LA CONSEGNA DI RUTILIO SERMONTI

Annunci
Pubblicato in Il Centro Studi, Intorno a noi | Contrassegnato , | 1 commento

LUTTO

La scorsa notte è deceduta la fedelissima AUSILIARIA FIORENZA FERRINI,curatrice della Casa del Ricordo di  Villa Carpena . Bandiera di Combattimento della R.S.I abbrunata per una delle ultime Donne in Grigioverde. Camerata FIORENZA FERRINI: PRESENTE !.  Stelvio Dal Piaz

Pubblicato in Comunicati, Rncr-Rsi | 8 commenti

LA NOSTRA POSIZIONE SUGLI INUTILI REFERENDUM AUTONOMISTI

Il 22 ottobre gli elettori veneti e lombardi saranno chiamati alle urne per votare i referendum consultivi relativi ad un aumento dell’autonomia delle loro due regioni. Come al solito non ci esimiamo da analizzare sempre i quesiti referendari, a maggior ragione in questo momento in cui le pulsioni “secessioniste” (eterodirette) irrompono nelle cronache europee. Volute dalle giunte regionali di Veneto e Lombardia, guidate rispettivamente da Roberto Maroni e da Luca Zaia, le due consultazioni elettorali paiono dei meri escamotage preelettorali della Lega Nord, vista la loro inutilità pratica.  Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica | Contrassegnato , , , , , , , | 5 commenti

PER FAVORE NON CHIAMIAMOLA AREA… MA SERVE UN COLPO DI RENI.

lupoNoi di Socialismo Nazionale non pretendiamo di avere alcuna verità assoluta e abbiamo – sin dalla nascita come centro studi – aborrito qualsiasi richiamo ad una fantomatica “area” che ci sembrava piu’ “aria fritta” che altro legata ad un estremismo reazionario funzionale solo al sistema considerato che nel frattempo il mondo cambiava volto dopo la chiusura indegna dell’esperienza del cosiddetto “socialismo reale” di stampo sovietico (non un colpo sparato dai bolscevichi per difendere la propria idea e la propria dignità all’indomani della caduta simbolica e di fatto del Muro di Berlino). Continua a leggere

Pubblicato in Articoli, Attualità Politica, Commenti, Comunicati, Laboratorio, Socializzazione, Storia | Contrassegnato , , , , | 7 commenti

TESSERAMENTO 2018. SEMPRE IN TRINCEA

Nel nostro impegno di Politica e Continuità Ideale perseveriamo, nella ricorrenza nefasta del tradimento della Nazione perpetrato in quell’infausto 1943, a immaginare un futuro radioso per questa nostra Patria occupata da oltre 70 anni dagli invasori americani ed i loro alleati plutocratici  e nonostante le circostanze attuali sembrano dimostrare che l’abisso profondo pare non terminare mai Noi continuiamo ad affermare la volontà storica che indica l’unica via di risorgenza. Questa risorgenza non può che elevarsi nella coniugazione stessa delle due parole che compongono il nostro principio dottrinario e politico e che sono impresse a fuoco nel logo del simbolo che ci siamo dati. Continua a leggere

Pubblicato in Comunicati | Contrassegnato , , | 15 commenti

POST-FASCISTI

“Ahi, Costantin, di quanto mal fu matre, non la tua conversion, ma quella dote che da te prese il primo ricco patre“ Dante, Inferno, Canto XIX                                       

I <post-fascisti> o <neo-fascisti> come alcuni vogliono qualificarli, sono divisi ormai in varie categorie a seconda della loro evoluzione ed integrazione nel sistema politico dominante costituitosi nel dopoguerra a modello delle potenze vincitrici della 2° guerra mondiale. Non è questa né la sede né la nostra intenzione per passare ad una analisi comparativa delle realtà ad oggi esistenti organizzativamente sul territorio. La cronaca di questi giorni ed il contesto in cui tutti dobbiamo operare, ci porta a criticare politicamente la posizione di “Forza Nuova” e le varie azioni mediatiche messe in campo da tale organizzazione. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica | Contrassegnato , , , , , | 7 commenti

VERSO LA FINE

Il desiderio di un’Europa sulla strada della balcanizzazione sta per diventare realtà per coloro che da tempo giocano a risiko con le sorti di intere ex nazioni. Giunti a questo punto, poco ci interessa se il famigerato piano Kalergi sia o meno frutto di menti complottiste o pura realtà, come poco ci interessa se lo stravolgimento etnico che è in atto nel vecchio continente sia una conseguenza ineludibile di un meccanismo che – dicono – non si può più fermare. Ci interessa invece sopravvivere! E ci interessa farlo con dignità e senza troppi compromessi.  Da ora in avanti lo devono sapere tutti che il diritto a vivere e sopravvivere in modo dignitoso non può essere inficiato da nessuna leggina scaturita dalle pruderie buoniste di qualche pseudo rappresentante del popolo. Quando la misura è colma v’è il diritto sacrosanto ed inalienabile di dire basta. Quando il cittadino silente diventa solo un codice fiscale da vessare, un certificato elettorale ignorato dalla politica politicante, uno sconosciuto per le forze dell’ordine, allora quel cittadino ha il diritto ed il dovere di ribellarsi. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica | Contrassegnato , , | 7 commenti

IUS MIGRANTES ? NO ALLO IUS SOLI.

E’ innegabile che ogni movimento migratorio crei squilibri di ordine demografico, biologico, culturale, economico, politico-sociale. Queste situazioni, se non opportunamente e tempestivamente gestite, finiscono per provocare conflitti sociali. Il territorio italiano è fortemente antropizzato e sarebbe stato necessario regolare i flussi, tenendo conto delle qualiflche professionali e delle esigenze produttive. Viceversa, l’Italia, è stata invasa da un flusso migratorio massiccio a seguito di guerre e carestie, un flusso incontrollato gestito dalla malavita nazionale ed internazionale. Tutto ciò è avvenuto ed è stato subito passivamente dagli italiani, anche perché bombardati ogni giorno da giornali, dalla TV. dalla politica, dai dibattiti televisivi, da pesanti interventi del Vaticano ( che è pur sempre uno stato straniero ! ), dove tutti si sono ritrovati d’accordo su  “l’accoglienza” indiscriminata e si sono incensati a vicenda nel sostenere che questo fenomeno rappresentava una “risorsa” per il paese. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità Politica | Contrassegnato , , , , , , | 8 commenti

NE’ REDUCISMO NE’ LEONCAVALLISMO

Anni di militanza in quella che oggi definiamo con una punta di disprezzo “Area” mi hanno portato ad incontrare una vastissima tipologia di persone, tutte più o meno legate da un filo conduttore comune, ovvero la fede (sincera per lo più ma a volte anche strumentale) ad una Idea del mondo e dell’organizzazione politica, sociale ed economica che ebbe in Italia la sua genesi all’indomani della Grande Guerra. Per quel mondo e per chi ne seguì le sorti il secondo dopoguerra fu poi uno spartiacque tragico per ragioni a noi ben note. Chi si salvò dalla burrasca e dalla violenza della guerra civile fece delle scelte che furono o di militanza attiva e convinta, con tutti i rischi e pericoli, o si rifugiò nell’anonimato e nel disimpegno, avendo visto il crollo di un mondo che fu il mondo forse irripetibile della loro giovinezza. E siamo arrivati ad oggi. Ci siamo arrivati dopo tradimenti, scissioni, abiure, finte ricostituzioni e rinascite abortite, proliferazioni incontrollate di sigle per meri egoismi personalistici e via di seguito, in un crescendo rossiniano che pare non fermarsi.

Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | Contrassegnato , , , , , , | 4 commenti