidente Maduro. Il nostro movimento invita il Presidente Maduro a rimanere fedele alla linea tracciata dal Comandante Hugo Chávez e auspica la fine delle ingerenze esterne contro la vera sovranità popolare.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Con il Venezuela.

  1. Anonimo ha detto:

    W La LUCHA.

  2. Anonimo ha detto:

    Con Maduro ora sempre

  3. Alter ha detto:

    A proposito di sud America.
    Non occorre essere Indovini, per prevedere come andrà a finire questa Antica Farsa battistiana.

    Un semestre di carcere per il vecchio, sanguinario Criminale bolscevico.
    Poi (a causa di un rapido, quanto inaspettato deperimento fisico) scarcerazione in sordina, e trasferimento in apposita struttura sanitaria.
    Dopo altri sei mesi, Arresti domiciliari.
    Dopo altri sei mesi, Intervista televisiva nel salotto televisivo di Fazio.

    Perchè “Libera” Magistratura, “Libera” Stampa e metà de “Democratico” Parlamento della Repubblichetta delle Banane, sono costituiti da ex studenti/compagni che per decenni si sono abbeverati alla oscena, sanguinaria ideologia dell’esproprio proletario e dell’uccisione mirata di tutti i borghesi “fascisti”.

  4. Angelo Murru ha detto:

    Con il gioco della democrazia, ormai gli infami americani, hanno conquistato quasi tutti i territori. La partita a risiko è terminata da tempo, ma i traditori si moltiplicano sempre. Oggi come ieri. Guaido è l’ultimo dei giorni nostri, ma non sarà certo l’ultimo.

  5. Alter ha detto:

    Sanzioni, embargo, soffocamento economico, infiltrazioni di mercenari e tagliagole stranieri, creazione di un similgoverno fantoccio filo “occidentale”
    Ma se Maduro ha solamente la metà degli attributi del “giovane” Assad, (ed ovviamente con l’aiuto della Santa Madre Russia), per gli Usa si delinea l’ennesima sconfitta.

    Perchè ogni yankee president deve (come da impegno assunto nei confronti dell’apparato finanziario-militare che l’ha mandato “democraticamente” al potere) destabilizzare una specifica area del mondo.
    Clinton con la Yugo, Bush junior con l’Iraq e l’Afghanistan, Obama con Libia e Siria.
    Ed ora Trumpo con il Venezuela.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.