MANIFESTO PER UN MONDO MULTIPOLARE

Manifesto per un Mondo Multipolare1Manifesto per un Mondo Multipolare2

versione pdf: Manifesto per un Mondo Multipolare

in alternativa fruibile su issuu.com

http://issuu.com/unionesocialismonazionale/docs/manifesto_per_un_mondo_multipolare

Il lavoro concettuale svolto egregiamente dal nostro Ufficio Geopolitico che qui proponiamo, è la ricerca avanzata su un progetto di apertura verso l’insieme di quelle realtà governative e non che una volta si potevano indicare come “non allineati” . Allora fu difficile non scorgere in realtà un approccio demagogico e unilateralmente strabico contro uno dei due “poli”  (quello americano) mentre rimaneva – seppur critico – più accondiscendente con il “polo” sovietico. Oggi crediamo veramente possibile invece una equilibrata equidistanza da ogni egemonia a favore del reale mondo multipolare, e di cui noi ci sentiamo legittimati a rappresentare le istanze della Comunità Nazionale italica, reso possibile in questo inizio millennio dall’implosione del cosiddetto “socialismo reale” e dalla crisi ultimativa in cui versa il sistema di (sotto) sviluppo di stampo liberalcapitalista. Le crisi regionali che di fatto diventano universali in un mondo globalizzato necessitano di risposte forti e chiare da coloro che ritrovano nel binomio “identità” e “giustizia sociale” una vera ragion d’essere.

Avevamo iniziato l’accenno con il “Manifesto di Resistenza Nazionale“ ideato già anni fa e riproposto nel dicembre dello scorso anno in occasione di un movimento di protesta naufragato per l’incapacità degli interlocutori; è stato ora amplificato in termini di tesi, antitesi ed infine sintesi in questo “Manifesto per un Mondo Multipolare”.

Lo abbiamo già presentato (e continueremo a farlo) ai rappresentanti diplomatici di Nazioni che con i fatti hanno dimostrato di volersi definitivamente affrancare da rapporti servili con l’atlantismo;

lo andremo a presentare a chi vorrà dimostrare di non voler restaurare “internazionali” fuori del tempo della Storia;

lo andremo a proporre a tutte le realtà comunitarie e soprattutto politiche che rimangono convinte, come Noi, che una “Terza Via” non solo è possibile ma rimane l’unica ancora di salvezza per una umanità lobotomizzata dal Dio denaro e ragiona ancora ricordandosi che essere Uomini Liberi supera ogni valore monetario e finanziario.

Affermiamo convintamente che la Guerra del Sangue contro l’Oro non è mai terminata e che lo scontro finale è ancora tutto da scrivere. Questa è la ragione della nostra esistenza politica.

Sta ora a tutti gli altri dirci se vogliono morire schiavi (magari sotto la forma di collaborazionisti) o se vogliono recuperare il senso etico e la dignità morale di ergersi sopra le rovine di un mondo decadente e mefistofelico.

Il Presidente USN-RSI

Maurizio Canosci