LE RAGIONI DI UN DOMINIO: BUGIE, MISTIFICAZIONI E ELIMINAZIONE DEL DISSENSO

renziIl nostro regime democratico da decenni riempie le menti del popolo di concetti errati, volti ad un sostanziale stravolgimento della realtà, finalizzato alla conservazione e al proseguimento senza intoppi dello status quo. La democrazia, cosi insegnano nelle scuole, si differenzia dalla dittatura per il fatto che essa è espressione della volontà popolare, quindi nel sistema democratico il popolo assumerebbe un ruolo di assoluto protagonista. Già smentire questo concetto risulta essere facile quanto  trovare dell’ acqua in una fontana. Infatti il sistema parlamentare per come è strutturato fa si che i cittadini fungano da meri spettatori di uno spettacolo politico a cui non hanno chiesto di assistere. Prendendo per esempio l’Italia, passando per Monti, Letta e adesso Renzi, ci accorgiamo che si succedono governi non eletti da nessuno, quindi seguendo pedissequamente i concetti degli stessi fautori dell’ infallibile democrazia possiamo affermare che ci troviamo in una situazione non democratica.  Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , | 22 commenti

VIAGGIO PIU’ TRAGICO CHE COMICO FRA LE ASSURDITA’ ITALIANE.

SN AGRICOLTURA2011RICEVIAMO DAL NOSTRO NUCLEO MARCHIGIANO LA TESTIMONIANZA DI QUEST’IMPRENDITORE CHE IN MANIERA CAPARBIA VUOLE APRIRE UN’AZIENDA AGRICOLA NEL SUO TERRITORIO E NECESSITA DI UN DIPLOMA AGRARIO. LA TESTIMONIANZA E’ ASSOLUTAMENTE VERITIERA E DIMOSTRA QUANTO SIA ASSURDA LA SITUAZIONE ITALIANA PER UN CITTADINO ITALIANO CHE “VUOLE TORNARE ALLA TERRA” ED IN CHE SITUAZIONE DISASTROSA VERSI LA SCUOLA ITALIANA. LA NARRAZIONE E’ SURREALE MA PURTROPPO TRAGICAMENTE VERA.  Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , | 14 commenti

SUPERMERCATO ITALIA: COSA RESTA DA EXPORRE?

mafieRidimensionamento è un termine solitamente molto utilizzato in chiave calcistica. Questa parola viene pronunciata per descrivere una situazione nella quale un club rivede i propri obiettivi stagionali al ribasso, e manifesta la diminuzione delle proprie ambizioni attraverso la cessione dei calciatori di maggior caratura tecnica Tuttavia sembra proprio che gli eventi che si stanno verificando in questo periodo impongano l’utilizzo di detta parola anche quando si parla dell’Italia intesa come entità nazionale. I numeri non mentono mai, e basta snocciolarne alcuni per rendersi immediatamente conto della gravità della situazione in questione. Nell’ultimo lasso di tempo ben 437 aziende italiane, appartenenti ai settori piu disparati, dall’ alimentazione alla moda fino ad arrivare alla telefonia, sono passate nelle mani di acquirenti stranieri. Aziende niente affatto di poco conto, visto che tra esse possiamo annoverare nomi dell’importanza di Krizia, Gucci, Parmalat, Valentino, Star, Bertoli fino ad arrivare a vere e proprie aziende strategiche tra cui una su tutte Telecom, giusto per citarne alcune, fino ad arrivare alle più recenti Pirelli e Pininfarina.  Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , | 9 commenti

LA LEGA ABBRACCIA LA DESTRA: QUELLA ISRAELIANA

tessera2015legaCarnevale è terminato da non molto, e come tanti bambini cosi anche il partito rappresentato da Matteo Salvini (e fortemente influenzato da Maroni come abbiamo modo di dire da tempo) ha deciso che è giunto il momento di gettare la maschera. Il travestimento non era venuto poi cosi bene, tuttavia in molti ci erano caduti, specie nel disneyano mondo della Destra Radicale. A noi però non crea oggi alcuno stupore il fatto che un partito politico si mostri per quello che è, per ciò che è sempre stato e solamente per un breve periodo, coincidente peraltro con l’ avvicendamento di un segretario e la consultazione elettorale delle europee, ha smesso fintamente di essere. Le dichiarazioni di Roberto Maroni e il suo contiguo e fraterno incontro con Shimon Peres (documentato qui) non ci sorprendono affatto, come non ci sorprende la tessera 2015 della Lega Nord qui a lato riportata che pienamente dimostra il furbesco modo come si muove questo partito palesemente anti-nazionale. Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , | 19 commenti

PER UNA REPUBBLICA PRESIDENZIALE.

repubblicanaCresciuto a pane e Democrazia Cristiana, politico buono per tutte le stagioni governative, curriculum parlamentare denso di attività fatte, se a tutto ciò si affianca l’ essere un giurista si hanno tutte le carte in regola per aspirare al massimo che questo paese possa offrire in termini di potere: la Presidenza della Repubblica. La vita di Sergio Mattarella è un’insieme di tappe che fanno parte di un percorso preso da molti, escalation che qualche mese fa ha conosciuto il suo apice, portando l’ ex esponente della sinistra democristiana al Quirinale. Da Matteo Renzi (avendogli lui stesso aperto le porte del palazzo tanto ambito,  che lo ha indicato al suo partito come candidato da sostenere e ha raccolto intorno al suo nome una maggioranza sostanziale), non ci si può certo aspettare nulla in senso di discontinuità con l’azione politica che questo esecutivo sta portando avanti. Assistiamo giornalmente ad un generale plauso alla finta attività riformatrice che  starebbe avendo luogo. Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , | 10 commenti