Comunicato XI.IV.2018

sn-imperialismoL’Unione per il Socialismo Nazionale – RSI non può che guardare con apprensione la situazione incandescente che si va creando nello scacchiere del vicino Oriente dove la mente criminale Us-sionista con i suoi reggicoda europei, in primis Francia ed Inghilterra, pare voler intraprendere una unilaterale rappresaglia nei confronti del legittimo governo di Siria sulla base di “prove” non provate in merito all’uso bellico di gas letali contro la popolazione civile. Plaudiamo alla scelta coerente e virile della Russia di voler tener fede agli impegni assunti con l’alleato siriano volendo far prevalere anzitutto la ragione rispetto alla dabbenaggine che mostra ogni giorno di più il mascalzone che é attualmente il comandante in capo degli Stati Uniti d’America.

Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in Comunicati, Difesa Nazionale, Geopolitica | Contrassegnato , , , , , , , | 12 commenti

Pasqua di SANGUE

Una volta ancora la sproporzione tra mezzi di “offesa” e mezzi di “difesa” – o forse bisognerebbe indicare il contrario – é eclatante; da una parte pietre e bottiglie incendiarie e dall’altra colpi di artiglieria e proiettili veri. Addirittura cecchini con fucili di precisione per colpire con certezza chi osa protestare per l’occupazione della propria Terra. Questo é quello che accade in Palestina per determinata ferocia di uno stato illegittimo nato con azioni terroristiche e arroganza di chi si sente protetto a livello internazionale. Noi Socialisti Nazionali da tempo indichiamo che la soluzione vera della problematica insita nell’arroccamento giudaico e nell’impotenza palestinese sta nell’unica equazione possibile di uno Stato Palestinese non confessionale in cui ognuno possa essere rappresentato non attraverso la fede religiosa ma secondo una proporzionale rilevanza politica rispetto ai nuclei di popolazione di riferimento ma é ovvio che ciò dovrebbe accadere disinnescando la volontà razzistica e predatoria sionista.  Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica, Commenti, Comunicati, Geopolitica | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Le menzogne della stampa internazionale sul Venezuela

Contrariamente a quanto ampiamente riportato dai mezzi di comunicazione occidentali, il processo bolivariano è vivo e vegeto e  la Revolución – iniziata con l’elezione del presidente Hugo Chávez e successivamente con la presidenza Maduro – costituisce un modello di socialismo ideale per larga parte del continente sud americano. La sinistra nazionalrivoluzionaria, al governo da quasi diciotto legislature, espressione del governo di Maduro, così come quello precedente di Chávez, è costantemente attaccata dai più potenti mezzi d’informazione internazionali, proprietà delle grandi corporazioni private e delle multinazionali che governano il mercato globale.  Continua a leggere

Pubblicato in Geopolitica | Contrassegnato , , , , , , , | 7 commenti

La Terza Repubblica di ITALIALAND

Il governo che nascerà dopo le elezioni del 4 marzo non sarà solo il primo governo di quella terza repubblica che taluni fantasiosi elucubratori del nulla hanno preconizzato, ma sarà anche e soprattutto il primo governo di Italialand. Italialand sarà il termine che più si adatterà alla prospettiva futura del nostro paese una volta che verrà varato il nuovo governo, indipendentemente da chi sarà chiamato a guidarlo e da chi ne farà parte. Già, perchè ciò che uscirà fuori dal pitale sarà la fine di ogni prospettiva di rinascita del nostro paese, sempre che ve ne fosse mai stata una. Vada come vada, se dal buglione quirinalizio emergerà qualcosa, questo qualcosa, di certo, sarà poco duraturo e ben poco digeribile. La prospettiva più plausibile è che si farà definitivamente carne di porco dell’Italia: di ciò che resta del suo tessuto industriale pubblico, della sua (già) scarsa credibilità internazionale e delle ultime parvenze di sovranità. E vi dico il perchè.  Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica, Commenti | Contrassegnato , , | 11 commenti

L’analisi del voto politico a Roma

Per meglio comprendere le dinamiche del voto italiano,  e per poterne capire l’evoluzione, pubblichiamo questa breve analisi del voto della zona di Roma, ossia proprio in quella parte d’Italia, che oltre che essere la Capitale, pare anche essere la zona di “frattura” tra il nord leghista e il centro sud pentastellato. E’ interessante analizzare i dati relativi alla distribuzione geografica  delle votazioni  e lo è ancora di più nelle grandi città ,in particolare a Roma  il tessuto  sociale dei cittadini è molto eterogeneo e si possono osservare differenze ,sia  sul piano sia sociale che economico ,molto rilevanti spostandosi  dai quartieri centrali a quelli più periferici .  Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica | Contrassegnato , , , , , | 6 commenti

De Ludis Charti.

12294815_1828799640679829_2115702642816190206_nI giochi di carta sono finiti – o forse sono appena iniziati – ed é corretto da parte nostra esprimere il disgusto nel constatare che c’é ancora una massa di itaglioti disponibili a farsi prendere in giro in siffatta maniera dalla democrazia assembleare che é ormai – essa sì  – “biodegradata” – ché anche i perdenti state sicuri che non sono per niente abbacchiati soprattutto quando percepiranno gli emolumenti da parlamentare. In tutti i casi per Noi – che insieme ad oltre 13 milioni di Italiani – abbiamo evitato di farci prendere per le orecchie non cambia molto nella fermezza di credere che solo una elezione di una Assemblea Costituente senza conventio ad excludendum, con un sistema proporzionale puro, potrà veramente rifondare una Repubblica rinascente al posto di questa (prima/seconda ed ora pure terza) palude di mxxxa in cui ci troviamo grazie al golpe monarchico del 25 luglio 1943 e successivo tradimento dell’8 di settembre del medesimo tragico anno. Continua a leggere

Pubblicato in Attività, Attualità Politica, Commenti, Comunicati, Difesa Nazionale | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Politiche 2018: Una scelta chiara, un atto RIVOLUZIONARIO.

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , | 15 commenti

Stato e Comunità

Due pensatori dei secoli passati: Hegel definisce lo Stato “volontà divina”. Benito Mussolini dichiara: “Tutto nello Stato, niente al di fuori dello Stato, nulla contro lo Stato.”. Il problema della cittadinanza quindi dell’appartenenza di una persona a un determinato Stato oggi ritorna di prepotente attualità. Il dibattito su lo Jus soli rivela una differente concezione della dottrina statuale. Uno dei principi della rivoluzione americana è No Taxation without Representation ovvero nessuna tassazione senza una rappresentanza parlamentare. La  concezione liberale ritiene lo Stato un ente che deve svolgere alcuni compiti: la tutele dell’ordine pubblico, la gestione dei rifiuti, il controllo delle frontiere (forse) e altro. Quindi la Stato eroga dei servizi e ha diritto a farne parte, perciò alla cittadinanza chi usufruisce di questi servizi e attraverso la tassazione li finanzia. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica | Contrassegnato , , , , | 2 commenti