COVID

Vi è un modello nei cieli per chiunque voglia vederlo e, avendolo visto, conformarvisi  in se stesso. Ma che esso esista in qualche luogo o abbia mai ad esistere, è cosa priva di importanza: perché questo è il solo Stato nella politica di cui egli possa mai considerarsi parte “ (Platone)

Questa è la sigla della pandemia che sta devastando le nostre contrade, i paesi europei, l’intero pianeta. Sottovalutata inizialmente sta adesso mettendo in crisi il sistema politico economico istituzionale instaurato dopo la 2° Guerra mondiale. Il paese Italia, già devastato da una classe dirigente di politici politicanti, di ottusi burocrati, di operatori economici che hanno fatto dell’arricchimento senza limiti lo scopo della vita, affronta questa emergenza nelle peggiori condizioni possibili. Persa con l’asservimento a quella struttura sovranazionale che si chiama Unione Europea e con l’accettazione di una moneta non moneta denominata euro ogni autonomia gestionale, siamo giunti a quello che la storia dei popoli definisce il momento della verità.

Tutte le carenze, le deficienze strutturali ed organizzative, i ritardi e, soprattutto, la connivenza della classe politica con la malavita di tutti i tipi e di tutte le razze, vengono adesso alla luce in tutta la loro evidenza e drammaticità. Siamo tenuti sotto scacco da parte della plutocrazia giudaico-massonica con il ricatto del debito. Nel merito  voglio ricordare quanto ebbe ad affermare nel lontano 1820 David Ricardo: Il  debito pubblico è uno dei più terribili flagelli che sia mai stato inventato per affliggere una nazione.

Pertanto, lo stato fallimentare della finanza pubblica, milioni di disoccupati, di sottoccupati, cassaintegrati, gli sfrattati, le periferie delle nostre città fuori controllo anche per la moltitudine colorata degli immigrati benevolmente accolti pure con la benedizione del capo dello Stato Città del Vaticano, rappresentano quella pentola a pressione di un disagio sociale incontenibile che prima o poi farà saltare il banco e, dopo la pandemia, nulla potrà essere come prima. Il salvataggio del paese Italia e dell’intera Europa presume il ribaltamento dell’attuale sistema, e preliminarmente richiederà una classe dirigente onesta e culturalmente capace, nonché il primato della politica sull’economia.

A questo punto voglio  ricordare che IL TESORO di UNA NAZIONE E’ LA SUA ONESTA’ –(Confucio – Pound) e qui si aprono una serie di considerazioni che investono strutture, apparati dello stato e della massoneria, relazioni internazionali, valutazioni etico-religiose, servizi segreti italiani ed internazionali, le mafie italiane e straniere, i segreti di stato e le colpevoli complicità che coinvolgono tutte le istituzioni democratiche del sistema nato dalla sconfitta, complicità che non lasciano indenne neppure alcuni comparti della magistratura inquirente e giudicante. Insomma la <pandemia> e la crisi sociale porteranno allo scoperto tutto il maleodorante putridume che ha ammorbato la vita di questo paese chiamato ancora Italia.

Tutti devono sapere che il nostro scopo di UOMINI LIBERI  è, e sarà, la ricerca della VERITA’ anche se in qualche caso dovesse portare alla luce alcuni episodi che potrebbe pure farci soffrire. Proprio in queste ore ci troviamo a dover commentare uno degli episodi che caratterizzano il comportamento di un governo che ha pagato un riscatto milionario per <liberare> una signorina che stava lavorando a favore di una onlus in un paese che lo stesso Ministero degli Esteri considera attualmente pericoloso per gli italiani.

Io voglio solo dire che le spese sostenute dovrebbero essere a carico della onlus per cui la ragazza stava lavorando e non dei cittadini italiani dal momento che – fra l’altro – le fasi della liberazione della stessa presentano una serie di situazioni ancora tutte da chiarire e che comunque hanno visto il contributo determinante della Turchia di Erdogan il quale ha stabilito in Somalia basi strategiche militari ed economiche in un territorio storicamente di influenza italiana.  Senza contare che la signorina in questione si è presentata in divisa da terrorista, chiaro messaggio inviato alle autorità italiane! Basti pensare che questo denaro va a finanziare terroristi internazionali che hanno dichiarato guerra all’Italia e all’Europa.

Ma entriamo in argomenti che ci interessano ancora di più come per esempio la mancata osservanza di elementari atti di vigilanza da parte della Banca d’Italia e della Consob, del marciume , insomma, che è emerso ai danni dei cittadini da parte del sistema dell’usura bancaria. La stessa ABI ha avuto la sfrontatezza di lamentarsi per gli attacchi che le sono stati rivolti come se, dopo i lauti generosissimi  ed incontrollati crediti concessi ad aziende evidentemente in decozione ma politicamente <affidabili>, fosse un diritto delle banche scaricare scientemente le proprie sofferenze sui cittadini ignari e beoti.

Non cittadini, quindi, ma sudditi sottoposti al <SIGNORAGGIO>. Che dire poi dell’oro detenuto nei forzieri della Banca d’Italia ( banca privata ricordiamolo !)  ma di proprietà del POPOLO ITALIANO ?  Domanda rimasta senza risposta anche sul metallo prezioso trasferito nei forzieri degli Stati Uniti sempre da parte della Banca d’Italia. Vogliamo ricordare agli immemori, nonché ignoranti il contributo dato dai capi mafiosi allo  sbarco in Sicilia dei cosiddetti <liberatori>, i quali si premurarono di nominare sindaci dei paesi e delle città i peggiori criminali arrestati a suo tempo dal Prefetto Mori, inviato in Sicilia con pieni poteri dal governo dell’epoca.

Questi sono i fondamentali del sistema <Italia liberata>. L’ombra lunga della P2 (referente della C.I.A.)  avvolge ancora il sistema politico-economico italiano e sopravvive al genio criminale di Licio Gelli anche attraverso il personaggio Silvio Berlusconi – tessera 1816 – codice E 19-78, fascicolo 0625 affiliazione 26-01-1978 al Grande Oriente d’Italia con versamento di lire 100.000. E questo sarebbe il centro-destra salvifico in alternativa al caravanserraglio giallo-rosso attualmente al comando !

Come pure i cosiddetti sovranisti che stanno strizzando l’occhio ad un personaggio come DRAGHI, uomo del sistema mondialista-globalizzato e sentinella dell’usura internazionale sul territorio di competenza .In questo periodo è tornato di grande attualità il delitto MORO,tanti processi nessuna verità, come le stragi politico-mafiose di Capaci e via D’Amelio a Palermo, la trattativa stato mafia con le ultime appendici che vedono protagonisti il ministro Buonafede e un magistrato del Consiglio Superiore della magistratura in occasione degli arresti domiciliari concessi a criminali in galera con il 41 bis.

Di questa congiura che nasconde la VERITA’ ormai fa parte a buon diritto anche lo stesso Vaticano se si è arrivati perfino a censurare, per esempio, il Vangelo di Matteo, 24, laddove si legge: “Non sono responsabile, disse Pilato, di questo sangue, vedetevela voi ! E tutto il popolo rispose: il suo sangue ricada sopra di noi e sopra i nostri figli.”    Ebbene, anche gli evangelisti possono essere <politicamente scorretti> e, con una perfetta saldatura della tradizione giudaico-cristiana, devono essere sottoposti a censura. Certo che quando anche il Vangelo viene censurato secondo canoni “Jewish-politically correct”, vuol dire che viviamo davvero in tempi apocalittici.

Ma, noi, crediamo ad una <rinascenza> e al sogno di una EUROPA che senta vibrare alto e forte nelle sue vene il mito della sua origine greco-romana.

Di fronte alla travagliata crisi di valori morali, sociali e politici che sta trascinando l’ITALIA e l’Europa intera verso la barbarie, NOI, uomini liberi in mezzo alle rovine, sentiamo il DOVERE di lanciare il nostro grido di protesta, di denuncia e di coraggio contro l’azione disgregatrice messa in atto dalla corrosiva azione degli adoratori del <vitello d’oro> e di tutti i convertiti al sistema ultra capitalista internazionale, la bestia senza volto e senza patria che adesso sembra vincente. Vano, quindi, sarebbe adesso pensare che il mondo dei banchieri e degli usurai abbia intenzione di alzare gli occhi al cielo per conformarsi al modello cui fa riferimento il grande Filosofo dell’antichità.

Ma NOI non disperiamo, NOI combattenti  per la NAZIONE e il SOCIALISMO abbiamo assimilato modelli ed esempi che hanno fatto la Storia e  sentiamo l’eco del loro messaggio.

Quando il tribunale francese emise la sentenza di morte del Poeta Europeo ROBERT BRASILLACH uno del pubblico gridò: è una VERGOGNA !  Il POETA rispose con voce alta e ferma: NO ! E’ UN ONORE !

Stelvio Dal Piaz

Questa voce è stata pubblicata in Attualità Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a COVID

  1. Maurizio Canosci ha detto:

    si vis pacem, para bellum !

  2. Alter ha detto:

    Generale Antonio Pappalardo; sarebbe molto facile trattarlo con ironia.
    Invece consiglio di Ascoltare.

  3. lupoalfa ha detto:

    @Alter; ascoltare abbiamo anche provato a farlo ai tempi della protesta cosiddetta in modo anomalo “dei forconi”, partecipando pure alle iniziative ma non abbiamo – diciamo senza inutilmente approfondire – trovato sintonie e lasciamo pure ad altri le facili ironie perché a noi i pettegolezzi non interessano

  4. Alter ha detto:

    Qualche giorno fa, ho personalmente assistito ad un movimento di scorta di Polizia, al seguito di “Idropulitrici”.

    Le “Idropulitrici” – quelle che spazzano i manifestanti con i cannoni ad acqua – vengono spostate solamente quando il Regime al potere ha la concreta preoccupazione di trovarsi davanti ad azioni di piazza importanti.

    I Forconi nel 2013, ed i movimenti spontanei dei cittadini contro i campi di raccolta degli afroclandestini organizzati da Renzi, Morcone e compagni nel 2017, sono gli unici avvenimenti di concreta Rivolta Popolare, che sono stati capaci di determinare l’attivazione del sistema repressivo del Regime, al potere in Italia.

    E nella fetida palude dell’immobilismo covidiano generale attuale – Antonio Pappalardo ed i suoi Gillè Arancioni, appaiono Giganti.

  5. Alter ha detto:

    Da almeno un mese, il generale (in pensione) dei Carabinieri Antonio Pappalardo lancia appelli di convocazione agli Italiani il 2 Giugno a Roma, per dare la lettera di sfratto all’intero parlamento dei Parassiti Partitocratici del PUMM; il Partito Unico dei “Magna Magna” di centrodestrasinistra.

    I due “Scavalcati a destra” matteo e giorgina, ora si affrettano a dichiarare che anche loro saranno in piazza il 2 giugno.
    Salvi e meloni: i Papponi Partitocratici di finta opposizione, assolutamente identici ai conte, dimaio e zingaretti; i Papponi Partitocratici al governo.

    Fardelli d’Italia e ramarri leghisti: continua La Farsa della finta opposizione al Regime.

  6. lupoalfa ha detto:

    A Noi non interessa né l’uno né gli altri

  7. stelvio dal piaz ha detto:

    il generale Pappalardo ci dichiari a quale fratellanza massonica appartiene e poi ne discutiamo !

  8. Alter ha detto:

    Pappalardo massone?
    Benedetto massone.

  9. Alter ha detto:

    L’ho scritto altre volte, e lo riscrivo:
    Sempre e comunque Vi ringrazio per questo spazio di libertà che mi concedete.

  10. Alter ha detto:

    Un attimo di ristoro mentale.
    Una boccata di ossigeno puro, in questa epochetta sconcia di mummiarelle quirinalizie, di salvini, meloncini, conticini, zingarelli e dimajetti vari:
    Ominidi e donnuncole della parassitaria repubblichetta quaraquaquà.

  11. Maurizio Canosci ha detto:

    @Alter; lei però cortesemente non deve abusare della nostra gentilezza facendo propaganda per un soggetto politico che non ci riguarda. Capisci amme’ !

  12. Alter ha detto:

    Nel 2013 ho partecipato ai blocchi stradali dei Forconi contro il governicchio del Letta nipote.
    Il Letta “junior”; quello che oggi vive “in esilio” in Francia.

    Nel 2017 ho partecipato alle occupazioni di quelle ex caserme che il progetto immigrazionista di massa di renzi, morkone e konpagni voleve trasformare in cittadelle dell’afroimmigrazione selvaggia di massa.
    Renzi; quello che da grande amico di Obama Banana, oggi e ridotto a far da stampella al governicchio dell’avvocaticchio di Vulturara Appula.

    E partecipero’ anche a questa fase “Arancione”.
    Perchè, a scadenze costanti, arriva il Momento in cui è necessario scendere in piazza.
    Nelle piazze di questa sventurata Nazione, e “mischiarsi” con tutti quelli che al pari di me, si sono rotti le palle di subire silenti la situazione.

  13. Domenico Capotorto ha detto:

    Il generale Pappalardo ha confermato di essere antifascista Il suo mondo antifa non ci interessa. Dopo il pensionamento e’ bello fare il RIVOLUZIONARIO?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.