ISTRIA ROSSA

Il colore ROSSO indicato nel titolo non si riferisce ad una identificazione di carattere politico. Si riferisce invece al colore del terreno in una certa parte della penisola istriana ed era stato scelto da NORMA COSSETTO, per l’intestazione della sua tesi che stava per presentare all’Università di Padova. Norma stava per laurearsi in Lettere e aveva preparato la tesi girando per il territorio istriano con la sua bicicletta per raccogliere materiale per il suo lavoro.  Ad Arezzo abbiamo conosciuto fin nei particolari il MARTIRIO a cui venne sottoposta la giovane ragazza  dai partigiani comunisti slavi e italiani, solo perché Ella non volle rinnegare la sua ITALIANITA’ e il suo amore per la PATRIA, per la presenza al LICEO CLASSICO <PETRARCA> della professoressa ANDREINA BRESCIANI, che era stata l’amica più intima di Norma, sua compagna di liceo a Gorizia e di camera e di Ideali negli studi universitari patavini. Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | Contrassegnato , , , | 1 commento

TI CONOSCO MASCHERINA !

Ti conosco mascherina è un modo di dire tutto toscano quando ci rivolgiamo a soggetto che cerca di simulare il suo pensiero con un comportamento che sembri avere intenzioni del tutto innocenti. Ho usato questa frase nel momento stesso in cui mi voglio occupare di un personaggio all’attenzione di molti protagonisti di questi giorni in cui la pandemia viene ancora utilizzata come strumento di paura e di ricatto. Mi riferisco a Mario DRAGHI, Venerabilissimo Gran Maestro dell’Austerità della Gran Loggia Democratica, notoriamente in collegamento con la Trilateral Commission e il Bilderberg Group. In questa loggia troviamo anche nomi come Giorgio Napolitano, Mario Monti, Fabrizio Saccomanni, Pier Carlo Padoan, Massimo D’Alema, Gianfelice Rocca, Domenico Siniscalco, Gino Recchi, Corrado Passera, Ignazio Visco, Alfredo Ambrosetti, Gianpaolo Di Paola, la Marcegaglia ed altri italiani forse meno noti al grande pubblico. Non c’è che dire, una bella compagnia ! Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | Contrassegnato , , | 2 commenti

ZAINO A TERRA

Fiamma Morini, Ausiliaria del Btg. Lupo della Decima Mas, ha posato lo ‘zaino a terra‘. Ultimo Presidente dell’Associazione Decima-Rsi, l’intera sua vita è stata dedicata, con forza e passione, alla ‘Sua Decima’, ai Caduti della Divisione e alla difesa dei valori interpretati dalla Rsi. Con Fiamma Morini scompare una tra le bandiere tenuta orgogliosamente spiegata a testimonianza di una Fede santificata da decine di migliaia di Caduti per l’Onore d’Italia. Alla famiglia il riverente ricordo dei Combattenti Repubblicani superstiti e dell’ufficio politico di U.S.N.

Pubblicato in Intorno a noi | Contrassegnato , | 6 commenti

R2020 – VAFFADAY RELOAD ?

Eravamo stati i primi a congratularsi e felicitarsi con le coraggiosissime parole pronunciate da Sara Cunial in Parlamento durante quelle giornate in piena quarantena in cui ogni cosa sembrava volgere per il peggio. Non è che oggi le cose siano cambiate di molto, ma quantomeno sono passate delle settimane da quel discorso durante le quali abbiamo avuto l’occasione di seguire l’evoluzione della Cunial e del suo nuovo soggetto politico. A parte la genuinità di Sara e la presentabilità e pacatezza di Barillari, non possiamo dire lo stesso del terzo socio Ivan Catalano che sembra un Po più nell’ombra o  dietro le quinte rispetto agli altri due. Anche la sua giovane carriera parlamentare non è del tutto rassicurante (Scelta Civica, Gruppo Misto, Partito Liberale Italiano) e ciò ci porta a pensare che potrebbe dettare una direttrice economica liberista al neomovimento, argomenti su cui Cunial e Barillari sembrano avere meno familiarità e dimostrano meno interesse. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica | Contrassegnato , , , , , | 1 commento

CRISI D’IDENTITA’

Ritengo che nessuno possa contestare il fatto che la struttura identitaria della Nazione ITALIA, sia sorta secoli prima della sua organizzazione statuale. Personaggi come Dante, Petrarca, Vico, Machiavelli, solo per citarne alcuni, hanno identificato in un territorio definito geograficamente, nonché unito da lingua, cultura, storia, tradizione, la Nazione chiamata ITALIA. Come pure è innegabile che popolazioni straniere che hanno invaso questo territorio fin dall’antichità, provenienti da Nord, da Sud, da Est, da Ovest abbiano avuto la consapevolezza di venire in  un <paese> chiamato prima ROMA e poi in epoca moderna ITALIA. Altro cosa viceversa, per quanto riguarda sul piano antropologico ciò che si riferisce alla popolazione che abita questo stesso territorio, la quale, ovviamente, risente proprio delle numerose provenienze che si sono susseguite nel tempo, tanto che “fatta l’ITALIA  adesso bisogna fare gli Italiani”.  Questa famosa <frase> di Massimo D’Azeglio sta a significare che l’Italia pur politicamente unita (1861), permangano in Essa ed esistano tuttora, culture, tradizioni, lingue, dialetti ancora molto diversi tra loro. Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | Contrassegnato , , , , | 1 commento

RISPOSTA POLITICA

Abbiamo atteso qualche giorno prima di fornire la nostra risposta, perché non volevamo pubblicare considerazioni ed opinioni troppo a caldo, anche se quello che stiamo vedendo in queste ultime settimane è di una gravità estrema. Ci sono immagini che non avrebbero bisogno di commenti se non fosse che l’opinione pubblica italiana, dopo mesi di bombardamento mediatico dovuto al lockdown, si deve ora sorbire le paternali sociologico-freudiane dal mainstream che gestisce i ritmi della comunicazione politica. La foto del cantante AMERICANO (e non italiano) che farfuglia il nostro inno nazionale prima di un evento sportivo (nazionale) e che termina la sua “performance” con un evidente gesto politico non può e non deve passare inosservata e merita una risposta politica. Continua a leggere

Pubblicato in Comunicati | Contrassegnato , , , | 1 commento