Nel Nome di Roma.

In questo momento di indubbia difficoltà in cui versa la Comunità Nazionale, che – dopo anni di vessazioni anti-sovrane – ora si vede sotto attacco anche di un nemico ancora più insidioso, molte forse troppe sono le parole che si potrebbero spendere. Le CONSEGNE che ci sentiamo di dare sono essenzialmente tre:

  1. Ordine e Disciplina nel rispettare TUTTE le norme igieniche e di sicurezza. Combattiamo un nemico invisibile e siamo senza armi: la consegna è quella di restare vivi.
  2. Sopperire socialmente, ove e come possibile, alle manchevolezze dello Stato che, tranne qualche eroica sacca sanitaria, ha abdicato da tempo la sua funzione primaria.
  3. Mantenere il proprio posto a difesa della Comunità Nazionale, nella certezza che la Stirpe Italica – forgiata nel sangue di Roma – saprà rialzarsi anche questa volta, come centinaia di volte nella sua millenaria storia.

Una prece per i cari che la Comunità sta perdendo in questa difficoltosa battaglia.

Avanti.

UFFICIO POLITICO U.S.N.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati, Difesa Nazionale. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Nel Nome di Roma.

  1. stelvio dal piaz ha detto:

    BOIA CHI MOLLA ! STELVIO ORMAI ULTRANOVANTENNE

  2. Alter ha detto:

    Lunga Vita a Voi, carissimo Stelvio,

    Da ospite (sempre cortesemente sopportato) mi permetto di aggiungere un quarto punto.
    Liberi di censurarmi ovviamente.

    4) Farla Pagare – a tutti i Parassiti.
    Parassiti partitocratici, economici, mediatici e religiosi che lungo tutto l’ultimo Orrido Ventennio – europeista, capitalista, liberista, privatista, globalista, immigrazionista, genderista – hanno portato questa Nazione – La Nazione Italia – al tracollo odierno.

    Appesi per i piedi.

  3. PieroValleregia ha detto:

    salve
    se vi va leggete, queste mie brevi considerazioni, sull’argomento
    https://ilnostromondoecultura.forumfree.it/?t=77453000#newpost
    e un saluto a Stelvio che ho avuto l’onore di conoscere grazie al mio amico Carlo Viale
    un saluto
    Piero e famiglia

  4. Alfredo Ibba ha detto:

    Non voglio litigare, però penso non sia il caso di associarsi alla conformistica retorica nazional-patriottica di questi giorni nefasti. Orribile l’ andrà tutto bene. Va tutto male e sarà peggio. Bisogna invece contestare questo “Stato di Quarantena” che ci vuole privare delle libertà fondamentali.

  5. PieroValleregia ha detto:

    @Alfredo Ibba; è quello che ho scritto nel pezzo postato
    un saluto
    Piero e famiglia

  6. Maurizio Canosci ha detto:

    @ Alfredo; evidentemente non hai letto attentamente. Noi abbiamo dato delle CONSEGNE, che in gergo militare significano direttive impartite, a chi si considera Comunità Nazionale (che non significa l’universo mondo italiota) a cui attenersi in questa prima fase e che non c’é scritto in alcun modo che “tutto andrà bene”, significa che dobbiamo prepararci anche al peggio secondo modalità ce emergeranno nel contingente. Sempre da soldati politici quali siamo.

  7. Maurizio Canosci ha detto:

    Il tema ROMA significa che nel contesto di una Evropa Nazione Roma dovrà rappresentare comunque il punto di riferimento, non in un provinciale panorama nazionale ma sempre in una visione IMPERIALE.

  8. Alter ha detto:

    Medici, infermieri, forze dell’ordine e persino gli eroici cassieri dei supermercati, sono in Prima Linea.
    E lavorano, e si ammalano, e ci lasciano le penne.

    Invece gli “Onorevoli Parlamentari” hanno defezionato fin dal primo giorno.
    Il Parlamento della Repubblica delle Banane è sprangato.
    E questi Ignobili Parassiti fuggiti a gambe levate dal loro DOVERE, al sicuro nelle loro dorate dimore, twittano di “impegno”, di “nazione” di “italia”, di “tricolore”.

    Maledetti Cialtroni, degni eredi del re fuggiasco mezzatacca.
    ll calendario d’italia è fermo alla solita immutabile data: 8 settembre.

  9. PieroValleregia ha detto:

    salve
    il nostro primogenito, NIcolò Benito, lavora in un supermercato; fanno più ore dell’orologio
    un saluto
    Piero e famiglia

  10. gilberto ha detto:

    Lo dico apertamente e senza giri di parole e trucchi dialettici, non approvo la linea di USN qui espressa. La prudenza ed i toni sono comprensibili per ovvie ragioni, ma i bizantinismi no. Specie quando si parla di “stato d’assedio” inaccettabili in tale contesto. In questo spazio si è sempre esaltato giustamente l’essere libero ed eretico. Che qui rivendico. Fossi l’unico a dirlo.

  11. Maurizio Canosci ha detto:

    @Gilberto; penso che volevi commentare una precedente nota ma che non hai letto attentamente. Avevamo chiaramente premesso “SE” ci fossero Uomini e non quaraquaqua……etc etc…….. perché da Uomini Liberi (che anche Noi crediamo ancora di essere) siamo pure eretici ma rispetto al falso dogma della democrazia liberale che t’incula con la vaselina mentre rimaniamo fermamente Gerarchici in una risposta certa ed Autorevole di uno Stato Imperiale in situazioni di crisi epocale quale quella che stiamo vivendo. Ma al di là di alcun bizantinismo- credimi – occorre ragionare in termini di concretezza finalizzata ad una sopravvivenza di una Comunità spirituale ed etica a cui ci ispiriamo

  12. Alter ha detto:

    E gli Aiuti (pardon Aids) non arrivano, (come da sempre vorrebbe la patetica vulgata mediatica decrepito-occidentalista) da uashington, londra, berlino, pariggi, bruxellesss o strasssburgo.
    Nessun “Pianomarscial” da Occidente; solamente MES.
    Ancora Usura Finanziaria.
    Ancora Sottomissione e Schiavitu.

    Gli aiuti (ma quando MAI ritorneremo a non dipendere piu’ economicamente, culturalmente, geopoliticamente e sanitariamente dagli – a vario titolo – “Stranieri”?) arrivano da Russia, Cina, Cuba e Venezuela.
    Che bella, sferzante lezione sarebbe se anche LA SIRIA, ci inviasse una pattuglia di medici…

    Nella classifica della Covid Hit Parade, al primo posto resta la Cina, al secondo l’Italia (sotto il decomposto regime della fallimentare, criminale, sanzionatoria, esattoriale, dittatoruncola repubblichina delle banane infette), al terzo gli Usa.
    E c’e chi osserva (parlo di ambienti non usi al complottismo) che il tutto sia scaturito da un attacco biochimico Usa, cui la Cina ha risposto; come ad una partita di ping-pong dei tempi di Nixon.

    Ed in questo occidente di merdamediatica scopriamo (Greta ci confida di aver avuto probabilmente il coronavairus), che in Svezia, non fanno tamponi, a meno che tu non sia sul punto di schiattare soffocato.
    Il Mondo – ma soprattutto Loccidente – è fradicio di Covid, ma qualcuno ancora gioca a nasconderello.

    C’è chi dice che “DOPO, nulla sarà come prima”.
    Che i peninsulati ne usciranno “Migliori”.
    Personalmente penso che tutto affonderà peggio di prima.
    Soprattutto nella penisola alla deriva (sanitaria, democratica, demografica, economica, sociale, culturale) che un tempo era L’ITALIA.

  13. Alter ha detto:

    Gli Usa passano al primo posto nella Hit Parade Covid.

    Si preannuncia un esperimento sociale di storica, primaria grandezza.
    Ora si vedrà la capacità di tenuta sociale di un conglomerato multietnico, multirazziale, multiculturale, multitutto come quello statunitense.
    Si vedrà se la Torre di Babele multietnica per definizione, avrà la capacità di reggere l’urto di questa bomba atomica virale, o se la torre si sgretolerà in entità tribali in lotta tra loro per il predominio.

    Dalla tempesta Covid riemergerà una America forte delle e nelle sue “diversità”, o un cadavere sociale?

  14. Alter ha detto:

    600 miserabili euromarchi stampati in una tipografia tedesco/olandese.

    E per richiederli un Individuo marchiato con il codice “Partitaiva” deve fare servizievole “Domanda Telematika” al Kaporalato locale itagliotide, ed allegare le proprie”Koordinatebankarie”.
    Come se il Sistema parassitario Fiscale Usuraio itagliotide della repubblichetta delle banane infette, non conoscesse perfettamente questi dati.

    Appesi per i piedi a Piazzale Loreto.
    Questa la fine che devono fare i Gerarchi della pestilenziale republichetta Covid.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.