Inequivocabilmente

ezraNon sappiamo come finirà la crisi di governo appena apertasi anche se temiamo un rigurgito di “governo tecnico” ma era evidente che l’espressione algebrica formulata nell’alleanza tra un movimento giacobinista (giacobino e qualunquista) a matrice meridionalista ed un movimento reazionarista (reazionario e qualunquista) a matrice settentrionalista sarebbe giusto durato lo spazio utile alle “cose qualunque” ed avrebbe trovato invece l’incaglio sui principi di fondo.

Fermo restando che non consideriamo nemmeno troppo profonde le radici ideologiche insite nei due movimenti sopracitati – ancorché figliastri del peggio della repubblica antifascista nata sulle baionette atlantiche e con l’aiuto dei sicari prezzolati filosoviet – é certo che l’Italia avrebbe bisogno di ben altro.

Per cui le prossime elezioni, che comunque ci saranno o ad autunno o al massimo in primavera, non porteranno nulla di buono agli italiani che nel frattempo verranno stritolati ancor di piu’ sul piano sociale ed economico dalla piovra eurocratica attraverso misure coercitive non opponibili da parte di mezze calzette come i Di Maio, i Di Battista, i Salvini, i Gentiloni o Zingaretti di turno.

E l’Italia resterà sempre il maggior porto d’approdo dell’infinita marea umana che – é stato deciso da chi ha in mano le leve generali da sempre salvo una parentesi di qualche decennio del secolo scorso – dal continente africano deve invadere il continente europeo

Ragioni sufficienti che ci portano a dichiarare sin da adesso la nostra prosecuzione coerente di volontà astensionistica ai ludi cartacei quale azione di lotta. Rimaniamo coerenti con la nostra impostazione di rappresentare la continuità ideale con i principi fondativi socialisti nazionali propri dell’esperienza statuale di quella Repubblica Sociale Italiana che, unica, aveva in sé i punti programmatici fondamentali per preservare la Comunità di Stirpe nel benessere sociale e nella fecondità del Lavoro.

Le uniche elezioni utili e necessarie ed urgenti dovrebbero essere solo quelle relative alla indizione di una rinnovata Assemblea Costituente a totale rappresentanza del popolo italiano che promulghi una nuova Carta della Comunità e da lì procedere alla revisione di ogni trattato internazionale  emesso in contrasto con gli interessi nazionali e sotto ricatto di paesi terzi.

Senza recuperare l’originaria forza di comunione di sangue e suolo quello che ci prospettano gli arlecchini di turno sono solo baggianate e fumisterie, al di là di certi effetti speciali magari finanziati da terzi, e Noi in quanto Uomini Liberi, Sociali e Nazionali abbiamo altri orizzonti da perseguire ed altri modelli di virtu’ a cui volgere il pensiero.

Siamo sempre piu’ certi che lungo questo stretto sentiero troveremo sempre maggiormente altri patrioti a marciare spalla a spalla, ognuno con le proprie insegne ma nel garrire inequivocabile di una unica bandiera che porta scritto Onore e Fedeltà.

Maurizio Canosci

Questa voce è stata pubblicata in Articoli, Attualità Politica, Commenti, Comunicati e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Inequivocabilmente

  1. stelvio dal piaz ha detto:

    quello che succede oggi è la conseguenza della grande menzogna che ha tenuto a battesimo questa repubblica: è stato raccontato che l’Italia aveva vinto la guerra ! bastava leggere, almeno nelle università, il trattato di pace imposto all’Italia dai veri vincitori per capire la situazione e lo stato di servaggio imposto. Tutto il resto è narrazione !!!!!!

  2. Giovanni Garotti ha detto:

    Progetto sinergico a chi ci vuole morti, che a quel punto, vince attraverso il voto di scambio. Adolf Hitler, andò al potere su preciso mandato popolare e fece il Suo dovere, tanto che gli scatenarono contro la ww2, vinta dai cosiddetti alleati, attraverso l’ uso di armi non convenzionali, come bombe al fosforo, bombe incendiarie e bombe atomiche, mai sanzionato dalla convenzione di Ginevra, oltre ad allearsi in 58 stati, di cui uno composto da 50 e uno che partiva dall’ Ucraina e arrivava quasi al Canada, di fatto contro due soltanto, Germania e Giappone, con la marionetta Italia rea del tradimento di Cassibile, con il non molto famoso ex comma due. La vittoria degli alleati, vale quanto uno dei tanti scudetti rubati dalla juve e se non si combatte su questi temi, oltre al fatto che il debito pubblico è una truffa, temo sia tutta aria fritta, finalizzata a controllare un ristretto gruppo di individui.

  3. stelvio dal piaz ha detto:

    la pesante interferenza del papa bergoglio e dei vescovi sulle vicende italiane è intollerabile ! lo stato vaticano piuttosto paghi le imposte dovute al governo e quindi al popolo italiano. evasori e ipocriti !

  4. Alter ha detto:

    Elezioni Democ-rattiche?
    Forse.
    Metà dei componenti della presente, ignobile, bulimica assemblea dei Parassiti parlamentaristici è perfettamente cosciente che, in caso di nuove “Elezioni democ-rattiche”, non verrebbe rieletta.

    Grilletti, democ-ratti, sforzisti, leuisti e trasmutanti/transumanti/trasformisti vari del “gruppomisto” sanno perfettamente che la loro inutile, dannosa esistenza parlamentaristica è a rischio di estinzione, in caso di elezioni anticipate.
    Tutti Lorparassiti opereranno pervicacemente contro.

    Ci potrebbe essere quindi un provvidenziale “Conte 2”; aperto a tutte le “Forze responsabili democ-rattiche”.
    Un provvidenziale “Conte 2” che salverebbe capre e cavoli, ma soprattutto Chiappe & Poltrone.
    Un “Conte 2”; in attesa di Draghi.

    Draghi che a ottobre – ma anche prima (in caso di chiamata presidenziale mattarellica) – sarebbe probabilmente disponibile a porsi “Responsabilmente al servizio delle Istituzioni democratiche antifasciste” in un simile momento di difficoltà “Delpaese”.
    Perchè i “Mercati Internazionali” si sa, richiedono sicurezza, responsabilità ma soprattutto la Totale Sottomissione “Delpaese”.

    Tutti contenti con il “Conte2”.
    A partire dal DJ Salvini ed i suoi ramarri legaioli, che potrebbero mostrare orgogliosamente la camicìetta da notte intrisa di sangue virginale, dichiarando al proprio elettorato: Volevamo le Elezioni democ-rattiche, per il bene “Delpaese”, ma Dimaio, Mattarella e Conte, non ce le hanno lasciate fare.

  5. Alter ha detto:

    Il Monarca assoluto dello Stato del Vaticano, l’argentino Bergoglio, si ingerisce quotidianamente nelle vicende politiche della Nazione Italia, condizionando pesantemente le scelte delle “Istituzioni” e del Popolo Italiano.
    Queste continue ingerenze vengono reiterate dall’Entità straniera vaticana, ben sapendo di poter contare sulla assoluta mancanza di reazione diplomatica istituzionale nazionale.

    Le “Istituzioni” della tragica repubblichetta delle banane, sono (da sempre) completamente asservite ad ogni Potere straniero (Continentale e Trans-Atlantico); a partire appunto da quello dello Stato del Vaticano.

  6. Matteo ha detto:

    Domanda sul programma , oltre alla socializzazione delle imprese avete intenzione di dare alla società una struttura di tipo corporativo ?? Grazie in anticipo

  7. stelvio dal piaz ha detto:

    la socializzazione fa riferimento alla CARTA DEL LAVORO e realizza il progetto della CORPORAZIONE PROPRIETARIA

  8. stelvio dal piaz ha detto:

    la socializzazione fa riferimento alla CARTA DEL LAVORO deel 1927 e realizza la CORPORAZIONE PROPRIETARIA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.