SOLO UN ARRIVEDERCI PER UN UOMO LIBERO.

gianniniE’  deceduto l’architetto Filippo Giannini, uomo generoso, intelligente, fedele e coerente con l’Ideale che ha rappresentato il riferimento di tutta la sua vita; scrittore e ricercatore di grande valore e scrupolosità, con le sue opere  e con la sua  attività di studioso, ha offerto alla storia del ventennio Fascista quella documentazione che è testimonianza della universalità dei postulati e della dottrina del movimento mussoliniano. Noi Socialisti Nazionali abbruniamo le insegne e lo ricordiamo con affetto cameratesco.

Camerata Filippo Giannini:  PRESENTE !

Pubblicato in Comunicati | Contrassegnato | 5 commenti

IN RICORDO DEL COMANDANTE.

sn chavez2Oggi ricade il secondo anniversario della scomparsa del Comandante Hugo Chavez. La sua persona non solo ha rappresentato un forte punto di riferimento per la riscossa sudamericana dall’imperialismo Yankee, ma ha fatto molto di più. Chavez ha riacceso le speranze nei cuori di tutte le nuove generazioni ”nazional-rivoluzionarie”, che aldilà delle immani difficoltà non si sono mai arrese, né intendono arrendersi alla logica dell’attuale sistema mondialista e schiavista.  Egli ha illuminato il cammino e la via da seguire ancora oggi come ieri.  Egli ha dimostrato ancora una volta, di fronte alla storia e al mondo che la dottrina del Socialismo Nazionale, aldilà di tutte le sue possibili sfaccettature, rimane oggi più che mai l’unica alternativa valida e realizzabile di fronte ai due sistemi fallimentari e ormai superati del ”liberal-capitalismo” da un lato e del ”marxismo leninismo” dall’altro.  Continua a leggere

Pubblicato in Comunicati | Contrassegnato , , , , , | 6 commenti

LA SCHIAVITU’ DEL PENSIERO UNICO

hugo CHAVEZ 2 [quad]Ogni giorno che trascorriamo in questa particolare momento temporale lo viviamo in quell’era che si definisce modernista, almeno nella mentalità dei paesi occidentali. La nostra è un’epoca in cui si vive il sistema della “Democrazia” in tutte le sue forme e garanzie, ossia dove tutti, apparentemente, possono esprimere il proprio pensiero, la propria espressione in quell’alveo che oggi si definisce “politicamente corretto”, ma che possiamo definire senza pericolo di essere smentiti Schiavitù del Pensiero Unico, dove tutti i componenti della società sono schierati in quelle aree apparentemente contrapposte e democratiche che fanno capo a un idea dicotomica della società. Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | Contrassegnato , , , | 14 commenti

PALESTINA. UNO STATO, UN POPOLO.

mahatma GANDHIAncora una volta si definisce esattamente il termine di distanza che ci pone all’antitesi della cosiddetta “destra radicale” oggi palesemente e pecorinamente al seguito dell’altro “rottamatore” 2.0, il  Matteo leghista (che oltre all’ominimia nel nome con quello “cattosinistro” ha lo stesso percorso debuttante in un giochino scemo della televisione berlusconiana……E NON E’ UN CASO !), il quale – e non poteva essere diversamente – si scioglie di fronte all’arroganza sionista e si dichiara anch’egli contrarissimo al riconoscimento, quale Stato, della Palestina. Invece, come é noto, NOI socialisti nazionali siamo non solo per il riconoscimento della Stato di Palestina ma siamo fortemente convinti che esso debba essere l’UNICO nella regione con un UNICO popolo che superi le differenze e le diffidenze religiose. Se ancora perciò c’era bisogno di una prova per NON credere alle sirene popolarleghiste la pistola fumante é sul tavolo; loro filosionisti, NOI FIERAMENTE ROMANI !

M.C.

Pubblicato in Comunicati | Contrassegnato , , , , | 14 commenti

TSIPRAS. LE DINAMICHE GRECHE DA OSSERVARE CRITICAMENTE

sn-liraDi parole ne scorro giornalmente a fiumi. Il (più o meno veritiero) braccio di ferro fra Grecia ed Tecnocrazia Europea/Mondiale si sta incanalando in melmose acque finanziarie che di rivoluzionario hanno ben poco.  Non crediamo di certo che Syriza riuscirà a salvare il proprio popolo dall’usura bancaria in quanto ciò richiederebbe un piglio decisamente più rivoluzionario (e fisicamente pericoloso), ma quanto meno è doveroso comprendere quale tipo di sistema politico/giuridico/militare Alexis Tsipras dice di voler cambiare, o come va di moda ultimamente, “rottamare”. Come sappiamo la Grecia, alla fine della guerra, è stata destinata ad appartenere al blocco atlantico, di conseguenza il “pericolo rosso” è stato sempre combattuto con vari mezzi da quello che i greci chiamano il “Parakratos”, cioè il Para-Stato greco composto da tutte quelle forze di destra (alti funzionari, poliziotti, militari e magistrati) o comunque anticomuniste, che rappresentano l’aborto del dominio americano sulla stato e sul popolo ellenico. Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , , , | 25 commenti