L’ULTIMO PRIGIONIERO DI HEREFORD

Ad esequie avvenute, secondo la stessa volontà dell’interessato espressa nel testamento lasciato ai familiari, diamo notizia del decesso del Dr. Adriano Angerilli, già Ispettore Generale del Corpo Forestale dello Stato e per lunghi anni a capo del Dipartimento Forestale di Arezzo. Il gen. Adriano Angerilli si è spento lunedì 28 giugno nella sua casa di Arezzo. Aveva compiuto 103 anni a marzo ed era originario di San Ginesio, nelle Marche. La sua prigionia nel campo di Hereford, Texas è diventata la tesi della sua 2° laurea conseguita all’età di 80anni e poi il libro “Hereford, Texas: onore e filo spinato”. E’ stato uno dei costruttori della cappella votiva del campo di Hereford. Onore e Patria, i suoi valori. Ricordiamo il suo impegno come dirigente nel corpo forestale di Arezzo, per il rimboscamento e consolidamento del territorio e per aiutare le comunità montane spesso dimenticate. Vasti territori che controllava personalmente con lunghe camminate a piedi, forse il segreto della sua longevità e lucidità fino all’ultimo. (Fonte: Arezzo24(.)net). Angerilli, aggiungiamo noi, non ha mai rinnegato nemmeno durante la prigionia ad Hereford la sua fede politica; ancora prima dell’8 settembre, ha sempre rinnegato la qualifica di COLLABORATORE.

“Ci ha lasciato alla ragguardevole età di 103 anni, vissuti intensamente, e la cui memoria resta scritta in modo indelebile nel profilo stesso del territorio della provincia di Arezzo, in virtù degli ingentissimi lavori di bonifica montana, dei rimboschimenti e delle sistemazioni idraulico forestali che proprio Angerilli, nell’arco del suo impegno professionale, condusse con competenza e rigore a salvaguardia del territorio, mettendo a frutto le risorse che nel secondo dopoguerra lo Stato aveva destinato al recupero della montagna. Lavori che, oltre al riassetto ambientale, significarono anche occupazione e dignità per tante e tante persone residenti nelle comunità più disperse ed isolate dell’Appennino, che ebbero opportunità di sostentamento negli anni particolarmente difficili precedenti al boom economico, impiegate nei cosiddetti “cantieri scuola” che il Corpo Forestale dello Stato dell’epoca realizzò diffusamente nelle nostre montagne. L’effetto di quell’opera possiamo riconoscerlo ed apprezzarlo ancor più oggi, secondo il metro “forestale”, i cui processi travalicano necessariamente le abituali prospettive dell’uomo. Siamo riconoscenti al collega ed all’uomo, che anche dopo aver concluso il servizio, si dedicò con generosità e riservatezza a dare assistenza a persone anziane e sole ricoverate al S. Donato, come infermiere volontario, confermando nel suo agire lo spirito di servizio sempre prodigato a favore della collettività.” Il Comandante delle Unità Forestali, Ambientali ed Agroalimentari dei Carabinieri, Gen D. Antonio Pietro Marzo ha ricordato in un messaggio alla famiglia la valorosa figura di uomo e di dirigente del Comandante Angerilli, che resterà per sempre nella storia del Corpo Forestale dello Stato

 

Questa voce è stata pubblicata in Intorno a noi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’ULTIMO PRIGIONIERO DI HEREFORD

  1. Triton ha detto:

    Lettori del blog,
    vi invito a leggere i miei scritti sul sito agerecontra con il nikename Cormorant,dove racconto con testimonianze in tempo reale l’escalation da parte dei servi della casta e delinquenti, ladri comunisti ed ebrei. Stanno recando gravi danni alla mia vita fisiologica ed a quella di persone terze. Ora darà loro molto fastidio che abbia lasciato uno scritto su questo blog. Scusate l’argomento off topic,ma sto cercando di intercettare questa feccia omicida con testimonianze sul web prima che accada qualcosa di grave. Se doveste ricevere contatti sottobanco, non date loro credito. Sono calunniatori e doppi,come.avevo già indicato in alcuni scritti precedenti tanto tempo fa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.